Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian Lenny


Da diverso tempo non scrivo più su vmware server, anche per il fatto che per scelta mi piace usare VirtualBox OSE, che non è così sensibile ai cambi di distro e kernel e tra l’altro è molto più leggero. In pratica con vmware-server ogni volta che si cambia kernel si corre il rischio che non si compilino più i moduli vmmon e vmnet.

Si deve ricorrere quasi sempre a patches della comunità (quindi non ufficiali) per avere questo prodotto funzionante, che ha sicuramente molte cose positive: non è open, ma gratuito e permette per piccole realtà di avere un backend di virtualizzazione. La versione 1.0.8 build-126538 non si smentisce e infatti sia su debian che su ubuntu non compila correttamente (la versione 2.x non la considero nemmeno per le risorse hardware richieste).

Per la compilazione è sufficiente scaricare la patch da questo sito, decomprimerla e eseguire il file runme.pl.

Ho effettuato l’installazione sia su debian lenny che su ubuntu intrepid, rispettivamente con i kernels 2.6.26-1-686 e 2.6.27-9, riscontrando su entrambe i problemi suddetti.

Su Debian inoltre gnome-vfs dopo l’installazione mi dava dei problemi di browsing con la console e ho colto l’occasione per passare sia Gnome che Nautilus alla versione 2.24 e i problemi sono spariti🙂

Un po’ di appunti copia e incolla, sono visibili su questo documento google, anche se messi in modo grezzo.

mentre questo è un video dell’interfaccia web mui con due VM (Sidux e debian) in contemporanea sul mio portatile (1gb RAM, Intel(R) Pentium(R) M processor 1.86GHz, Debian Lenny) sul mio desktop (AMD 64 X2 Dual Core 5000+, 2GB RAM, Ubuntu Intrepid)

Vediamo come procedere per l’installazione:

Forse non sono tutti necessari, ma da varie guide ho raccolto quali sono i files necessari da installare:

FILES="openssh-server libx11-6 libx11-dev libxtst6 xinetd wget linux-headers-`uname -r` build-essential gcc binutils-doc cpp-doc make manpages-dev autoconf automake1.9 libtool flex bison gdb gcc-doc libc6-dev-amd64 lib64gcc1 xinetd build-essential"

$ sudo apt-get install $FILES

scarichiamo il pacchetto server (è necessario un numero di serie, ottenibile registrandosi), l’interfaccia vmware-mui e la patch:

$ wget -c http://download3.vmware.com/software/vmserver/VMware-server-1.0.8-126538.tar.gz
$ wget -c http://www.insecure.ws/warehouse/vmware-update-2.6.27-5.5.7-2.tar.gz
$ wget -c http://download3.vmware.com/software/vmserver/VMware-mui-1.0.8-126538.tar.gz

$ tar zxvf VMware-server-1.0.8-126538.tar.gz
$ cd vmware-server-distrib/
$ sudo ./vmware-install.pl

Quasi sicuramente con i kernel attuali si otterranno errori, scompattiamo quindi il file vmware-update-2.6.27-5.5.7-2.tar.gz e eseguiamo

$ sudo ./runme.pl

ecco la parte finale (E’ NECESSARIO IL NUMERO DI SERIE, CHE SI OTTIENE REGISTRANDOSI):
……………..

Please enter your 20-character serial number.

Type XXXXX-XXXXX-XXXXX-XXXXX or ‘Enter’ to cancel: YYYYY-YYYYY-YYYYY-YYYYY
Starting VMware services:
Virtual machine monitor done
Virtual ethernet done
Bridged networking on /dev/vmnet0 done
Host-only networking on /dev/vmnet1 (background) done
Host-only networking on /dev/vmnet8 (background) done
NAT service on /dev/vmnet8 done

The configuration of VMware Server 1.0.8 build-126538 for Linux for this
running kernel completed successfully.

😀

Per l’installazione dell’interfaccia web vmware-mui (porta 8333) potrebbe essere necessaria questa (vecchia, i problemi rimangono) patch. mentre l’installazione è banale:

$ tar zxvf VMware-mui-1.0.8-126538.tar.gz
$ cd vmware-mui-distrib/
$ sudo ./vmware-install.pl

…………. Generating SSL Server Certificate

Starting httpd.vmware:                                              done
The configuration of VMware Management Interface completed successfully.

Verifichiamo che i processi vmware-mui siano in ascolto:

$ sudo netstat -anp|grep vmware|grep “LISTEN ”
tcp        0      0 0.0.0.0:8333            0.0.0.0:*               LISTEN      5067/httpd.vmware
tcp        0      0 0.0.0.0:8222            0.0.0.0:*               LISTEN      5067/httpd.vmware

e così avremo il nostro server gestibile da web.

Enjoy😀

Info Antonio Doldo
www.toolinux.it - www.virtualboxes.org - adoldo.wordpress.com - Linux user & Android fan

15 Responses to Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian Lenny

  1. Pingback: Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian Lenny | Blogs

  2. Pingback: Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian Lenny | Tech

  3. Pingback: Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian Lenny | Blog Next

  4. Pingback: Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian …

  5. barra scrive:

    Io per lavoro sto usando esclusivamente vmware2.0. Le richieste hw non mi sembrano poi così diverse da quelle della precenente versione. Forse un pò + di memoria ma i vantaggi rispetto a virtualbox sono imho numerosi.

  6. Trap scrive:

    quali vantaggi rispetto a virtualbox? Adesso è uscita la 2.1 di quest’ultimo…

  7. Antonio Doldo scrive:

    @barra
    la 2.0 mi sembra che a macchine spente occupi circa 400MB di RAM+SHARE, la 1.0 circa 100 e virtualbox 2.1 solo 10
    non sono certo queste le ragioni che fanno scegliere l’uno o l’altro prodotto, specie se si tratta di fornire servizi. Con la versione 2.1 di VB che sceglie il formato vmdk per i dischi e che ha ridisegnato il networking, forse lascia il ruolo “giocattoloso” (commento di LuNa, tempo fa) e assume un significato diverso, oltretutto prestazionale su hardware non potentissimo.

    @trap
    Su VB si sta lavorando parecchio e appena verranno fuori caratteristiche gestionali, anche su interfaccia web, gestione a caldo della rete e delle macchine virtuali, si potrà pensare di avere un competitor anche in produzione.

  8. barra scrive:

    Sarà che non ho mai avuto molta voglia di dedicare tempo a vb ma all’atto pratico tutte le sperimentazioni fatte in laboratorio sono state un fallimento. Rete che dava problemi, centralini voip con lag notevoli (ne ho in giro un paio che girano virtualizzati su vmware server che hanno altre 4/5 VM).

    La memoria sinceramente ora che di default mettiamo almeno 2gb su ogni macchina venduta non la vedo come un grosso problema.

  9. Pingback: Installazione di VMware-server 1.0.8 su Ubuntu Intrepid e Debian Lenny | Yourpage live news aggregator

  10. Antonio Doldo scrive:

    @barra
    Lo so che la memoria è ormai a costi stracciati, ma VB permette di far girare macchine virtuali anche su macchine con 512MB di ram e mi riferisco naturalmente a prove, test e sperimentazioni, non di certo a ambienti produttivi.
    La versione 2.1 è un’altra cosa rispetto alla stessa 2.0, e sicuramente si sta dimostrando un prodotto in continua evoluzione. Per Vmware server credo che faccia comodo a VMware visto che con questo poi entra nel mercato, vendendo esx a costi notevoli😉
    Il concetto di open poi, rispetto a quello gratis è per me fondamentale, consapevole che anche Sun cavalca in qualche modo la tigre 8)
    Grazie dei commenti e Auguri per il nuovo Anno🙂
    Antonio

  11. Jena Plisskin scrive:

    Scusate, una domanda: vmware per quanto ne sò posso lanciarlo anche da un sistema senza X e controllarlo da remoto con l’interfaccia web. Con VB si può fare lo stesso ?

  12. Antonio Doldo scrive:

    @Jena Plisskin
    Non esiste ancora un’interfaccia web usabile, alcuni prototipi mi sembra siano basati su python. In pratica per ora per la PUEL si può usare il protocollo VRDP mentre per la OSE c’è sempre la possibilità di far partire la macchina virtuale con VBoxHeadless e aspettare che si avvii per contattarla in remoto. Un tutorial è visibile su:
    http://www.howtoforge.com/vboxheadless-running-virtual-machines-with-virtualbox-2.0-on-a-headless-ubuntu-8.04-server
    Secondo me l’introduzione del controllo web potrebbe fare un altro salto di qualità a VirtualBox.
    Ciao,
    Antonio

  13. Jena Plisskin scrive:

    Si farebbe un immenso salto di qualità, soprattutto se si può lanciare VB senza X, risparmiando anche la CPU sulla gestione di Xorg. Ma non credo la faranno, almeno per ora, secondo me la differenza tra vmware server e VB stà in questo.

  14. Roberto Mischiatti scrive:

    Grandi… sono riuscito ad installare vmware server
    1.0.8 su Ubuntu 8.10… Grazie

  15. Antonio Doldo scrive:

    @Roberto Mischiatti
    Grazie della comunicazione, pur non seguendo il blog, mi fa piacere che a distanza di tempo, può ritornare utile🙂
    Ciao,
    A.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: