Antix-M8, boot da pendrive USB o da immagine ISO


antix-logo

Il rilascio di Debian 5.0 di ieri ha inondato le pagine di molti siti, e le attese di molti fans, compreso me, sono state esaudite. Già da tempo chi aggiornava dai repo ufficiali intravedeva la versione matura di Debian e nei prossimi giorni potremo capirne di più.

Debian GNU/Linux è definito il sistema operativo universale, credo per il fatto che sia installabile su moltissime piattaforme. Decine sono le distro derivate, come Ubuntu, Knoppix, Sidux, Xandros, Mepis.

Un giorno prima di Lenny ha visto la luce anche antiX-M8 costola leggera di Mepis 8,  rilasciata con il nome “antiX MEPIS 8 Intifada“, che secondo gli autori è adatta per computers obsoleti e con poca RAM,

AntiX is designed to work on computers with as little as 64 MB RAM and Pentium II or equivalent AMD processors, but not K5/K6 processors. 128 MB RAM is recommended minimum.

Le note di rilascio e l’annuncio sono qui:

http://antix.mepis.com/index.php/Main_Page#News

http://www.mepis.org/node/14212

Morgantown, WV, US and Thessaloniki, Greece, Feb 12, 2009 — The antiX-team is proud to announce that antiX MEPIS 8 ‘Intifada’ – a fast and light complete desktop and livecd based

on SimplyMEPIS and Debian Testing, with a little bit of sidux,- is now available at mepis mirrors in the released/antix directories in full and base editions.

This release defaults to a fully customised icewm desktop (fluxbox is also installed) In addition to the SimplyMEPIS 8.0 foundation with its 2.6.27-15 kernel and Assistants, antiX has an improved

antiX-Control Centre, new scripts for screenshots, and phonebook. There are improved and extended themes and artwork for icewm and fluxbox. Localisation is much improved in this version.

Download della versione full: antiX-M8.iso

Una delle cose da considerare è che questa è una distro Debian con alcuni repository aggiunti, per permettere comunque una release camaleontica e scalabile. Di serie monta icewm e fluxbox come WM, ma una volta installata è possibile integrarla con qualunque cosa venga da madre Debian😉

Sono tantissimi i software presenti che permettono l’uso del wireless (wicd), riconoscimento di molti filesystems, l’uso di un centro controllo ben fatto (msystem e antixcc.sh) e alcuni tools presi da sidux.

Certo sembra un miscuglio, ma l’aspetto è gradevole e può essere facilmente fatta partire da pendrive USB o addirittura come immagine ISO da una partizione. Proprio questi due aspetti mi hanno spinto a parlarvi di questa piccola distro (la versione full è di 445Mb)

L’installazione su USB potete farla con il tool della live (msystem) oppure estraendo il contenuto dell’ISO e installando grub, esempio se la vostra pendrive è /dev/sdb (FAT32) montate in loop il file ISO:

# mkdir /mnt/loop /mnt/pendrive
# mount -o loop antiX-M8.iso /mnt/loop
# mount /dev/sdb1 /mnt/pendrive
# cp -rv /mnt/loop/* /mnt/pendrive
# grub-install --root-directory=/mnt/pendrive /dev/sdb
# umount /mnt/pendrive
# umount /mnt/loop

al boot avrete la pendrive in sola lettura, ma se vi fidate potete abilitare la scrittura da root con:

# mount -o remount,rw /cdrom

Per il boot con il file ISO va creata su un sistema linux esistente, una directory /antix contenente il file antiX-M8.iso, il kernel vmlinuz e il file initrd.gz (estratti dal file ISO) e infine va aggiunta al file /boot/grub/menu.lst la seguente sezione:

* se la partizione è /dev/sda2, grub è hd0,1 *

### ISO boot
title antiX-M8 boot da ISO
kernel (hd0,1)/antix/vmlinuz boot=fll quiet vga=791 fromiso=/antix/antiX-M8.iso
initrd (hd0,1)/antix/initrd.gz

title antiX-M8 Faster boot da ISO
kernel (hd0,1)/antix/vmlinuz vga=normal quiet nosplash drvr=vesa aufs lean Xtralean fromiso=/antix/antiX-M8.iso
initrd (hd0,1)/antix/initrd.gz

Questo permette di avere il boot alternativo su distro già installate, anche per il recovery o la navigazione da live cd😉

Ecco infine alcune schermate della live da ISO:

full_screen4

full_screen3

full_screen1

full_screen2

Enjoy🙂

Info Antonio Doldo
www.toolinux.it - www.virtualboxes.org - adoldo.wordpress.com - Linux user & Android fan

4 Responses to Antix-M8, boot da pendrive USB o da immagine ISO

  1. lightuono scrive:

    Debian è il BENE :D! Anche se la mia preferita resta e resterà sempre Slackware😉

  2. Pingback: Antix-M8, boot da pendrive USB o da immagine ISO | Yourpage live news aggregator

  3. Antonio Doldo scrive:

    @lightuono
    nessuna guerra di religione🙂
    credo che in Linux quando si parla di distro è sempre meglio rimanere sulla difensiva, ma se vuoi sapere cosa uso io, ti rispondo in percentuale: al lavoro ubuntu 8.04 e debian entrambi su alcuni server e desktop, a casa debian e ubuntu su altri due per i test, però nel corso degli anni (tanti), vedi:
    http://i18n.counter.li.org/cgi-bin/runscript/display-person.cgi?user=47338
    ho usato slackware all’inizio, dopo redhat, poi mandriva e suse .
    Questa o quella per me pari sono😉 sono invece convinto che molto arriva dalla comunità e per ora checché se ne dica ubuntu e debian sono quelle con più attività.
    Resta il fatto che slackware è stata sempre considerata la “solida roccia” e su questo nessuno può obiettare😉
    Con simpatia,
    Antonio

  4. marco scrive:

    Ciao, ho provato ad eseguire il boot di una knoppix6 da iso (tant è sempre una debian derivata), ma si blocca dicendo che non trova il kernel. Sai darmi consigil?
    Grazie.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: