Ubuntu 8.10 Plus: Intrepid con OpenOffice 3 e altro


UBUNTU 8.10 PLUS con OpenOffice 3Nel panorama della diffusione del software libero emerge ancora il Majorana di Gela: sul portale è disponibile Ubuntu 8.10 Plus Remix, la versione non ufficiale di Ubuntu che prevede di serie la lingua italiana, tanti utilissimi programmi, codecs e utilità non presenti nella versione ufficiale. Tra tutti spicca lo stupendo e nuovissimo OpenOffice-3.

Ubuntu Plus Remix 8.10, è già disponibile per il download ed è nata dalla collaborazione tra Antonio Doldo e Antonio Cantaro.


UBUNTU 8.10 Plus Remix, ossia Ubuntu live con OpenOffice.org 3

A fine ottobre è uscita la nuova versione di Ubuntu 8.10, denominata Intrepid Ibex (Intrepido Stambecco). La versione ufficiale è fondamentalmente in inglese, ma può essere resa in lingua italiana se si ha la disponibilità di una connessione internet. La versione ufficiale, purtroppo non contiene OpenOffice 3, bensì la versione precedente. Inoltre per consentire la distribuzione in un CD (in considerazione che non tutti hanno un lettore DVD), mancano alcune applicazioni che, per molti utenti, possono essere utilissime. Ovviamente, sapendo cosa fare ed avendo una connessione internet è possibile personalizzare ed ampliare Ubuntu secondo le proprie esigenze. Di fatto è quello che fanno gli utenti esperti subito dopo l’installazione della versione ufficiale di Ubuntu.

Nell post precedente su UCK 2.0.4, facevo l’esempio di come creare un’immagine ISO personalizzata di Ubuntu:
“…Da pochi giorni, appena uscita Ubuntu Intrepid, è stata rilasciata la nuova release 2.0.4 di UCK (Ubuntu Customization Kit), che permette di creare una versione personalizzata di Ubuntu, partendo dalle immagini ISO…”

Il Prof. Antonio Cantaro, leggendo l’articolo ebbe un’idea sulla condivisione della distro ampliata, diceva:
“Ciao Antonio …. perché non mettere a disposizione di tutti la tua iso DVD? Se l’hai organizzata per te sono sicuro che sarà apprezzatissima da tutti. Agli utenti più addentrati, usare UCK (così ben fatto) non comporta nessun problema, mentre per coloro che sono alle prime armi la cosa potrebbe comportare qualche difficoltà. Antonio, se hai problemi di spazio web, posso ospitare io il file ISO e consentirne il download..”.
Com’è finita? Con la nascita di Ubuntu 8.10 Plus Remix che vi stiamo proponendo. Infatti dopo diverse e-mail, telefonate e concordamenti vari, abbiamo deciso, insieme, quali applicazioni inserire nella versione Plus, che in definitiva è risultata ancora più ricca e completa della versione originale. Dopo diverse versioni, siamo approdati a quella che vi proponiamo. Io ho realizzato materialmente l’immagine ISO, grazie ad UCK, ed Antonio Cantaro ha curato la grafica, ospitando infine l’immagine ISO nel sito del Majorana, pronta per il download e per la masterizzazione su DVD. Insomma una bella collaborazione nata on-line.

Si sottolinea che Ubuntu 8.10 Plus remix NON è una versione ufficiale, ma un’integrazione della versione ufficiale medesima.

Infatti avendo scelto di non vincolarci alla dimensione di un CD, abbiamo creato un’immagine di circa 1,1 GB da masterizzare su DVD. Questo ci ha permesso di aggiungere molte applicazioni, codecs, lingua italiana, utilità, ed altro che non sono contenuti nella versione ufficiale di Ubuntu 8.10. Questa versione, come l’originale, può essere provata anche in modalità LIVE

Caratteristiche di Ubuntu 8.10 Plus Remix


Ubuntu 8.10 PLUS - Label alta risoluzione
Vediamo adesso cosa offre in più questa versione rispetto all’originale.

Lingua Italiana

Sono stati inseriti i pacchetti della lingua italiana. Questo significa che per quanti non hanno una connessione internet possono godersi Ubuntu (anche in versione live) completamente in italiano. Basta procurarsi un DVD o una “iso” (amici, altro computer con connessione ADSL, ecc…)

Applicazioni / Accessori

Avant Window Navigator – Si tratta di una simpaticissima  barra animata che si apre  nella parte bassa dello schermo  e mostra le icone delle applicazioni aperte e quelle che vi trasciniamo col mouse. Ecco come si presenta la barra.

VirtualBox OSE – Si tratta di una macchina virtuale, in pratica possiamo avere un altro computer che funziona dentro il nostro Ubuntu. Possiamo avere, ad esempio Windows che gira dentro Ubuntu. Date uno sguardo a questa pagina.

Applicazioni / Audio video
Amarok – Ottimo lettore multimediale. Una delle caratteristiche di Amarok è la possibilità di ricevere informazioni sui brani ascoltati, come il testo della canzone, la copertina dell’album o le informazioni sull’autore da vari servizi presenti su Internet, come MusicBrainz o Amazon.com.

Avidemux – Applicazione per l’ editing video. Permette di modificare, tagliare, unire, applicare filtri (resize, cropping, eliminazione del rumore) e re-encodare video AVI (DivX/Xvid) o MPEG(1 e 2) . In pratica ci permette di aggiustare e/o manipolare i filmati.

K3b – Bel programma per la masterizzazione. L’ interfaccia grafica è senza dubbio la più accattivante del settore, basandosi sulle librerie QT e ricalcando dunque lo stile del noto KDE. Avendo a disposizione le librerie ed i software opzionali, è possibile rippare e comprimere DVD in MPEG, file Ogg Vorbis, creare Video CD o CD bootabili e normalizzare le tracce dei CD audio. Viene lasciato anche Brasero chè è l’applicazione per la masterizzazione predefinita di Ubuntu.

Mplayer (Movie Player) – Si tratta del leader indiscusso nel campo dei player video, è praticamente onnipotente. Supporta virtualmente qualunque formato audio/video esistente, tra i più importanti cito: MPEG/VOB, AVI, Ogg/OGM, VIVO, ASF/WMA/WMV, QT/MOV/MP4, RealMedia, Matroska, NUT, NuppelVideo, FLI, YUV4MPEG, FILM, RoQ, PVA files, XAnim e Win32 DLL codecs. È possibile vedere VideoCD, SVCD, DVD, 3ivx, DivX 3/4/5 e WMV3. MPlayer può eseguire i principali stream disponibili su internet e salvarli.

VLC (Videolan Player) – Player multimediale leggero e versatile che permette la ripsroduzione dei formati più diffusi (MPEG 1, 2 e 4, DivX, mp3, ogg) oltre a DVD, (VCD) e streaming.

Applicazioni / Grafica

GQview – Per visualizzare le proprie immagini. Consente di mettere ordine e di utilizzare più proficuamente il proprio archivio di fotografie. Supporta tutte le principali caratteristiche che si richiedono a questo tipo di strumenti: la visualizzazione delle anteprime in miniatura, la possibilità di zoomare le immagini, di creare una presentazione automatica (slideshow), di aprire le immagini in un programma esterno per la modifica, di aggiungere commenti e annotazioni alle foto.

Scribus – Un programma di Desktop Publishing, che permette la realizzazione di volantini, opuscoli divulgativi, locandine, piccoli quotidiani, giornalini, presentazioni in PDF… la lista degli esempi di utilizzo sarebbe troppo lunga. Scribus è utile in tutte quelle occasioni in cui sia necessario un layout flessibile. Può essere creato ogni tipo di stampato sia per dimensioni e per formato: pagine singole, doppia facciata o più falde su un’ampia vastità di supporti.
Applicazioni / Internet

Google Earth – Google Earth consente di sorvolare tutta la terra per osservare immagini satellitari, mappe, terreni, edifici 3D e per esplorare persino le galassie celesti. Si può andare alla scoperta di innumerevoli luoghi geografici, salvare le località visitate e condividerle con altri utenti.

SkypeSi tratta è un software di messaggistica istantanea e VoIP. Esso unisce caratteristiche quali la chat, il salvataggio delle conversazioni, il trasferimento di file ad un sistema per telefonate basato su un network Peer-to-peer. Possibilità di ascoltare utenti in rete (cuffia e microfono – telefonia gratuita).  Facendo uso di un servizio a pagamento, SkypeOut, permette di effettuare chiamate a telefoni fissi, rendono il programma competitivo rispetto ai costi della telefonia tradizionale, soprattutto per le chiamate internazionali e intercontinentali. Con Skype è possibile anche inviare sms a basso costo verso tutti gli operatori di rete mobile.

Sun java 6 Web Start – Java consente di giocare online, chattare con persone in tutto il mondo, calcolare l’interesse del mutuo e visualizzare immagini 3D, solo per citare alcune funzionalità. È inoltre integrato con le applicazioni intranet e altre soluzioni di e-business che rappresentano la base della tecnologia aziendale. Ormai per godere appieno di tutte le possibilità offerte dal web bisogna avere Java installato nel proprio computer.
Applicazioni / Strumenti di sistema

Compiz-Fusion – Compiz dà vita a vari e stupendi effetti visuali che semplificano l’uso del desktop, lo rende più potente, intuitivo e più accessibile dagli utenti che hanno esigenze speciali. Compiz attiva i suoi sbalorditivi effetti lasciando a bocca aperta l’utente anche su computer datati. Ubuntu ha già installato Compiz-fusion ma non risulta attivato, con Ubuntu PLUS Remix, esso sarà già pronto ed immediatamente utilizzabile. Date uno sguardo al filmato di questa pagina.

Ubuntu tweak – Utilità che consente di personalizzare Ubuntu. È possibile intervenire su molti aspetti come i programmi che partono all’avvio, le icone visualizzate sul desktop e le azioni associate al tasto destro del mouse. Inoltre è possibile installare software particolari (non contenuti nei repositories di Ubuntu) con un semplice click del mouse. Può essere utile per ripulire i file inutilizzati, per settare Gnome, Compiz (effetti grafici), Nautilus e la sicurezza del Sistema. Se si vuole personalizzare Ubuntu in tutta sicurezza e con poca esperienza, dato che non esistono applicazioni simili di default, Ubuntu Tweak è l’ ideale.

Applicazioni / Ufficio

Adobe reader 8.1.2 – Il famosissimo lettore di file PDF che non è installato in Ubuntu. Esso, quindi, può sostituire od essere un’alternativa, al lettore pdf standard di Ubuntu.

OpenOffice 3Come già detto in precedenza  Ubuntu 8.10 esce con la versione 2 di OpenOffice.org. Un vero peccato viste le caratteristiche della nuovissima versione 3, di cui sono disponibili pure i video manuali. La versione PLUS di Ubuntu non poteva non averlo ed anzi in un primo momento volevamo chiamare questa versione, proprio Ubuntu OOo3, che abbiamo mantenuto come sottotitolo. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti gli amici di PLIO (Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org) che tanto si prodigano per il perfezionamento e la divulgazione della suite.

Troviamo ancora:

WineAvete un programma che gira sotto windows e di cui non potete fare a meno  o a cui siete particolarmente legati? Con Wine possiamo installarlo sotto Ubuntu come se si trattasse di Windows. Basterà fare doppio click sul file d’installazione (il famoso “setup.exe” o “install.exe” o similari) e l’installazione si avvierà. Quasi sempre il programma funzionerà. Conosco gente che fa funzionare, sotto Linux, software sofisticatissimo scritto per Windows.

Aggiornamenti di sicurezza – La versione PLUS è stata aggiornata subito prima della sua diffusione.

Drivers Nvidia – Quanti hanno un computer con scheda grafica Nvidia si troveranno la strada spianata. Coloro che hanno altri tipi di schede possono sempre rimuovere i driver (da Synaptic con pochi click del mouse).

ImageMagick – Si tratta di una suite di programmi per la modifica di immagini. Le funzioni di ImageMagick includono la creazione, la visualizzazione, la conversione da un formato all’altro, e le più svariate operazioni di modifica.

Alsa-firmware – Contiene firmware per alcune schede sonore.

Plugins aggiuntivi vari – Trovere diversi plug-in, compreso flash 10, già installati e pronti per essere utilizzati.

Medibuntu – Una collezione di software dedicato a chi ha necessità di utilizzare formati non-free e include oltre a codec aggiuntivi, delle versioni di Amarok e Mplayer  (per l’utilizzo consultare le note legali). Quindi codecs per aprire ogni genere di file multimediale

Utilities di vario genere – Svariati tools che renderanno i loro servigi al momento del bisogno.

Font aggiuntivi – Abbiamo aggiunto diversi font che facilitano la visualizzazione di documenti e pagine web nella modalità in cui sono stati creati.

E altro ancora …..  che non staremo ad elencare, per non annoiarvi. Sono tutte piccole cose che vi torneranno utili al momento opportuno e non vi faranno perdere il tempo di cercarle ed installarle.

Ricordiamo che Ubuntu 8.10 (ultima versione) e quindi anche questa versione PLUS, sarà  supportato fino al 2010, mentre Ubuntu 8.04 LTS (Long Term Support , ossia  Lungo Termine di Supporto), sarà supportato fino al 2011.

Nota conclusiva: il DVD di Ubuntu 8.10 PLUS Remix, in versione live, potrebbe lanciare un messaggio relativo a problemi con “glxinfo” su computer senza scheda Nvidia. Basta chiudere la finestra ed ignorare l’avviso. Nessuna preoccupazione in quanto è generato dai drivers installati nella versione Plus. Dopo l’installazione (anche se il computer non ha una scheda video Nvidia) il problema sparirà.

NB: Questo post è stato scritto interamente utilizzando il DVD Live

🙂

CONSIGLIO: considerata la grandezza del file si consiglia l’uso di un download-manager che vi consentirà una maggiore velocità e soprattutto di potere riprendere in download in caso d’interruzione (volontaria o meno). Chi usa Internet Explorer può utilizzare Download Express, invece chi usa Firefox (sia con Windows che con Linux) poù installare il componente (estensione): DownThemall!  – Vedi come fare tutto con questo filmato relativo ad un’altro componente “Sage”. Il procedimento è identico, basta cercare per DownThemall! Dopo avere installato il componente e riavviato Firefox sarete pronti per il download.

Quest’articolo esce in contemporanea su questo blog e sul sito dell’Istituto Majorana. Io ed Antonio Cantaro, insieme, ringraziamo quanti hanno prestato la loro attenzione. Buon Download.

Download Ubuntu 8.10 PLUS Remix

UPDATE:

* md5sum: 9e5ff139501c6809fab98278210d118d ubuntu-8.10-OOo3_5-desktop-i386.iso

* Lista pacchetti installati

NOTA: L’immagine ISO non va masterizzata come un file qualsiasi, altrimenti il DVD non funziona. Se non sapete come si masterizza un’immagine ISO, date uno sguardo a questa pagina.


Ecco alcune copertine per la custodia del DVD (label)

Ubuntu 8.10 PLUS - Label 1

Click sull’immagine per ingrandire

Download

Ubuntu 8.10 PLUS - Label 2

Click sull’immagine per ingrandire

Download

Ubuntu 8.10 PLUS - Label 3

Click sull’immagine per ingrandire

Download

Ubuntu 8.10 PLUS - Label 4

Click sull’immagine per ingrandire

Download

Download copertina (label) ad alta qualità

Info Antonio Doldo
www.toolinux.it - www.virtualboxes.org - adoldo.wordpress.com - Linux user & Android fan

273 Responses to Ubuntu 8.10 Plus: Intrepid con OpenOffice 3 e altro

  1. giancarlo scrive:

    penso che openoffice 3, virtualbox e i codec sono l’ unica cosa più o meno condivisibile

    che senso ha mettere una applicazione non opensource al posto di una open come nel caso di Adobe reader ?!?

    e perchè riempire un sistema GNOME di applicazioni KDE ????
    come Amaork al posto di banshee ?!?

  2. Antonio Doldo scrive:

    @giancarlo
    Intanto ti ringrazio per il commento e l’osservazione.
    Come hai visto la distro è Ubuntu con aggiunta di software comune, compresi i drivers Nvidia che opensource non lo sono, almeno quelli utilizzati da noi presi dai repo Ubuntu.
    La scelta di usare alcuni pacchetti piuttosto che altri, dipende da chi potrebbe essere interessato a usare la distro, non interessato esclusivamente a pacchetti open
    (in questo caso avrei scelto Debian).
    E’ pensata quindi per studenti e persone che vengono dal mondo windows.
    Non sono d’accordo sul fatto che dici che abbiamo riempito di pacchetti KDE, perché ci sono solo k3b e amarok,
    Se condividi il fatto di inserire i codecs dovresti sapere che non è che siano proprio “free”, quindi lo fai perché ti fa comodo, giusto?
    Ti invito a leggere questa lista di pacchetti installati, dove kde è presente solo per kdelibs, k3b e amarok:
    http://adoldo.netsons.org/files/lista-dpkg.txt
    Se poi vogliamo puntualizzare io uso Gnome su Debian, ma uso k3b e amarok, perché non dovrei?
    Sul significato di OpenSource, penso che Ubuntu è distante da debian per il contenuto dei pacchetti e per la filosofia, ma qui rasentiamo il purismo e non è questo il posto adatto, ne tantomeno il fatto di aver aggiunto softare dai repo medibuntu, al quale la maggioranza degli utenti Ubuntu attinge.
    Sapevamo di ricevere critiche, e se aiutano che ben vengano, e speriamo di riceverne altre, più costruttive.
    Ciao,
    Antonio

  3. Felix scrive:

    Salve,
    Pensate di creare anche una versione a 64Bit?
    Comunque complimenti per il lavoro fatto! E’ ideale per chi ha poco esperienza e viene da Windows.

    Grazie.

  4. Antonio Doldo scrive:

    @Felix
    per ora no, però ci si può pensare, se la cosa interesserà più persone non vedo perché no.
    Grazie per i complimenti e non esitare a farci avere feedback e impressioni.
    Ciao,
    Antonio

  5. Federico scrive:

    Anche Skype e virtual box sono scritti con le librerie Qt (kde).
    Io, personalmente, preferisco usare software open e gtk quando possibile. Sono d’accordo con l’inclusione di skype (se tutti i nostri amici hanno skype è inutile usare altro) e K3b insieme a Brasero. Non sono per niente d’accordo su adobe pdf reader (evince è più veloce ed è open) e su amarok (su gnome meglio banshee). Avrei incluso i codec xine piuttosto che gtreamer per i video (permettono di usare lo zoom con i divX). Avrei aggiunto wicd al posto di gnome-network-manager e il music applet per il pannello. Non avrei incluso virtual box visto che un utente esperto se lo sa installare mentre un principiante non saprebbe cosa farsene.
    Per il resto condivido tutte le altre scelte. Chiaramente quelle sopra non sono critiche ma opinioni, la scelta del software è molto personale. E trovare un mix di programmi adatti al grande pubblico non è facile. L’unica cosa su cui insisto è wicd. Gnome-network manager da davvero troppi problemi. Ah e avrei aggiunto tra i software anche deluge-torrent ed amule.

    Complimenti per l’ottimo lavoro.
    Ciao

  6. Mir scrive:

    Ciao,
    neanche a me piace questa tua variante, la trovo ridondante, disomogenea e forse manco funzionante. Poco giustificato aggiungere per esempio i driver Nvidia adatti alla tua scheda grafica, dubito poi che possa funzionare lo streaming video in firefox senza gecko-mplayer e gnome-mplayer, inutili addirittura i pacchetti gstreamer0.10-plugins-bad-multiverse-dbg e gstreamer0.10-plugins-ugly-multiverse-dbg. La scelta inoltre di inserire software in Qt tradisce la storica scelta di fondo di Ubuntu, quella di separare nettamente i due ambienti desktop, Gnome e Kde, favorendo al contempo la convergenza dei backend. Credo comunque che sia buona la tua intenzione, condividere un’immagine di Ubuntu che sia immediatamente fruibile. Questo proposito lo si può raggiungere aggiungendo pochi pacchetti e rimanendo nell’ambiente Gnome.
    Mir

  7. Mario scrive:

    anch’io mi associo a quanto detto da Felix, è da tempo che seguo anche il vostro blog, e questa è stata sicuramente una iniziativa meritevole di plauso.
    proverò senz’altro la distro che proponete, sebbene si a piuttosto restìo ad abbandonare Hardy 8.04 che è pur sempre una lts.
    In più avendo un Acer 5520 non sono ancora riuscito a risolvere il problema di riconoscimento della sk wifi Atheros 5007g, e addirittura provando la distro 8.10 da live cd non mi riconosce nemmeno la cablata.
    Complimenti ancora e grazie, Mario

  8. jackme scrive:

    Ciao, apprezzo molto questa distro, la scarico e la proverò.

    L’unica cosa che non mi piace, è l’utilizzo della lingua italiana…c’è un modo per usare la vostra distro ma ripristinando la lingua di default?

    Mica per niente…l’italiano è ottimo la divina commedia, però il Desktop è il DESKTOP, non la SCRIVANIA!!!!! :-))

    Grazie e complimenti!

  9. Antonio Doldo scrive:

    @federico
    Per me molto è importante il tuo punto di vista e non solo perché dici che sono opinioni e non critiche.
    In effetti bisogna considerare che:
    1) non esiste nessuna pretesa di fare scelte azzeccate, la distro è nata inizialmente e remixata per l’integrazione di OpenOffice.org 3.0
    sono stati aggiunti alcuni pacchetti di uso comune indirizzati a studenti che spesso lavorano su windows in aule didattiche o a casa.
    2) Adobe reader non è un software open, cosi come non lo è googleearth, skype e altri codecs o plugins che spesso sono inseriti in molte distro, Acrobat all’avvio chiede di accettare una licenza, quindi si può rifiutare e disinstallare.
    3) Ho idee personali anche su skype che uso spesso, e vedo che molti usano tranquillamente amsn, emesene e pidgin per passare dai servers microsoft (!!!)
    Tornando alle scelte gtk/kde non è possibile avere una cosa che soddisfi tutti, come dicevo prima uso gnome, ma non rinuncerei a virtualbox/qt perché è uno dei filoni di questo blog.
    4) Wicd è una delle prime cose che installo per me, mi piace molto e vedremo se inserirlo nella prossima release, se non ci cazziano🙂 intrepid è ancora “fresca, fresca”, vedremo.

    5) vedremo anche per i codecs xine e il resto, non credo che siano utili invece deluge-torrent e aMule, che possono essere aggiunti da Synaptic per chi li volesse, sono in fondo pacchetti piccoli.
    Ti ringrazio tantissimo per il tuo contributo e i suggerimenti.

    Ciao,
    Antonio

  10. Antonio Doldo scrive:

    @Mir
    Certo che le scelte non sempre possono essere condivisibili, come dicevo nel commento precedente, avremmo fatto di più (o di meno) se ci fosse stato più tempo e collaborazione, ma cosi almeno per openoffice 3 abbiamo una distro che anche in Live, permette di lavorare in ambito didattico/casalingo, forse avremmo scegliere i plugins adatti e la tua osservazione la prenderemo in considerazione.
    Per quanto riguarda il “tradimento” di Qt, mi pare esagerato, non mi sembra che l’uso di gnome venga “infettato” da pacchetti che per alcuni sono irrinunciabili.
    per il termine “manco funzionante” mi meraviglio e mi aspetto di ricevere feedback su questo. Non è che in due avessimo un parco macchine da datacenter, ma qualche test l’abbiamo fatto, anche su pc senza nvidia. Per quelli che hanno tale scheda, compiz funziona anche in live (solo se viene usato nvidia-xconfig).
    per questo nella prossima versione (se ci sarà) propporemo due versioni gnome/kde, se questa sarà l’esigenza di chi dovrà usarla.
    Grazie e ciao,
    Antonio

  11. Antonio Doldo scrive:

    @Mario
    ti ringrazio per la dimostrazione di simpatia e per i complimenti.
    Per la tua scheda forse dovresti usare i drivers madwifi, cerca su google, esempio:
    http://www.ubuntugeek.com/atheros-ar5007-wireless-with-madwifi-on-ubuntu-804-hardy-heron.html
    Ciao,
    Antonio

  12. Antonio Doldo scrive:

    @jackme
    grazie per il contributo, facci sapere.
    per quanto riguarda la lingua, anche in live, basta che install i pacchetti language-pack relativi, mentre non è possibile scegliere all’avvio le altre lingue, forse inseriremo l’inglese.
    Per ciò che riguarda Desktop/Scrivania per esempio ubuntu-tweak (già installato) permette di definire i nomi delle cartelle di lavoro.
    Ciao e grazie a te,
    Antonio

  13. ILLUMINATEMI scrive:

    salve, avrei una domanda da fare….uso pure io UCK e ho fatto la mia iso personale ma non riesco ad cambiare il tema di default, ne le impostazioni di alacarte. dopo che masterizzo la iso, mi ritrovo tutto in default. come devo fare per mettere il mio tema e le mia impostazioni?grazie.

  14. U-Black scrive:

    …sono un purista di Slackware e come è risaputo non sono certo un estimatore di Ubuntu…però…
    complimenti per l’idea avuta.
    Condivido pienamente lo spirito e soprattutto il fatto di aver condiviso il lavoro, perchè questo è nell’ottica dell’etica.
    Ovviamente consiglierò il tuo link per il download di Ubuntu…

    potrai constatarlo direttamente dal mio blog.

  15. Pingback: Antonio Doldo’s Ubuntu 8.10 Plus « Pistulune staminchiazza….capocchiova!

  16. Antonio Doldo scrive:

    @U-Black
    grazie per i complimenti, vedo che capisci quello che è stato lo spirito animatore di questa cosa fatta in tre giorni. Sarebbe ora che si tendesse a usare Linux, specie nelle scuole dove avvengono certi avvelenamenti cerebrali.
    E’ chiaro che un blog è fatto per parlare, dichiarare intenzioni o anche criticare, e tutto ciò è solo che naturale che avvenga.
    Diverso è sul campo, dove si dovrebbe lavorare alla base, siano esse scuole, centri di cultura e informazione, enti locali e statali, ma questo può essere utopia, forse, almeno oggi.
    Ciao e speriamo…. che sia femmina🙂
    Antonio

  17. U-Black scrive:

    è sempre un piacere seguirti!

  18. profkoji scrive:

    Ottimo lavoro!!! Intrepid Ibex va già che è una meraviglia, grazie a queste aggiunte anche i newbie non avranno problemi di sorta.
    Mi chiedevo però se tra le modifica apportate ce ne sia qualcuna riguardante il kernel ed i supporto delle webcam gspca che, con il nuovo kernel 2.6.27, hanno smesso di funzionare.

    Bye e complimenti!!!

  19. antoniocantaro scrive:

    @ Federico

    “…Avrei aggiunto wicd al posto di gnome-network-manager…”

    In effeti, con Antonio (Doldo) ci eravamo ripromessi di inserirlo. Poi ci è sfuggito. Voglio. comunque, dire che col la 8.10 network-manager, ha fatto grandi progressi rispetto alla versione 8.04.

    Ciao, Antonio Cantaro

  20. Antonio Doldo scrive:

    @profkoji
    Il kernel è quello originale di intrepid, in particolare
    linux-image-2.6.27-7-generic (2.6.27-7.16) e non poteva essere altrimenti, non saprei aiutarti per la tua webcam, ma credo che ti convenga usare un’altra immagine del kernel per ora se non trovi una soluzione sui driver o moduli.
    Per ora non sono previsti immagini multiple, ne terremo conto😉
    Grazie a te,
    Ciao,
    Antonio

  21. Antonio Doldo scrive:

    @ILLUMINATEMI
    le impostazioni che usi durante la live è chiaro che verranno bruciate, perché fanno parte dell’utente Ubuntu “Live user”. Per la personalizzazione del tema UCK non è l’unico, potresti provare Reconstuctor (anche dopo UCK)
    http://reconstructor.aperantis.com/cgi-bin/moin.cgi/Docs/Using_Reconstructor

    Ti consiglio di crearti i temi come pacchetti deb e includerli nel filesystem chroot di UCK, se vuoi dai un’occhiata a:
    https://help.ubuntu.com/community/LiveCDCustomization
    mentre per il tema di login (gdm) , leggi
    http://www.gnome.org/projects/gdm/docs/2.20/gdm.html
    Ciao e alla prossima,
    Antonio

  22. ILLUMINATEMI scrive:

    Grazie Antonio😀 mi documento subito e vi faccio sapere che ho concluso.

  23. Enzo Scozzaro scrive:

    Avete fatto un bel lavoro, bravi.

    A contrario di altri pensieri, per me il NON OPEN, può stare benissimo con il software open source, questa si chiama integrazione.

    Favorire L’INTEGRAZIONE tra Open e Not Open (closed) è fondamentale per la crescita di Linux, ricordiamocelo sempre Open non vuol dire Free (Gratis).

    E’ apprezzabile il lavoro che avete fatto, una distribuzione completa di risorse anche non open porta a una produttività ed efficacia molto elevata.

    L’Utente Desktop medio, non fa distinzione di open, free, closed, ma vuole essere produttivo nel più breve tempo possibile, se possiamo dare questa produttività a tutti abbiamo fatto un bel lavoro.
    A proposito, quanto si tenta di far migrare un utente da M$ da Linux spesso ci si trova al problema di cosa installare, dove reperirlo e di dare la stessa flessibilità e produttività che aveva prima, ebbene questa distribuzione che avete fatto fa proprio questo.

    Continuate così.

    Ciao by Enzo Scozzaro
    http://www.thefox.it
    http://www.scozzaro.it

  24. Stefano scrive:

    Complimenti !

    Volevo chiedere se era possibile avere l’immagine di boot per chiavette/dischi usb, che vorrei tentare l’installazione su Dell Mini 9 (tipo eee cd-less per capirci)

    Grazie !

  25. Pingback: Top Posts « WordPress.com

  26. Antonio Doldo scrive:

    @Enzo Scozzaro
    Grazie per i complimenti,
    L’intenzione era di mettere a disposizione una live abbastanza completa e come hai visto, abbiamo integrato pacchetti importanti e comunque grandi.
    Come leggevo sul forum di ubuntu-it, alcuni si chiedono cosa è e cosa ha in più e soprattutto se si può distribuire così come è fatta.
    E’ chiaro che il primo obiettivo che ci siamo posti è di inserire OpenOffice.org 3, la distro E’ UBUNTU INTREPID (nessuna modifica al kernel o pacchetti) e cerca di essere solo più vicina a chi usa windows o entrambi. Il software non è tutto open, ma sono tutti pacchetti scaricabili dai repo di medibuntu, e questo ha urtato la sensibilità di molti.
    Concludo con il dire che non vogliamo prenderci meriti che non abbiamo e che è solo un mix (anzi remix, come suggerisce Canonical) basato sulle nostre scelte, condivisibili o criticabili.
    Grazie per l’incoraggiamento,
    Antonio

  27. Antonio Doldo scrive:

    @Stefano
    scusa per non averti risposto subito, ma non sono in “sede” e mi collego solo quando posso.
    Al rientro cerchero’ di fare un’immagine di boot, però considera che se apri il file ISO, puoi copiare tutto sulla pendrive (almeno 1GB) e renderla avviabile con syslinux.
    Dai un’occhiata al post:
    https://adoldo.wordpress.com/2008/11/03/ubuntu-810-intrepid-su-pendrive-adesso-e-piu-semplice-e-veloce-e-persistente/
    Il pacchetto che ti permette di creare, anche dalla live, la pendrive bootabile è usb-creator (0.1.10 – Ubuntu USB desktop image creator)
    Ciao e a risentirci,
    Antonio

  28. David scrive:

    Avete anche un repository come fonte per chi avesse già una Intrepid installata e volesse integrare con i pacchetti aggiuntivi da voi preparati? Senza la necessità di scaricare tutto insieme e masterizzare un dvd…

  29. Carlo scrive:

    Volendo modificare la versione già modificata di Ubuntu è possibile?

    In particolare vorrei solo togliere Network-manager e mettere Wicd

  30. David scrive:

    Leggendo meglio ho visto che praticamente la vostra è solo una distribuzione Intrepid+Medibuntu per facilitare le cose ai newbies. Pensavo si trattasse di qualcos’altro… Quindi mi rispondo da solo: la repository c’è ed è medibuntu.

    Grazie comunque…

  31. Antonio Doldo scrive:

    @David
    non ti ho potuto rispondere subito, oggi sono a Milano al Virtualization Forum, però vedo che già hai risolto. Infatti i repo abilitati sono quelli Ubuntu e medibuntu, oltre a quello per ubuntu-tweak. Abbiamo sempre detto, che questa non è una distro ma un ampliamento di Ubuntu (anche se a qualcuno possa non piacere).
    Grazie a te,
    ciao,
    Antonio

  32. Antonio Doldo scrive:

    @Carlo
    se intendi modificare la ISO, assolutamente si, basta aprirla con UCK, rimuovi i pacchetti network-manager e dipendenze e installi wicd. Non abbiamo potuto provarlo, ma non credo che l’installer vada a cercare network-manager.
    Al limite puoi includere wicd in tmp/root-…. prima di rifare la chiusura dell’ISO.
    Però se è solo per questo pacchetto non so quanto ti convenga. Adesso sono fuori sede, al rientro farò dei test su tutto quanto è stato sottolineato nei commenti e con gli scambi con il Prof. Cantaro.
    Grazie e a risentirci,
    Antonio

  33. giovix scrive:

    anch’io uso e faccio parte della comunità di ubuntu, ormai ho una buona conoscenza del sistema che utilizzo da qualche anno e devo dire che la vostra è un’ottima idea, non solo utile ai nuovi utenti ma anche a quelli navigati come me, perchè se non si ha una flat come nel mio caso oppure si ha poco tempo per usare il pc, allora avere un’installazione completa di codec, driver e quant’altro è davvero….davvero molto utile e ti permette di avere un sistema completo e pronto all’uso sin da subito, complimenti per il lavoro fatto! 🙂

  34. Antonio Doldo scrive:

    @giovix
    grazie del supporto morale e dei complimenti, proprio poco fa ho scritto sul forum di ubuntu-it su una discussione aperta su questo argomento.
    Ciao e grazie,
    Antonio

  35. M0rF3uS scrive:

    idea (non è detto che sia una stronzata), si potrebbe installare sia i drivers nvidia che quelli ati per dare maggiore compatibilità (le ati costano meno quindi è più presente nel mercato rispetto ad nvidia), e si integra un tool di microguide su come installare/rimuovere i driver/programmi non di nostro interesse (dato che i driver ati non si installano con apt ma servirebbe una guida per il roll-back)

  36. M0rF3uS scrive:

    correggo non è detto che NON sia una stronzata, italiano in vacanza eheeh

  37. Grazie Antonii (Doldo e Cantaro) 😉 , avendo da tempo scelto Ubuntu come mia distribuzione linux, non posso che essere felice del vostro progetto, oltretutto italiano, che da un “plusvalore” ad una versione già ottima

    Molti software che includete li ho scoperti ed installati da solo, ma non vedo l’ora di provare la vostra versione!

  38. Antonio Doldo scrive:

    @M0rF3uS
    per i drivers ati non so quanto sia possibile, occorrerebbe creare il pacchetto deb, però l’idea di aggiungerli non è male, chissà che non ti assumiamo nel progetto🙂
    Ciao,
    Antonio

  39. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    ti ringrazio per le belle parole, ci siamo conosciuti all’OpenCamp ricordi?
    Mi fa piacere che hai trovato interessante questa versione,
    Alla prossima,
    Antonio

  40. The Wise Dj scrive:

    Trovo che questa sia un idea davvero eccellente, in effetti per molti la personalizzazione con uck potrebbe risultare difficile (senza contare che molti newbye penso proprio non sappiano di tale possibilità).
    Ora la installo a dopo un commento (che parte comunque in positivo😉 ).
    Unica, secondo me (e per ora), piccola pecca: manca la versione 64 bit.
    E ora via al test😉
    Grazie in anticipo del lavoro😉

    – Alex –

  41. U-Black scrive:

    @Antonio Doldo
    […L’intenzione era di mettere a disposizione una live abbastanza completa e come hai visto, abbiamo integrato pacchetti importanti e comunque grandi.
    Come leggevo sul forum di ubuntu-it, alcuni si chiedono cosa è e cosa ha in più e soprattutto se si può distribuire così come è fatta.
    E’ chiaro che il primo obiettivo che ci siamo posti è di inserire OpenOffice.org 3, la distro E’ UBUNTU INTREPID (nessuna modifica al kernel o pacchetti) e cerca di essere solo più vicina a chi usa windows o entrambi. …]

    Ho letto questa tua risposta e devo dire che non è solo intelligente ma centra benissimo il punto dell’eterno dilemma tra open e closed. A mio avviso, la “battaglia”, se così dobbiamo chiamarla, va combattuta non tanto sul fronte della diffusione del sistema operativo “gratis”, ma anche sul fronte applicativi. Il fatto che alcuni applicativi siano “open source” ma prodotti da aziende che li commercializzano, non deve nè scoraggiare, nè farci perdere di vista l’obbiettivo primario che è proprio quello della diffusione del sapere. Credo che questa tua iniziativa vada “allargata” ed è per questo che proporrò nella prossima manifestazione alla quale presiederò le copie del vostro sistema. Non importa il kernel compilato e/o i pacchetti a disposizione, è importante l’integrazione di Linux/BSD e tutti i sistemi Open nella vita di ognuno….se sono scuole è ancora meglio.

    Mi sento di ringraziarti ancora.

  42. The Wise Dj scrive:

    Rieccomi, ho fatto una prova della live.
    (Non so se sia successo solo a me, magari una complicazione della masterizzazione o simili, però ci ha messo davvero molto a caricare, anche se credo sia dovuto alla dimensione accresciuta di circa 500 Mb.)
    Direi che nel complesso va bene, anche se ci sono un pò di programmi ridondanti, come ad esempio Brasero (molto meglio a mio parere K3b), oppure Totem e Rhythmbox, che Amarok sostituisce egregiamente, così come Mplayer (Vlc dai Windows users è sicuramente più conosciuto (senza contare che è un programma molto semplice ed efficace da usare)) e Ekiga (Skype docet).
    Avrei poi sostituito (ma questo è solamente un mio parere) AWN con Cairo-Dock (il cui realizzatore sta giusto giusto lavorando a una nuova miglioria sulla prossima versione di ubuntu, la 9.04🙂 ) e Transmissions con Ktorrent o Deluge Torrent (assai migliori) e, per quanto riguarda Pidgin, se non proprio sostituirlo, almeno aggiungere o Emesene o aMsn (il primo funziona meglio ma anche il secondo non è malaccio).
    In proposito di aggiunte avrei messo anche Emerald (già che abbiamo Compiz perché non spaziare?🙂 ) e infine Gparted (con i pacchetti NTFS da synaptic necessari per modificare appunto tali partizioni).
    Questo è un suggerimento da un newbye di Ubuntu che con gli accorgimenti di cui sopra è riuscito a non sentire la mancanza di Windows, anzi!, tutto il contrario🙂
    Poi, ciliegina sulla torta sarebbe aggiungere anche una guida sulla Scrivania giusto giusto per i newbye come me, per esempio io seguivo Hardy101% e dava un bel po di dritte😉
    Nel complesso però un’ottima idea!
    Keep on workin’

    – Alex –

  43. Ciao Antonio! leggo:

    “Utilities di vario genere – Svariati tools che renderanno i loro servigi al momento del bisogno”

    Ho scaricato l’iso, ma non ho ancora analizzato tutta l’ottima selezione software che avete aggiunto. Mi veniva in mente una cosa (forse già c’è) : non è che esiste un antivirus che gira sotto linux ma ha le definizioni dei virus che attaccano windows? Penso ad un tool che faccia la scansione in rete e sappia eliminare virus, troyan e quant’altro da un sistema win compromesso, ripulendo i registri, neutralizzando le minacce e sveltendo il tutto…(magari sotto wine) si potrebbe aggiungerlo nelle prossime versioni…

  44. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    A me non mi pare che ci siano grosse differenze con ubuntu intrepid per i tempi di avvio e di prove ne ho fatte, sia su diversi lettori cd che su virtualbox. per il fatto che trovi le ridondanze è dovuto che non abbiamo tolto pacchetti gnome e quindi ci si ritrova con k3b e brasero, se guardi un commento di questo post, vedrai chi era di parere opposto🙂
    In pratica è difficile fare scelte oculate, perchè in fondo noi abbiamo scelto per altri, ma come dicevo sia nel forum che qui, l’obiettivo primario era di aggiungere OpenOffice.org 3 rimuovendo la 2.4 e aggiungere codecs e altro. Per i players multimediali, sono sincero, preferisco avere sia totem, che mplayer e vlc, ognuno di loro mi piace per un certo motivo, e poi i pacchetti non sono molto invadenti.
    Cairo-dock al posto Awn è stati già suggerito, vedremo, non mi interessa l’uno o l’altro, mi fa piacere che chi li usa suggerisca. Ottimo il suggerimento di gparted.
    per i clients msn, mi sembra che potremo pensare di inserirne piu di uno.
    vorrei precisare che l’idea e la costruzione di questa remix-distro sono nate in 3 giorni e ci fa molto piacere che nel complesso riceviamo giudizi e commenti favorevoli.
    Grazie a te e tutti gli altri per i suggerimenti utilissimi.
    Ciao,
    Antonio

  45. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    di antivirus (o meglio front-end) ne esistono alcuni, ma che io sappia intervengono solo sui files rimappandoli o cancellandoli, senza intervenire sul registro di windows. Non mi sento di dare pareri, perchè non conosco l’uso di questi programmi partendo da una distro linux, poco tempo fa ho scritto di f-secure che effettua una scansione rinominando i virus/malware in files .virus, so che eeepc ha un antivirus, ma non vado oltre. Però l’idea di aggiungerlo alla live la consideremo, occorre saperne un po’ di più.
    Ciao e grazie,
    Antonio

  46. Antonio Doldo scrive:

    @U-Black
    Mi fa piacere leggere commenti come questo, perchè rispecchiano come la penso, di come si è passati negli anni a considerare linux, il free software, l’opensource. Mi sembra che oggi tutti conoscano Linux e questo secondo me è il grande successo, nessuno ti guarda più in modo strano quando ne parli e nessun edicolante propone Topolino al posto di “Linus” (cosa realmente accaduta mi si dice).
    Come scritto nel mio “about” ho iniziato qualche anno fa (13 per l’esattezza) e sono stato sempre un utente normale, non mi interessano le guerre di religione e ammiro chi investe nell’intelligenza, nel sapere. Non si può dire che chi usa windows è un demente, ma si può dire che chi usa il software aperto e libero, cerca di capire cosa ha nelle mani, e basta che capisca che modificando qualcosa (e può farlo) questo diventa anche opera sua, al servizio degli altri.
    Bando alle ciance, ti ringrazio per il sostegno e la considerazione, ti prego solo di evidenziare che non è solo un’opera mia, ma anche di Antonio Cantaro e che per la prossima edizione consideremo le 200 e passa e-mail ricevute e tutti i commenti dei blog e del web.
    Grazie ^__^
    Ciao,
    Antonio

  47. The Wise Dj scrive:

    Per quello che riguarda gli antivirus, ho visto che c’é disponibile AVG, che dovrebbe fare al caso nostro, poi io mi ero fermato a quello!
    Non ho controllato se c’era, in caso perdono, comunque aggiungere startupmanager?
    Fa sempre comodo averlo per le mani a mio parere😉
    Per il fatto dei “doppioni” è vero che ci sono programmi migliori o meno però metterli tutti a mio avviso aumenta solo spazio, senza considerare che se uno è davvero alle prime armi trovarsi a dover smanettare tra troppi programma non è immediato, mentre se si trova un programma solo per categoria e scopo si impratichisce con quello e poi, cresciute le sue esperienze, se ne proverà di altri.
    Si risparmierebbe in spazio e in tempo di chi ci si trova per la prima volta.
    (Mio modestissimo parere da newbye (2 mesetti)).
    Insisterei invece per una guida che si trovi sulla Scrivania, se possibile, in questo caso sarebbe ancora più utile per i nuovissimi.
    (Qualche trucchettino lo so anche io, in caso😉 )
    Ah altra aggiuntina, un gestore di partizioni, “Tool di configurazione NTFS”, è comodo perché al primo montaggio/smontaggio della suddetta partizione ti dà la possibilità (aprendo tale programma) di segnare nel fstab la nuova partizione, assegnato un punto di mount a piacere, utile in caso si voglia poi, editando il file fstab aggiungere dopo es. ntfs-3f, ovvero il tipo di periferica, l’opzione, auto, per avviare la partizione all’avvio senza troppi complimenti🙂
    Per quanto riguarda i driver delle schede video piuttosto rendere disponibile i vari pacchetti con istruzioni per l’installazione, si evitano vari problemi di incompatibilità, senza contare che, almeno per l’nvidia si va su Sistema> Amministrazione> Driver hardware e te lo trova alla prima.
    Per ora non trovo altri suggerimenti😛
    L’idea resta ottima sempre e comunque!
    Continuate così!

    – Alex –

  48. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    per l’antivirus, vedremo, AVG si deve riprendere dalla figuraccia degli ultimi giorni per aver lasciato “a piedi” centinaia di utenti per aver cassato user32.dll che è un file importante (infatti windows non partiva più), anche se un sistema operativo non si dovrebbe lasciar ingannare e cedergli un file cosi facilmente😉
    Ok per la guida in locale, mi sembra che sia un’esigenza che molti hanno. Per i tools ntfs, non saprei, c’è il rischio che qualche niubbo cancelli files di windows, di danni se ne hanno già abbastanza, anche autoprodotti.
    Le sche video, infine, sono ostiche, specie le ATI, ho sbattuto la testa più volte, per nvidia, forse è un po’ meno rognoso, ma come sempre dipende dai modelli, tutto non si potrò fare, non siamo mostri.
    Grazie del prezioso contributo.
    Ciao,
    Antonio

  49. E’ fantastico Antonio, qui è una fucina di idee e per giunta ogni soluzione è focalizzata sull’utenza italiana, come non succede mai😀 Rimangono 3.6 giga disponibili sul DVD standard, per non parlare di versioni di Ubuntu Plus da mettere su pennetta da 4 o 8 giga. (Penso anche all’aggiunta di strumenti di sviluppo tipo Mono (.net) , ruby , ambienti di sviluppo flash-compatibili e cose del genere) . Avete tutto il mio supporto, per quello che può valere😉

  50. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    credo anch’io che questa operazione, nata quasi per caso, sia stata apprezzata da più persone (mi sembra che la ISO sia stata scaricata almeno 3.000 volte). In questi giorni ho giocato un po’ al contrario, ho messo il minimo indispensabile su pendrive e su cdrom, stringendo a 150 MB il tutto. Da questa aggiungendo i repository, si possono creare le varie distro, ma non so se da riga comando sia accettabile e interessante. Di fatto sul sito di crealabs esiste già la mini remix
    http://www.crealabs.it/software-libero/progetti-targati-crealabs/#ubuntu-mini-remix
    e l’ho fatto solo per mio interesse culturale.
    La giga/plux/iper/plus invece è già un’esigenza di molti e forse, aprendo un wiki o un forum, vedremo di come evolverà la “cosa”.

    Grazie, sei gentilissimo e sempre attento.
    Ciao,
    Antonio

  51. The Wise Dj scrive:

    A proposito di mega iper etc version🙂
    Già che ci siamo perché non mettere anche programmi per la compilazione quali
    Eclipse e CodeBlocks?
    E, già che siamo in tema di espansioni, mettere (sparo una scemenza forse) già il kernel RT?
    Continuate così😉
    – Alex –

  52. The Wise Dj scrive:

    P.S. Non avevo visto la risposta!
    Non la sapevo la storia di AVG!
    Io su Win uso Avast principalmente😉
    Si spera allora che non faccia le stesse cose su linux, anche se su linux quel dll non c’é🙂
    Beh al massimo si mette nella guida un how to per quel tool, però quello che dicevo io si limita solamente ad aggiungere la partizione nel file fstab, non puoi cancellare nulla di nulla!
    Tra l’altro Linux mi salvò una volta da una semi formattazione fatta per sbaglio da Win su una partizione, da Win non mi leggeva i dati da Linux sì🙂
    Grazie a voi del lavoro😉
    – Alex –

  53. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    su avg, consiglio la lettura sul blog di spippolazione (più di 200 commenti!)
    http://www.spippolazione.net/index.php/2008/11/09/attenzione-avg-80-segnala-un-virus-in-user32dll-ma-poi-windows-va-in-blu-screen/
    tanto per rendere l’idea della grandezza dei numeri.
    Dicevo che anche se un antivirus si sbaglia, forse IL sistema OPERATIVO, NON dovrebbe far cancellare un file importante, è come se l’antivirus avesse i poteri di root😀
    Da quello che leggo nei commenti, addirittura si dovrebbe diversificare in più versioni, non sarebbe male, ma ci vuole tempo.
    Vi terremo informati nei prossimi giorni, stay tuned😉
    Ciao e grazie,
    A.

  54. The Wise Dj scrive:

    Grazie del link!
    Sarebbero molte versioni:
    – Solo Gnome
    – Solo KDE
    – Solo XFCE
    – Kernel RT (Non so se sia universale o vada per ognuna mhhhh)
    – Mista come l’avete fatta voi
    E ogni entry ne conta due a sua volta: (Driver Nvida, Driver ATI)
    Minimo minimo 10 pezzi?
    Cavoli!
    Meglio una ma buona, e mista, come avete iniziato a fare voi, poi le modifiche le fa ogni user per sè, ma intanto avere una bella base di partenza non guasta!
    Ho visto ora la lista di pacchetti installati, ecco cosa consiglio di aggiungere:
    Codec Multimediali:
    – libdvdcss2
    – libxine1-all-plugins
    – mozilla-plugin-vlc (Per VLC) e rimuovere quindi totem-mozilla
    Fonts:
    – ttf-ubuntu-title (Font stile scritta “ubuntu”)
    Avvio:
    – preload (rende l’accesso più rapido memorizzando le applicazioni avviate più spesso)
    – startupmanager (Personalizzazione/gestione menù grub e splash screen)
    Script Nautilus:
    – nautilus-gksu (Apri file con permesso di root)
    – nautilus-open-termina (Apre terminale da qualsiasi cartella (Eviti il comando cd))
    – nautilus-wallpaper (Seleziona con un click l’immagine di sfondo)
    File Compressi:
    – rar
    – unace
    Anteprima file audio: (Posizioni il mouse su un brano e parte l’anteprima)
    – mpg123
    – mpg321
    – sox
    – vorbis-tools
    Schede video utility: (Installa facilmente (dovrebbe) Ati e Nvidia)
    – envyng-core
    – envyng-gtk
    (Il programmino si chiama Envy)
    Screenlets stile Mac OS X (anche Vista a mio parere):
    – screenlets
    – python-feedparser
    – python-gnome2-extras
    Contenuti nel repo:
    deb http://ppa.launchpad.net/gilir/ubuntu hardy main universe
    Altri temi:
    – gnome-themes-extras
    – blubuntu-look
    – tropic-look

    Questi sono i pacchetti che consiglio oltre ai suggerimenti di prima😉

    *Tuned*
    – Alex –

  55. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    Ok, catalogato😉
    Envy lo avevamo scartato perché non c’è ancora il repo per intrepid.
    Non so che dire per kde4 e xfce, è vero che molta gente li preferisce, ma diventerebbe un fiorire di versioni, forse un cd extra per i pacchetti, mah vedremo.
    Thanks,
    A.

  56. antoniocantaro scrive:

    @ Antonio Doldo:
    “..(mi sembra che la ISO sia stata scaricata almeno 3.000 volte)..”

    Ciao Antonio, poco fa eravamo a quota 5.184

    Saluto tutti, Antonio Cantaro.

  57. Antonio Doldo scrive:

    @antoniocantaro
    ^__^

  58. mickele84 scrive:

    Veramente utile,riduce di molto il tempo di installazzione manuale,che porta via sempre un paio di ore.
    utile anche per chi non ha ancora l’adsl

  59. Antonio Doldo scrive:

    @mickele84
    grazie, speriamo di poter lavorare presto su un’altra versione più ricca.
    Ciao,
    Antonio

  60. The Wise Dj scrive:

    Già che devo reinstallare Ubuntu Intrepid Ibex per il 64 bit ho deciso di moddare ulteriormente la ISO che avevo fatto tempo fa.
    Se riesce bene (ho ancora uck aperto :)) la posso condividere no?🙂
    (Ho un dubbietto sulle dimensioni dell’iso però🙂 )
    – Alex –

  61. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    cioè hai già una ISO ampliata per 64bit? i pacchetti sono quelli che avevi detto nei precedenti messaggi?
    Per la condivisione non so dirti nulla per ora.
    Ciao,
    Antonio

  62. The Wise Dj scrive:

    Ok!
    Sta facendo l’ISO, spero non scoppi xD
    Comunque faccio sapere tutte le caratteristiche appena vedo se:
    1) L’iso non eccede i 4 Gb
    2) Mi parte da live correttamente
    Fatto ciò posto le caratteristiche e infine le confermo dopo averlo installato sul mio ^^

    – Alex –

  63. The Wise Dj scrive:

    La dimensione definitiva è 1.5 Gb.
    Però UCK dopo aver compilato l’ISO si blocca dicendo che non può cancellare la cartella temp.
    L’ISO nella cartella c’é, ora la provo.

    – Alex –

  64. The Wise Dj scrive:

    Ho reinstallato daccapo la versione di Intrepid da sito, ho ricreato la ISO daccapo ed eccomi qua alle 3.24 prima di una prova veloce della (si spera) versione funzionante!
    (Domani mi alzo tardi, ho università al pomeriggio e sì, sono testardo🙂 non posso vedere problemi irrisolti :))
    Ora riavvio il tutto e se leggerete un altro post sarà perché il CD Live avrà funzionato🙂
    C U L8R (I Hope)

    – Alex –

  65. The Wise Dj scrive:

    Ubuntu Intrepid Ibex 8.10 Plus 64 Bit Version

    Dimensione ISO: 1,5 Gb
    Base di Partenza: “Ubuntu 8.10 Plus: Intrepid con OpenOffice 3 e altro”, 32 Bit Version
    (La versione a 64 Bit è stata fatta da zero ispirandosi però alla suddetta versione).
    Differenze:
    – Rimossi Driver Nvidia
    – Rimosso Brasero
    – Rimosso Orca
    – Rimosso Totem
    – Rimosso Pidgin
    – Rimosso Transmission
    – Rimosso Ekiga
    – Aggiunti ad Amarok gli Engine e la lingua italiana
    – Aggiunti a K3b gli Extra Codecs
    – Aggiunti i pacchetti elencati più sopra come consiglio alla 32 Bit
    – Installato aMule
    – Installato Emesene
    – Installato Ktorrent
    – Installato Cairo-Dock
    – Installato Compiz + Extra Plugins (Da rivedere)
    – Installato Emerald
    – Installato Ardour (Mix Audio Professionale)
    – Installato Dvdrip
    – Installato Acidrip
    – Installato Gthumb (Prelievo immagini da fotocamere)
    – Installati cursori Oxygen
    – Installato Isomaster (Creazione immagini ISO)
    – Installato Gmount-iso (Emulazione immagini ISO)
    – Installato Eclipse (Programmazione Java)
    – Installato Codeblocks (Programmazione)
    – Installato Inkscape (Grafica Vettoriale)
    – Installato Gwget (Download Manager)
    – Installato Pdfedit (Modifica file .PDF)
    – Installato Kolf (Gioco di golf)
    – Installati vari giochi di carte
    – Rimosso Protocollo IPv6 dalla blacklist di modprobe (Navigazione più veloce)
    – Impostata la combinazione CTRL+ALT+CANC per aprire il task manager di ubuntu
    – Impostata la combinazione CTRL+ALT+t per aprire un terminale
    – Impostate le combinazioni di copia e incolla e chiusura nei terminali come quelle da schermo (CTRL+c/v, ALT+F4)

    Controlli:

    Caricamento da CD Live: Funzionante e Rapido
    Installazione completa: Non eseguita
    Plugins Audio/Video: Funzionanti
    Plugins Flash: Funzionanti (Test su filmato YouTube)
    Aggiornamenti: Eseguiti prima della creazione
    Rimozione pacchetti inutili: Eseguita prima della creazione
    Collegamento Wireless: Attivo e Funzionante
    Test sulle nuove configurazioni tasti: Non eseguita
    Problemi riscontrati: Compiz Fuzion Beta (0.79)

    Ecco qui la versione che ho fatto ^^
    Devo rimetterci mano perché compiz non mi dà i bordi alle finestre (come le chiudo? o.o)!
    E in più volevo installarci MoioSMS per mandare i messaggi da internet.

    Per ora questo è quanto.
    Saludos!

    – Alex –

  66. Tornando sull’idea di usare Ubuntu come coltellino svizzero per quel colabrodo di Windows, AVG free (win) consente la SCANSIONE LAN, il problema è che se la rete non è trusted o ha un altro nome o appartiene ad un’altra classe, ovviamente non si riesce a raggiungere gli altri clients. Con Ubuntu Plus su chiavetta USB, si potrebbero salvare le impostazioni e cambiare il gruppo ad esempio da WORKGROUP ad MSHOME . Non so se con Wine si riesce a lanciare AVG, ma se un simile sistema funzionasse, si potrebbe agire rapidamente su un sistema compromesso windows i cui malware rallentano i download e impediscono l’installazione degli antivirus, creando nel frattempo un sistema blindato di diagnosi, contro il quale worm e virus da chiavetta USB non possono nulla. Che ne pensate?

  67. The Wise Dj scrive:

    Ho parzialmente corretto il tutto, ho rimosso compiz beta e rimesso il normale e all’avvio le finestre sono normali🙂
    Ho aggiunto inoltre moio sms.
    Già che lo devi riaprire, mi sorge la domanda:
    Se modifico il file (es) gconf-editor da uck, questi rimarrà tale anche nella iso?
    Perché, almeno da live, se provo le combinazioni immesse da me non vanno…

    – Alex –

  68. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    scusa, ma in questi giorni non riesco (e non riuscirò) a seguire molto il blog😦
    vorrei capire diverse cose di cosa hai fatto e se le distro sono 2 (32 e 64bit), in particolare se sono effettive nella live (e se rimangono valide dopo l’installazione), i seguenti punti:
    – Rimosso Protocollo IPv6 dalla blacklist di modprobe
    – Impostata la combinazione CTRL+ALT+CANC
    – Impostata la combinazione CTRL+ALT+t per aprire un terminale
    – Impostate le combinazioni di copia e incolla e chiusura nei terminali
    Mi puoi mandare o pubblicare da qualche parte l’elenco pacchetti installati?:
    dpkg -l
    dpkg --get-selections
    E’ importante affinchè le modifiche siano valide che vengano inserite nel pacchetto oppure modificando il filesystem in chroot.

    Uno dei punti di partenza è:
    https://help.ubuntu.com/community/LiveCDCustomization
    https://help.ubuntu.com/community/LiveCDCustomizationFromScratch

    A risentirci,
    Antonio

  69. The Wise Dj scrive:

    Allora ho installato il tutto con i seguenti risultati:
    – Tempo di Installazione 22 min.
    – Notifica di crash per aggiornamento di compiz 0.79 (che non ho messo ma tant’é compare!), ma niente di che, al successivo riavvio non rompe più le scatole🙂
    – Compiz si mangia il comando “Lancia un terminale” (Va riabilitato da Compiz Manager>Generale>Commands>Open a Terminal e lo si abilita)
    – La modifica della blacklist così come quella del file sources.list con i repo così come le ho impostate io (e quindi stabili)
    – Le modifiche sui comandi non sono state stabilizzate😦
    – Open Office 3.0 è installato ma non compare nel menù (lo devo abilitare da terminale con il comando “alacarte”).
    – Wallpaper cambiato (quello è veramente il meno ^^)

    La versione che ho fatto io è per 64 bit, io lavoravo su quel sistema quindi non potevo (non sapevo) fare altro (infatti per montare una 32 bit avrei dovuto usare una Live a 32 e chi lo sa che altri trucchi ^^ .
    Ora come ora a me interessa sapere come:
    1) Rendere effettive le modifiche alle combinazioni che faccio
    2) Mettere della roba che voglio io (es. una guida) in un posto accessibile all’utente, in quanto io metterei già a disposizione alcuni scripts, uno per amarok, alcuni per emesene e alcuni temi (glass (emerald), black to vista (Aspetto), login (grub), etc.).

    Se sapessi dove metterla ve la renderei disponibile volentieri (mani più esperte delle mie!).
    La lista dei file come te la faccio avere???
    (Era meglio il comando dpkg –get-selections > /percorso/che/vuoi/indice.txt ^^)

    Si accettano consigli per aggiunte e modifiche!
    Aspetto risposta!

    – Alex –

  70. UbuntuBible scrive:

    grazie mille per il commento😉 e auguri anche a te

    Francesco

  71. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj

    – Notifica di crash/Compiz si mangia
    forse è rimasto traccia del pacchetto deb,
    --purge potrebbe risolvere
    – Le modifiche sui comandi non sono state stabilizzate😦
    forse le modifiche andrebbero messe nel sistema in /var/lib/gconf / etc/gconf, ma al momento non saprei

    – Open Office 3.0 è installato
    ma il pacchetto openoffice.org3.0-debian-menus è installato?
    Per aggiunte al Desktop di tutti gli utenti puoi inserire il link in /etc/skel

    per l’output di
    dpkg --get-selections
    dpkg -l

    puoi usare pastebin e postare la URL😉
    http://pastebin.com/
    Ciao,
    A.

  72. The Wise Dj scrive:

    Provo a usare il comando (se non ricordo male) -set–selection < file.txt
    per rifare il pacchetto da zero (tolgo ovviamente prima i pacchetti compiz ^^).
    Pensavo, se invece che solo gnome metto GNOME, KDE e XFCE?
    Così dovrei riuscire a aumentare la dimensione dell’ISO rendendo il tutto più completo no?
    Accetto suggerimenti ^^
    Per i comandi proverò!
    – Open Office 3.0 è installato
    ma il pacchetto openoffice.org3.0-debian-menus è installato?
    Non mi pare! Ora però si vedono tutte le icone!
    Strano!
    Ok! Manderò allora poi l’elenco una volta resa funzionante al 101% ^^
    Grazie dei suggerimenti!

    – Alex –

  73. The Wise Dj scrive:

    Come avevi detto (noto ora che sto dando del tu!!!
    In caso dia fastidio correggo subito, data la mia giovine età dovrei usare un lei)
    era giusto!!!:
    1) Le modifiche PERMANENTI ai comandi vanno fatte nella cartella /var/lib/gconf/default/%(non ricordo di preciso il nome ma è il primo, e dovrebbe finire con tree.xml)
    I comandi sono un pò difficili da trovare a meno che non si sappia il trucco:
    per es “Delete” (di default per spegnere il pc) lo si trova mettendo in ricerca (senza apici ovviamente) “<Ctl><Alt>Delete” (ancora una volta, in caso ho sbagliato qualche lettera ma il senso è quello ^^) per impostare il Control si può mettere tranquillamente <Control> invece che Ctl.
    2) I file vanno messi in /etc/skel/ (sia file di testo che cartelle)

    Questi sono risultati testati di persona (e per me molto importanti ^^)
    Grazie di tutto!😉

    – Alex – (Tutti con la A iniziamo come nome ^^)

  74. Complimenti a tutt’e due gli Antonio!
    Christian – biasco.ch

  75. The Wise Dj scrive:

    Potreste farmi avere per favore l’elenco dei pacchetti della mini version???
    Così so cosa posso togliere dall’originale senza rovinare nulla, snellendo il processo di smontamento, edit, ri mount dell’iso😉
    Thx

    -Alex-

  76. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    proverò a installare wine e avg o avira, non so quale dei due è più libero dell’altro.
    Anche se questo aspetto è di più recovery che di utilizzo del sistema, integrarlo non dovrebbe essere una cosa inutile. Prorio oggi rispondevo a un amico sugli antivirus: alla domana “tu che antivirus usi?” ho risposto: “Linux”😀
    A parte gli scherzi sono contento che vengano fuori idee, in questi giorni non mi posso dedicare molto, e me ne scuso.
    Ciao,
    Antonio

  77. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    … l’elenco dei pacchetti della min i version??? …
    intendi quella di questo post? se ti riferisci a questa abbiamo più volte detto che l’elenco è su:
    http://adoldo.netsons.org/files/lista-dpkg.txt
    il file per
    dpkg --set-selections
    è invece: http://adoldo.netsons.org/files/lista-install.txt
    visibile anche su: http://pastebin.com/f409db726
    Ciao,
    Antonio

  78. Antonio Doldo scrive:

    @Christian Biasco
    per me è un onore leggere il tuo commento, reputo il tuo lavoro una pietra miliare per l’open source e mi fa molto piacere che abbia apprezzato questo nostro lavoro.
    Ciao,
    Antonio

  79. The Wise Dj scrive:

    No no!
    Non erano quelli, intendevo la versione da 120 Mb, comunque ho visto che non si avvia quindi ho lasciato perdere!
    Continuerò le prove sulle combinazioni di tasti, comunque sono riuscito a impostare di default lo stile di scrittura del sistema a “Arial”😉
    Saluti
    – Alex –

  80. The Wise Dj scrive:

    Ecco il risultato del comando
    dpkg --get-selections > file.txt
    sul sistema installato:

    http://pastebin.com/m2651528c

    Ci sono anche i driver Nvidia (dato che li sto usando :)) anche se non penso sarebbero da mettere😉
    Vedete un pò se vi piace cosa ho messo.
    (Ho aggiunto tutti i giochi Kde nell’elenco (grafica migliore ^^))

    – Alex –

  81. The Wise Dj scrive:

    E’ sparito il mio ultimo post con l’elenco pacchetti o.o?

  82. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    no è che akismet lo ha interpretato come spam, oggi sono stato al romecamp e solo ora mi sto dedicando al blog😉
    ho visto che ci sono 72 pacchetti marcati per la disinstallazione:
    grep deinstall file.txt |wc -l
    sarebbe meglio avere una soluzione ‘pulita’ solo con pacchetti marcati ‘installl’
    Non ho al momento una macchina a 64bit per fare le prove, ci proverò lunedì.
    Per la versione a da 150mb, spero di aprirla più tardi.
    Ciao,
    Antonio

  83. The Wise Dj scrive:

    Hai ragione!
    Perché quella era la lista della versione che usavo😉
    Ora la sto rifacendo e sarà più pulita😉
    Comunque, la prova meglio farla sulla nuova che sto facendo!😉
    Per la versione mini ho risolto già io, avevo salvato da live l’elenco pacchetti!
    Grazie mille!
    farò sapere la lista a breve😉

    – Alex –

  84. Secondo me Avira è meglio, per il ripristino di sistemi già compromessi.
    …E magari sarebbe interessante anche avere un defrag: farebbe la gioia di tanti sistemisti alle prese con segretarie amanti del pericolo che lasciano proliferare il malware fino a quando non gli appare il “blue screen of death” (che ci metta 10 minuti a fare il boot è ottimo per la pausa caffè ….😉 )

    Fosse mai che un simile utilizzo come “ancora di salvezza” della concorrenza
    potesse favorire la diffusione del pinguino.. io ne sarei contento!

  85. The Wise Dj scrive:

    Fatta la prova:
    Ho messo in /etc/skel/
    le seguenti cartelle con contenuto:
    Documenti
    Scrivania
    Da Installare

    Risultato:
    In home vedo la cartella da installare, in documenti il contenuto della cartella che volevo e sulla scrivania lo stesso😉

    Ho provato a installare da repository openoffice 3 pero non me lo integra nel menu, mi da errore di installazione causa conflitto😦
    Per il resto sono arrivato ad avere una iso da 1.9 GB (ho dimenticato di mettere i giochi KDE quindi aumenterà ^^)

    Mi rimane un problemino con uno script che volevo fare per sostituire ed aggiungere plugins a emesene (quello per amarok funziona alla grande😉 )
    – Alex –

  86. The Wise Dj scrive:

    Ok Elenco postato su:

    pastebin.com/m53123d3d

    (Spero non me lo legga Spam)

    E’ quello del sistema installato con le correzioni che farò (KDE Games, python-dcop per plugin emesene e così via).
    Spero sia valido come lavoro😉

    – Alex –

  87. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    purtroppo non riesco a trovare un antivirus valido su wine, avg non si installa, vedi link:
    http://appdb.winehq.org/objectManager.php?sClass=version&iId=14090&iTestingId=32178
    e avira finisce l’installazione, ma non è usabile (non appare il menù), la scansione è lenta e l’interfaccia scombinata. Mi sembra che alla fine clamav/clamtk sia una possibilità.
    Ciao,
    A.

  88. @Antonio
    Ho scoperto che di Avira c’è anche la versione con le definizioni aggiornabili per Windows che gira sotto Linux. Non saprei se si riesce ad integrarla, ma la trovi qui: Avira Antivir Rescue Disk (fonte Geekissimo) . L’exe genera un ISO che usa il kernel di linux.
    Il vantaggio nell’integrarlo in ubuntu plus potrebbe essere di poter fare altre cose durante la scansione…

  89. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    è più o meno quello che fa f-secure (vedi mio post precedente). Storco il naso per il fatto che ti danno un exe, però vedrò di provarlo.
    Grazie, Antonio

  90. antoniocantaro scrive:

    Se a qualcuno interessa, oggi 23-11-08, abbiamo superato 7.500 download per la ISO

    Saluti, Antonio

  91. Antonio Doldo scrive:

    @antoniocantaro
    cosi pochi?😀
    beh allora è il caso di mettere on line +2, alex sta facendo un buon lavoro, vedremo come fare a integrare il tutto,
    Questa settimana sarà dura, ci sono molte cose da decidere e definire.
    Ciao,
    Antonio

  92. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    ho estratto l’eseguibile di avira rescuecd (è GPL), da console funziona, anche se non ho virus da testare, farò delle prove con eicar.com

  93. @Antonio Cantaro
    ..Certo che interessa😉 Anche le statistiche sul mio sito indicano che Ubuntu in Italia è molto più usato di quanto si possa pensare! Con localizzazione, ottimizzazioni e integrazione di tutto il buon software non compreso nella distribuzione ufficiale, vedrai che molti altri vorranno adottarlo!

  94. antoniocantaro scrive:

    @ Antonio Doldo

    “…cosi pochi?😀
    beh allora è il caso di mettere on line +2, alex sta facendo un buon lavoro, vedremo come fare a integrare il tutto…”

    Non te lo aspettavi .. eh…eh..

    Oggi altri 400 download (tot > 7.900).

    Mettiamo bene a puntu la +2 e poi appena pronti si parte. Nessun problema.

    Vediamo di redigere un elenco completo delle applicazioni e confrontarci tutti su quello in maniera da dare gli ultimi ritocchi.

    Saluti, Antonio

  95. antoniocantaro scrive:

    @ Alex – Microsmeta

    Ciao Alex, penso che gli utilizzatori di Ubuntu, da stasera, nel tuo, siano cresciuti.

    Ora, nelle statistiche, c’è pure il mio voto.

    Stammi bene, Antonio

  96. @Antonio
    Sto cercando il feed RSS dei commenti (complessivo, non dei singoli articoli)
    Ho aggregato quello di questo post ma mi perdo i commenti agli altri articoli..
    Su wordpress sono sicuro che c’è…😉

  97. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    per l’RSS dei commenti sinceramente non lo so, ma per i post puoi provare
    http://feedproxy.google.com/feedburner/ySki/
    oppure
    https://adoldo.wordpress.com/feed/
    Ciao,
    A.

  98. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    vedi:
    https://adoldo.wordpress.com/comments/feed/

  99. massimiliano scrive:

    ciao il mio non è un commento perche ho vista cmq girovagando sul web e su qualche rivista si parla un garn bene di ubuntu 8.10 per questo l’ho instllato ieri insieme a vista, fa tutto da solo inserisce i driver proprietari di scheda video wireless e modem l’unica cosa che non riesco a fare è associare la mia stampante in connessione bluetooth. vista fa tutto da solo, anche ubuntu fino all’associazione, poi mi dice errore obex e mi da l’indirizzo della stampante. mi sapresti autarmi visto che sembri essere esperto di linux.
    p.s linux è bello ma un gran casino con repository ecc… e poi da terminale si dovrebbe ritornare ai comandi dos. windows da questo punto è molto piu semplice per qualsiasi principiante
    massimiliano

  100. The Wise Dj scrive:

    @Massimiliano
    “p.s linux è bello ma un gran casino con repository ecc… e poi da terminale si dovrebbe ritornare ai comandi dos. windows da questo punto è molto piu semplice per qualsiasi principiante”

    Volendo puoi anche non usarlo il terminale, puoi lavorare di grafica!
    Comunque prova a leggere sul forum ubuntu-it, magari qualcuno ha avuto il tuo stesso problema.

  101. @ Antonio Cantaro – Secondo me la percentuale mondiale degli utilizzatori di Linux è sottostimata. Io direi che delle persone che conosco un 10% lo usa abitualmente, anche se affiancandolo a Windows. Io vorrei contribuire a farlo
    diventare una moda, non esistono putroppo Killer Applications che non siano
    possibili su Win e Mac (ma vale anche il discorso contrario) ma farlo diventare
    un “coltellino svizzero” per i “sistemi colabrodo” potrebbe essere una carta da giocare. E mi piacerebbe vedere ogni release di Ubuntu plus anche in versione usb key 8 giga. Altro che Windows Azure e cloud computing, il sistema personale disponibile ovunque (e coi tuoi dati al sicuro in LOCALE) e Linux su
    chiavetta…!!!

  102. Antonio Doldo scrive:

    @massimiliano
    quoto pienamente The Wise Dj. Non pensare che in windows non si usi la shell e lo scripting. Diciamo che il dos è molto meno potente della shell *nix. quello che conta è cosa vuoi farci con il tuo sistema, quello che puoi farci è invece la possibilità di modificare qualsiasi cosa, senza essere necessariamente un sistemista o programmatore. Molte cose ormai si fanno graficamente, solo perché qualcuno ha scritto codice e lo ha reso pubblico, open.
    Purtroppo non so aiutarti per il bluetooth, ti do un paio di link pescati su google
    http://www.linux-magazine.com/issues/2007/80/tooth_print
    http://www.debianitalia.org/modules/wfsection/article.php?articleid=110
    Ciao,
    Antonio

  103. The Wise Dj scrive:

    @Alex-Microsmeta
    Secondo mio modestissimo parere un vizio di fondo (vedi i dubbi di Massimiliano) è che molti non ci si avvicinano perché “Eh ma da riga di comando chi lo sa fare”, “E come lo configuro”, “E i programmi, quali metto” etc.
    Se invece ci fosse una versione con più roba possibile (ma senza superare la dimensione DVD, perché quello diventerebbe un limite nell’altro verso, per coloro che non possiedono un supporto rimuovibile e simili, per esempio), già così come è, che inizi a usare dopo il primo secondo che lo installi (vuoi mettere 25 minuti di installazione canonici, contro magari 20 di installazione più 1 H di personalizzazioni?).
    A parer mio, sapere di una versione completa, con guida incorporata, invoglierebbe di più a un tentativo (e assicuro che vedere un confronto VISTA – UBUNTU con compiz e i temi, per quanto riguarda la grafica, non ci sono paragoni, per quanto riguarda la stabilità, nemmeno, per quanto riguarda il consumo di risorse, lo vede da km di distanza!).
    In più, come proponevo, la versione a 64 bit, che toglierebbe di certo la cosa “eh ma chissà se trovo roba con la 64” (frase diffusa) e simili, senza contare il fatto di rendere il progetto completo sotto tutti gli aspetti, fornire una versione plus per una o l’altra versione.
    Questa è senz’altro una grande iniziativa, per i newbye, perché vengono magari invogliati a tentare una prova, per i più usi, in caso vogliano risparmiarsi una installazione da zero, o, in generale, per chi vuole provare nuovi programmi (perché non è detto che sia così improbabile che molti programmi si scoprano utilizzando questa versione).
    Mi sono dilungato troppo mi sa🙂
    (Vecchio spirito (ma se ho vent’anni o.o) da scrittore (mah!🙂 )
    Saluti.

    – Alex –

  104. @ The Wise DJ
    Sì, è un progetto interessantissimo, è come possedere la fabbrica della LEGO😉
    Un mattoncino dopo l’altro si edifica una città! Linux ci da la possibilità di plasmare
    il s. o. seguendo le nostre necessità. Il fatto che esistono centinaia di distribuzioni mi ha spiazzato all’inizio, ma dalla 7.04 sono fedele a Ubuntu e mi trovo bene. E ora la possibilità di customizzarlo e usarlo su DVD e USB Key mi intriga. Dobbiamo costruire qualcosa che sia facile come XP e sicuro come … Linux. E se con i tool di diagnostica e manutenzione per sistemi windows, riusciamo a fare qualcosa di cross-platform (tipo hirens o DRWEB) è anche meglio, perchè incuriosiamo i “defenestrati” ostaggio di milioni di virus e vulnerabilità varie (il bollettino mensile del martedì da Redmond con tutte le patch dopo 7 anni di “cure” e 3 service pack è un must😉 ) e allarghiamo la base. Ora vado a cercare un’alternativa a Pidgin che non mi dice il nome di chi si è appena collegato (come Live Messenger) il suono non mi soddisfa … C’è ancora tantissimo da migliorare ed integrare in Ubuntu plus , e ne vale la pena!

  105. @ Antonio Doldo
    Grazie del feed dei commenti, forse potresti mettere il link sotto a quello degli articoli, gli RSS li trovo indispensabili per seguire bene tutte le discussioni di 40 blog…😉

  106. The Wise Dj scrive:

    @ Alex – Microsmeta

    Per pidgin:
    Io uso emesene, ha dei plugin per notifica sonora e visiva di quello che vuoi (ingresso in linea, messaggi, eccetera), un ottimo plugin per i colori e per ricevere e inviare anche i suoni del plus😉

  107. Antonio Doldo scrive:

    @tutti
    vi ricordo che per aMsn e emesene esiste anche il repo di M0rF3uS:
    http://www.ilportalinux.it/content/repository-0
    Ciao,
    Antonio

  108. @ the Wise DJ

    Grazie, ho appena adottato Emesene al posto di Pidgin con la finestrella che mi dice chi si collega e chi va offline. Peccato con è multi-account, ho risolto impostando in Evolution pure gmail (per le notifiche della posta) ora vedo se è il caso di installare googletalk che però uso pochissimo…

  109. Sarebbe per me davvero una buona scusa per passare da winzozz a linux… Finora i OS Linux li ho sempre usati solo per i server intranet ed online… Il problema rimane che molte suite come quelle di Adobe non le fanno per Linux, e l’emulatore ciuccia davvero troppa ram… Costa meno una macchina solo per la grafica…

  110. massimiliano scrive:

    ciao a tutti, purtroppo nonostante il vs aiuto ritornerò a windows vista cmq concedetemi due considerazioni sulla folosofia open. se tante persone preferiscono pagare ed avere vista o xp, office 2007 piuttosto che i vari ubuntu mandriva etc.. bellissimi e gratis un problema ci sta . ed è quello che chi si avvicina si trova da subito incasinatissimo. un esempio. ho acquistato la gnu/linux magazine. contento inserisco il cd e cerco di installare i vari programmi del dvd. Che sta succedendoè la risposta immediata. programmi .tar .gz ecc. ce ne fosse uno solo eseguibile. bene mi armo di pazienza e leggo come si aggiungono . da terminale da synaptic la cosa non è complicata di piu!!! in windows mandi l’eseguibile ed il gioco è fatto Oggi la filosofia è rendere il pc facile a tutti. vedi il nuovo windows 7 sarà touchscreen cioè un tocco ed il gioco è fatto . qui ci vuole quantomeno la alurea in ingegneria aereospaziale per capire come installare un programma estraneo. per esempio vi sarei grato se mi spiagaste come inserire un programma tarball (.tar o gz. ) sono andato sul sito della community ma le spiegazioni non funzionano. scompattare trovare build essential digitare tar zxf…….etc dopo un bel po ti trovi found non trovato pacchetto impossibile da scompattare zero aggiornamenti. il problea di linux è che sarà anche bellissimo e gratis ma sbaglia flosofia dovrebbe semplificarle le cose non incasinarle da paura, chi si avvicina da windows si spaventa e torna indietro. come me che credevo di capire qualcosa e con linux ho capito di non saper nulla del pc ma non voglio essere un infrmatico vorrei solo divertirmi con il pc ed utilizzarlo per il lavoro non perdere ore per fare cose che con vista o xp o office faccio in un secondo.
    grazie e scusatemi pe rlo sfogo.
    un saluto a tutti.
    p.s se qualcuno di voi fosse cosi gentle da spiearmi come installare un file .tar ci penserei ancora un po su prima di abbandnare definitivamente linux.
    grazie

  111. Antonio Doldo scrive:

    @Hammam Bagno Turco
    Nessuno ad oggi pensa che linux possa sostituire completamente il software proprietario, ma ben venga l’uso personale in ambito desktop. Molti hanno esigenze produttive (architetti, designers) e devono usare software specifici anche molto costosi, ma la maggioranza delle persone che usa il computer per usi generici, basterebbe che capisse che avere un prodotto libero tra le mani non è solo perché costa di meno, ma
    che ti da delle garanzie di sicurezza e privacy non paragonabili. E’ chiaro che siamo in un’evoluzione, ci sono diverse cose che ancora sono embrionali, ma chi si guarda di qualche anno alle spalle si rende conto di quanto oggi sia diffuso e affermato Linux e quanto sia più vicino alla gente comune.
    Ciao e grazie,
    Antonio

  112. Antonio Doldo scrive:

    @massimiliano
    Se cerchi chi ti vuole convincere non credo che qui tu possa trovare adepti, almeno io. Non voglio dire che tu DEBBA usare windows o mac (anche questo è proprietario), se vuoi ti posso capire sulla difficoltà dell’installazione dei programmi partendo dai sorgenti
    perché richiede una conoscenza minima di cosa è un compilatore e di come si istruisce a generare un eseguibile per il tuo sistema (per win sarebbe l’exe)
    Ti posso solo consigliare di vedere se per quel software in particolare allegato alla rivista, di cercare prima se qualcuno o nella distribuzione o nella comunità abbia già prodotto il “pacchetto” fornendo ovviamente i sorgenti, se poi il meccanismo ti dovesse piacere non è difficile aggiungere i repo per quasi tutto quello che si trova come sorgente.
    Sul concetto di gratuito non mi soffermerei più di tanto, parti con il piede sbagliato, la cosa più bella non è questa, quanto quella di plasmarsi qualunque cosa e di renderla fruibile da chiunque.
    Sul fatto della semplicità se vuoi metti un bambino di pochi anni davanti a vista (o al futuro windows 7 e 1/2) e vedi quanto questo è USABILE, poi mi farai sapere, ti assicuro senza polemica.
    Ciao,
    Antonio

  113. The Wise Dj scrive:

    @ Massimiliano

    Ahi ahi ahi!
    Non generalizziamo se non si sanno le cose!
    Ti parla uno che ubuntu lo usa da 2 mesi e di problemi ne ha avuti davvero pochissimi.
    Perché?
    Mi sono informato, pochissimo a dire la verità.
    Perché dire sciocchezze quali “Su windows è facile installare, bla bla”, senza sapere come funzionano le cose qui?
    Allora, da linux, vuoi un programma?
    Elenco Aggiungi/Rimuovi?
    Applicazioni>Aggiungi/Rimuovi, selezioni quello che ti pare e si installa da sé.
    Tar? 0
    Da Synaptic?
    Sistema>Amministrazione>Gestore Pacchetti Synaptic e selezioni i vari pacchetti.
    Tar? 0
    Da terminale?
    sudo apt-get install nome/i dei file che vuoi installare
    Tar? 0
    Sei sfortunato? Non trovi quello che cerchi nei suddetti modi?
    Provi a cercare i repository, che sono indirizzi da cui il tuo OS prenderà i pacchetti (quindi abiliti di nuovo le possibilità sopra elencate).
    Come si fa?
    Da terminale:
    sudo gedit /etc/apt/sources.list
    e in fondo alla pagina che ti si apre incolli l’indirizzo che sarà tipo
    deb ht…………………. intrepid main
    salvi, e fai, sempre da terminale
    sudo apt-get update
    Tar? 0
    Altro metodo?
    Cerchi i pacchetti .deb, che sono come i file setup.exe di windows per intenderci, ovvero AUTOINSTALLANTI.
    Tar? 0
    Come cerchi?
    Google> ubuntu intrepid NOME_PROGRAMMA_CHE_VUOI repo (oppure deb)?
    e leggi.

    Differenza da windows?
    nessun cd, nessun costo, nei migliori dei casi fa tutto lui.

    Non trovi nulla ma solo tar?
    Lo scompatti, dentro c’é sempre un file installazione in cui spiega come si fa,
    ma di solito si riduce a dare da terminale, una volta che hai fatto il “CD” nella cartella di configurazione, i comandi:

    ./config
    make
    sudo make install

    FINE!
    E ti assicuro che in 2 mesi di tar non ne ho mai dovuti utilizzare.

    Se proprio hai dubbi, esiste Ubuntu-it (google>ubuntu-it)
    e trovi un forum dove puoi cercare/chiedere soluzioni a tutti i problemi.
    Ora, se non hai nemmeno la pazienza di cercare due misere informazioni e scappi subito a win non so che dire, di sicuro la colpa non è di linux ma tua, dato che, ripeto, dopo pochissimo, ubuntu si usa da sè.

    Una precisazione, il blog non è il mio, ma comunque terrei a dire che simili richieste andrebbero fatte nei forum di aiuto esplicito di linux (vedi ubuntu-it), qui si dovrebbe discutere, se ben leggi il titolo, di un progetto.
    Per domande, se ti iscrivi a ubuntu-it mi trovi con lo stesso nick.
    – Alex –

  114. The Wise Dj scrive:

    Segnalo un leggero DE che può essere aggiunto: LXDE.
    (Si trova comodamente da synaptic, basta installare tutto ciò che compare nella ricerca)
    Ora come ora, da LXDE, sto consumando la metà della ram!😉

  115. massimiliano scrive:

    ciao a tutti, accidenti che strigliata mi hai fatto dj cmq mi intriga ubuntu volevo soltanto dire che potrebbe essere piu semplice per i neofiti, vedi mandriva 2009 che si inspira molto al menu windows tutto qua. non faro mai piu domande su come si usa ubuntu promesso. sono iscritto ad ubuntu .it ma non ho trovate molte risposte ai miei dubbi. vedi per tutti connessione bluetooth stampante. una sola cosa volevo chiedervi so che non dovrei ma per voi è semplicissima . quando ceco di installare un tarball lo scarico direttamente sul desktop (scrivania) ma quando vado a scompattarlo e adargli i comandi da terminale mi dice sempre file not found. come si fa a trovare il posto dove risiede il file scompattato? cd home/ massimiliano ? o come?
    grazie e scusate la domanda

  116. The Wise Dj scrive:

    La “strigliata” è per te come per chi parla senza prima informarsi, e questo, sia che riguardi ubuntu che altre cose è davvero fastidioso.
    Comunque la scrivania risiede in
    /home/massimiliano/Scrivania

  117. Antonio Doldo scrive:

    @massimiliano
    come negli archivi zip è possibile che nei files .tar.gz venga memorizzata anche la directory (path) di scompattazione, ti faccio qualche esempio:
    se tu crei un archivio dei tuoi documenti con il comando:

    tar zcvfp documenti.tar.gz /home/massimiliano/Documenti/

    quando andrai a scompattarlo, sia che usi il terminale che il gestore di archivi (ark, file-roller) la dir /home/massimiliano verrà ripetuta durante l’estrazione, quindi se tu sei partito nella tua cartella, ti ritroverai un percorso /home/assimiliano/home/massimiliano/Documenti
    Se vuoi usare l’archivio che hai sul Desktop, per esempio, potresti scompattare tutto in una directory src per evitare problemi:
    mkdir src
    cd src
    tar zxvf ~/Desktop/archivio.tar.gz

    oppure
    tar jxvf ~/Desktop/archivio.tar.bz2
    per i files .tar.bz2

    Mi sento di consigliarti l’uso del terminale proprio perché è più importante capire come si usano i comandi, della serie
    tar -opzioni- -origine- -destinazione-
    Ciao,
    Antonio

  118. massimiliano scrive:

    ciao antonio e grazie puo sembrare banale ma cio che mi hai detto mi è utilissimo perche ogni volta che scompatti un pacchetto da terminale non lo trovavo piu proprio per questo motivo che hai spiegato, per voi sara semplice ma per me è tutto nuov . un esempio ho capito che super user e root sono la stessa cosa ma se dai il comando su invece di sudo la login richiesta ti da sempre errore autenticazione. con sudo la login è quella che ho messo io, queste piccole stupidaggini fanno un po andare in palla un neofita . gazie cmq. a dimenticavo di dirti che ho scaricato la tua 8.10 plus ma ho i driver ati e mi è andata in crash quando ubuntu mi ha attiato i driver proprietari ati. e poi ho scaricato la versione normale di ubuntu ho instalalto la suite di office 3.0 come scritto dall’istittuto majorana (un grazie per le spiegazioni al professore son davvero semplici e funzionano sempre a differenza di altre che trovi anche nella community) però per gli aggiornamenti mi da impossibile scaricarli per non ricordo cosa…cmq allude a problemi di navigazione che io non ho . l’unica cosa che funziona meglio di vista (lo dico senza polemiche ) è il wireless va meglio è piu veloce e si collega alla velocita della luce mentre vista fa casini. ciao a tutti e grazie delle delucidazioni
    massimiliano

  119. massimiliano scrive:

    grazie antonio
    ciao a tutti.
    la versione ubuntu plus va benone solo che mi + andata in crush quando ho attivato i driver proprietari ati. cmq è probabile per mia colpa e non per colpa della vs versione che è sicuramente perfetta
    un saluto a tutti

  120. antoniocantaro scrive:

    @ massimiliano
    Hai provato a disinstallare i driver Nvidia? A tal proposoto ho inserito una nota nella mia pagina.

    NOTA CONCLUSIVA: il DVD di Ubuntu 8.10 PLUS, in versione live, potrebbe lanciare un messaggio relativo a problemi con “glxinfo”. Basta chiudere la finestra ed ignorare l’avviso. Nessuna preoccupazione in quanto è generato dai driver Nvidia installati nella versione PLUS. Dopo l’installazione, se il computer non ha una scheda video Nvidia, conviene disinstallare i driver Nvidia, altrimenti gli effetti speciali di Compiz, in alcuni computer, potrebbero non funzionare. Quindi se non si riesce ad attivare gli effetti di Compiz e conseguentemente non funziona Avant Window Navigator, basta disinstallare i driver Nvidia, andare in Synaptic, cercare Nvidia e rimuovere le molte applicazioni che contenono il nome Nvidia. Quindi riavviare il computer. Per vedere come rimuovere le applicazioni con Synaptic ecco le video-guide. Nella pagina c’è il link attivo:
    http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=488&Itemid=33

    Magari Antonio Doldo, se vuole, può inserire la nota nell’articolo.

    @The Wise Dj
    “….A parer mio, sapere di una versione completa, con guida incorporata, invoglierebbe di più a un tentativo..”

    La guida con tantissime video guide esiste ed è in fase di completamento, però serve un DVD solo per essa. Per i principianti sarà il massimo, altro che le guide ufficiali con le quali la gente scappa ancor più che per il sistema operativo:

    http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=358&Itemid=33

    Curiosità: download della PLUS = 9.326

    Ciao a tutti, Antonio

  121. The Wise Dj scrive:

    Finalmente una risposta😉
    Ovviamente ci mancherebbe!
    Tutti hanno impegni e non c’é nessuna fretta!
    Sono curioso di sapere cosa ne pensi dei miei consigli.
    (LXDE, WICD, etc).
    A parte qualche ritocchino, il sistema da cui ti scrivo (in pratica la ISO Plus 64), va alla grande per ora.
    Sempre pronto a nuovi suggerimenti e idee da parte vostra😉

    – Alex –

  122. Ciao “Antoni” Ho scoperto un bug sull’accelerazione grafica della schede Nvidia
    coi driver proprietari v.96, 173 e 177 …spero solo con le schede Geforce 7000M:

    Con la versione 173 e 177 , quando si clicca IN ALCUNI PUNTI sui controlli delle finestre (CHIUDI, DEMINIMIZZA,MINIMIZZA) diventa bianca la barra superiore (col tema beige di default) e spariscono i tre controlli, per riapparire poco dopo quando si muove il mouse.

    con la versione 96 il problema sparisce, ma con Open Office 3.0 (non ho verificato con se anche con altri programmi) PEGGIO ANCORA spariscono tutte le voci dei menu e stranamente si vede solo il trattino nero delle scorciatoie da tastiera. Un vero peccato, peerchè per il resto l’accelerazione mi sembra stabile.

    Lo so che con i driver proprietari non possiamo correggere i bug, ma magari esistono altre versioni dei driver da provare e forse potete segnalare la cosa ai guru di NVIDIA. Mi offro come tester se trovate altri driver, meglio ancora open source!

  123. The Wise Dj scrive:

    @ Alex – Microsmeta

    Recentemente sul forum Ubuntu-It ho letto di un caso simile, se non erro era stato risolto.
    Comunque se ti interessa, i driver Nvidia arrivano fino alla 180.06 (BETA)
    Li sto usando da oggi senza problemi.

    – Alex –

  124. @The Wise Dj

    Ciao, come abilito i repository con le altre versioni dei driver? A questo punto li provo tutti, la 96 FUNZIONEREBBE se non fosse per Open Office 3.0…

  125. The Wise Dj scrive:

    @ Alex – Microsmeta

    Se cerchi su google “driver Nvidia 180.06” e lo trovi, è un file .run.😉
    – Alex –

  126. The Wise Dj scrive:

    Comunque, bazzicando un pò su Ubuntu-It ho visto molti tread di proposta su Linux,
    non sarebbe male se ne apriste uno voi su questo progetto, avreste un’ampia fascia di lettori / aiuti

    – Alex –

  127. The Wise Dj scrive:

    Nuove modifiche alla mia ISO:
    – Aggiunti pulsanti nautilus stile windows
    – Sostituito network manager di default con Wicd
    – Aggiunto uck
    – Aggiunto pytube (download video da youtube)

    – Alex –

  128. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    @tutti
    mi scuso per non essere molto presente, ma sono abbastanza incasinato.
    Visto che TWD ha fatto tanto lavoro, sarebbe il caso di fare dei test su queste ISO (32 e 64), solo che non so dove trovare spazio temporaneo (9 giga?) per depositare i due files.
    Tra l’altro credo che anche l’upload durerebbe ore… consigli?
    In questi giorni pensavo a un’alternativa, ditemi cosa ne pensate:
    per alcuni aspetti si può mettere una directory “extra” con i pacchetti pronti da installare lasciando la iso base+”il software open”, ma questo solleverebbe gli animi puristi, ma porterebbe lavoro post installazione (ho sentito un coro di “noooooo…!?”)

    In particolare andrebbero almeno separati (grazie @Alex M e @Antonio Cantaro) i drivers video ATI e NVIDIA
    Per il resto mi sembra che abbiamo parlato già abbastanza e forse mettere in mezzo altre persone, pur non precludendo l’accesso a nessuno, diluirebbe i tempi del rilascio.
    Mi sembra che è molto importante la scelta dei pacchetti da introdurre, mentre la personalizzazione è si positiva, ma difficilmente documentabile e esportabile.
    Rimane da dire che i risultati ci sono stati e le aspettative non sono da meno.

    Grazie della pazienza,
    buona notte a tutti

    Cit:
    …E se gli occhi con cui si mira fuor di noi, non vedono più , ebbene il vecchio vede allora soltanto con quelli occhioni che son dentro di lui, e non ha avanti sé altro che la visione che ebbe da fanciullo e che hanno per solito tutti i fanciulli…
    Giovanni Pascoli – Il fanciullino

  129. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio

    Io ho solo la versione 64 Bit, in quanto la 32 vi è più comodo (avete più esperienza) per modificarla.

    Intanto io mi sto documentando per qualche altra modifica (es. aggiunta temi di visualizzazione e simili).

    Continuo a non poter installare il pacchetto dei menu di open office 3.0 perché mi dà errore conflitto con il pacchetto OO core…
    Per il resto mi va alla grande.

    – Alex –

  130. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    per il menu di openoffice hai usato i repository di intrepid? Sarebbe meglio usare il file tar.gz (DEBS) scaricato da openoffice.org:
    http://mirror.switch.ch/ftp/mirror/OpenOffice/localized/it/3.0.0/OOo_3.0.0_LinuxIntel_install_it_deb.tar.gz
    (domanda: esiste openoffice a 64bit?)
    vedi il post:
    https://adoldo.wordpress.com/2008/10/16/installazione-di-openofficeorg-30-in-debian-e-ubuntu-my-2-eurocents/
    Thanks,
    A.

  131. The Wise Dj scrive:

    Ora provo!
    Comunque fino ad ora, ricapitoliamo, a parte i programmi:
    Raggiunti questi risultati:
    – Aggiunta a nautilus di pulsanti stile windows
    – Aggiunta di script su desktop per installare plugins emesene e amarok (Forse eliminabile creando direttamente le cartelle)
    – Aggiunta di uno script per: aggiornare repo, pacchetti, rimozione roba inutile, aggiornamento elenco file (se non altro comodo)
    (Entrambi gli script chmoddati per partire con semplice doppio click)
    – Aggiunta di una guida su desktop (una che avevo, per i newby)
    – Aggiunta combinazione di tasti per avvio terminale (CTRL+ALT+F4)
    – Impostato carattere predefinito di sistema in Arial
    – Wallpaper predefinito modificato (Non saprei che immagine mettere però! Idee?)
    – Messo di default IPv6 in blacklist (navigazione più veloce)
    – Aggiunta di pacchetti di (per esempio) Gnome-Look accanto a quelli di default per la scelta temi |Nuovo|
    – Aggiunta di pacchetti di (per esempio) Gnome-Look accanto a quelli di default per Emerald (in modo che siano selezionabili) |Nuovo|

    Ora, siccome ho una scarsa conoscenza del funzionamento di ubuntu, non riesco a risolvere questi miei crucci:
    -> a) Ho trovato che se modifico il file “/var/lib/gconf/defaults/%gconf-tree.xml” posso modificare tutto ciò che va a finire di default all’installazione / esecuzione Live CD (basta sapere come ^^) (In pratica è come dare gconf-editor da terminale.
    Solo che non riesco a impostare che la combinazione CTRL+ALT+CANC sia disabilitata per arresta sistema in modo tale da avviare da chiave “command1” il comando “gnome-system-monitor” e la chiave “run_command1” il valore “Delete per far sì che premendo CTRL+ALT +CANC mi apra il “task manager” di ubuntu (per i newby comodo no? ^^)
    Ma, mentre per il terminale, la combinazione rimane salvata, per questo caso non funziona! (compiz?)
    Lo stesso vale per le modifiche alle combinazioni tasti del terminale (CTRL+c/v al posto di quelle predefinite)
    -> b) Non so come aggiungere elementi del menù tramite comando / non so come fare per aggiungere/rimuovere manualmente elementi del menù (da comando del terminale “alacarte” (modifica menù) le impostazioni scelte non sono memorizzate)
    -> c) Aggiungere/ modificare manualmente i preferiti di default di Firefox
    -> d) Eventualmente anche la pagina principale di cui sopra
    -> e) Se possibile fare in modo che firefox apra come nuova scheda la pagina principale e non una vuota
    -> f) Sempre se possibile, fare in modo che le ricerche fatte nella barra degli indirizzi non siano fatte da libero ma da google

    E infine i vari consigli ^^

    – Alex –

  132. @ THe Wise DJ
    Grazie, nel frattempo ho trovato un workaround al problema NVIDIA col driver 1.77. Cambiando il tema, dal default beige all’azzurro i bottoni minimizza,massimizza e demassimizza non spariscono più.

    @ Antonii (qui ci chiamiamo quasi tutti o Antonio o Alex😉 )
    Io oltre alla versione LIGHT LIVE DVD con i fondamentali precaricati punterei su una su chiavetta USB 8/16 Giga completa veramente di tutto, da Blender 3D ai vari multimedia player, fino alle utility più diverse, per far scoprire ai neofiti tutto quello che è disponibile, anche se ridontante (rimuovibile al volo), compresi i giochi più belli (io non gioco, ma attirano la massa critica in grado di far decollare Ubuntu!)

  133. The Wise Dj scrive:

    @ Alex- Microsmeta

    Per i giochi, si può dare un occhio a getdeb.net.
    Pensavo anche di mettere più temi sia per emerald che per il normale “aspetto” presi da gnome-look.org.
    Che vi pare?

  134. antoniocantaro scrive:

    @tutti

    Non posso non informarvi su un sito particolarissimo:
    eccovi una chicca (dopo getdeb dove trovate i pacchetti DEB più
    aggiornati immediatamente installabili con un clik), eccovi
    questo sito, ancora più sorprendente: nella pagina web
    scegliete l’applicazione e fate click, tutto fatto!!!

    http://appnr.com

    Curiosità1: numero download 10.900

    Curiosità2: sto preparando una sorpresa per le festività, penso farà contenti molti.

    @TWD
    “….Continuo a non poter installare il pacchetto dei menu di open office 3.0 perché mi dà errore conflitto con il pacchetto OO core…”

    Hai provato a disinstallare OO core..? Guarda questa guida:

    http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=462&Itemid=33

    ATTENZIONE: se, nell’installare il pacchetto openoffice.org3.0-debian-menus_3.0-9354_all.deb, doveste ricevere il messaggio: “ Error: Conflicts with the installed package ‘openoffice.org-core’ “, non preoccupatevi, vuol dire che la rimozione del pacchetto openoffice.org-core non è andata a buon fine. Aprite Synaptic (per sapere come utilizzare Synaptic vedi questa pagina; per una videoguida su come aggiungere e rimuovere applicazioni con Synaptic, vedi questo filmato) cercate openoffice.org-core, click col destro su di esso e scegliere l’opzione Marca per la rimozione, quindi click su Applica (in altro alla finestra). Ad operazione conclusa reinstallare il pacchetto openoffice.org3.0-debian-menus_3.0-9354_all.deb come prima detto (doppio click su di esso).

    @Alex
    “…punterei su una su chiavetta USB 8/16 Giga completa veramente di tutto…”
    Qualche perplessità per la USB mi nasce dal fatto che si avrebbe una perdita notevole di velocità e dal fatto che verrebbe compromessa la durata della pendrive.

    Ciao a tutti, Antonio.

  135. The Wise Dj scrive:

    Ho in pratica auto risolto tutti i miei crucci.
    Quando potrò riaprirò il tutto e aggiungerò:
    – Pulsanti nautilus stile windows (taglia, copia etc)
    – Nuovi temi (anche per emerald)
    – Wallpapers (In Documenti/Wallpapers)
    – Collegamenti sul desktop a siti utili (come quello sopra consigliato da antonio)
    – Giochi (presi da getdeb?)
    E si tenterà di modificare quegli odiosi comandi che non si vogliono cambiare!
    Ovviamente, e come sempre, suggerimenti ben accetti😉
    Cosa sarà la sorpresa natalizia??😉
    Comunque, consiglio di lasciare perdere i driver video, chi non ha Nvidia (ATI, intel, etc) è costretto a disinstallare tutto!

    – Alex –

  136. @Antonio Cantaro – Grazie della segnalazione, ho subito scritto un post a riguardo, per fare da cassa di risonanza.

  137. The Wise Dj scrive:

    @ tutti

    Il sito appr e qualcosa funziona solo se hai i repo necessari, infatti, come mi è stato detto, quelli sono i pacchetti dei repo!

    Comunque, sto scrivendo da live CD, ecco i risultati:

    – Finalmente ora mi riconosce le combinazioni di tasti nel terminale e da compiz (anche se per quello dovrei installare i driver video e testare)
    – Finalmente si vede il menù di OO 3.0😉

    Per il resto devo ancora riparare alcune cosine, e poi mi butterei su:
    – Wallpapers
    – Temi
    – Giochi

    – Alex –

  138. The Wise Dj scrive:

    Rieccomi, ecco cosa sono riuscito a combinare (comprende anche i progetti futuri) ^^:

    – Aggiunta a nautilus di pulsanti stile win |Errore da correggere|
    – Aggiunta di script per emesene |Nuovo|
    – Aggiunta di script Gnome-Multimedia-Keys per Amarok |Nuovo|
    – Aggiunta di uno script per: aggiornare repo, pacchetti, rimozione roba inutile, aggiornamento elenco file (se non altro comodo)
    (Script chmoddato per partire con semplice doppio click)
    – Aggiunta di una guida su desktop (una che avevo, per i newby)
    – Aggiunta combinazione di tasti per avvio terminale (CTRL+ALT+F4)
    – Modificate combinazioni tasti “copia” e “incolla” nel terminale (CTRL+c/v) |Nuovo|
    – Aggiunta combinazione di tasti per aprire “gnome-system-monitor” (Necessita compiz) |Nuovo|
    – Impostato carattere predefinito di sistema in Arial
    – Wallpaper predefinito modificato
    – Messo di default IPv6 in blacklist (navigazione più veloce)
    – Modifica del profilo predefinito di firefox in “thewisedj.default” che comporta (sin dal primo avvio):
    – Pagina principale: http://www.google.it |Nuovo|
    – 12 Temi preinstallati tra cui scegliere |Nuovo|
    – Una nuova scheda apre la pagina principale |Nuovo|
    – Plugin Ubuntu-It |Nuovo|
    – Segnalibri di siti utili di default |Nuovo|
    – Aggiunta di pacchetti di (per esempio) Gnome-Look accanto a quelli di default per la scelta temi |Da completare|
    – Aggiunta di pacchetti di (per esempio) Gnome-Look accanto a quelli di default per Emerald (in modo che siano selezionabili) |Da completare|
    – Aggiunta di Wallpapers tra cui scegliere in “/home/Documenti/” |Da completare|
    – Aggiunta di Giochi |Da completare|

    – Alex –

  139. The Wise Dj scrive:

    Ops mi ha censurato il post per via di google T_T
    Comunque, (tanto suppongo verrà ripristinato), dimenticavo che ho aggiunto clamav, e lo script nautilus per fare: click destro, scansiona.

    – Alex –

  140. antoniocantaro scrive:

    @tutti

    Signori, ecco la sorpresa annunciata:

    http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=610&Itemid=1

    Alex, penso che con un post in microsmeta farai felici molti tuoi visitatori.

    Auguri a tutti.

    Saluti, Antonio C.

  141. Grazie Prof. Cantaro, lo sto scaricando ora. …E buon Natale!

  142. Armin scrive:

    Mi piace molto studiare e smanettare sia sull’hardware sia sul software, perciò quando ho pescato il vostro ubuntu col turbo mi ci sono buttato, per l’appunto, a pesce.
    Mi ci sto divertendo come un matto, tanto che sto pensando di installarla in multiboot con Debian etch ed Intrepid Ibex sulla mia macchina principale.

    A me l’idea sembra molto buona, e la realizzazione pure. Se poi in qualche futura release riuscirete anche a migliorarla, tanto meglio, no?
    Piuttosto, se qualcuno ha qualche idea/dritta/consiglio/suggerimento, perché non prova a mettersi in discussione tirandola fuori?
    Nella peggiore delle ipotesi rischia, anzi rischiamo tutti, di imparare qualcosa di nuovo.

    Quanto alla scelta di infilarci dentro software non propriamente OpenSource non ci trovo niente di strano. Se un pezzo di software commerciale fa bene il suo lavoro, perché mai non dovrei usarlo?
    Naturalmente la mia simpatia, e non solo quella, va al mondo libero (in senso informatico naturalmente), tuttavia contro il mondo proprietario non ho furori più o meno ideologici.
    Certo mi dispiace molto non poter mettere, dopo averlo strapagato, le mani sotto il cofano, nemmeno per vedere cosa fa dei MIEI dati (= del MIO lavoro).
    Così per rappresaglia ho smesso di comprarlo, anche in azienda, e mi do da fare per ‘GNU/Linuxare’ (oddìo Dante, perdonami…) quanta più gente posso.

    Grazie, ed auguroni a tutti😉

    proprAnche se preferisco lo di gran lunga

  143. The Wise Dj scrive:

    @ Armin

    Infatti come noti sto insozzando il blog di prove xD

    @ Tutti

    Ecco come eseguire le mie modifiche fino ad ora:

    – Bottoni nautilus stile win: cercare su google “pimp my nautilus” (con “sudo nautilus” però dà una serie di codici di errore (anche se effettivamente funziona alla grande))
    – File su desktop: vanno messi in /etc/skel/Scrivania
    – File su documenti: vanno messi in /etc/skel/Documenti
    – File di configurazione programmi: vanno messi in /etc/skel/.nomeprogramma
    – Preimpostare firefox: copiare la cartella .mozilla in /etc/skel/
    – Temi emerald: copiare i temi in /etc/skel/.emerald/themes
    – Temi “Aspetto”: copiare i file in /usr/share/themes
    – Scorciatoie tasti: modificare /var/lib/gconf/defaults/%gconf-tree.xml

    Spero di essere stato di aiuto.😉
    – Alex –

  144. Pingback: | Non Solo Software Blog

  145. Roberto scrive:

    Grazie 1000 Antonio per l’ottima immagine.
    Ho testato su una macchina XP professional SP3 con virtual box 2.06 la 8.10 e la 8.10 plus.
    —–
    Volevo segnalarte che con la 8.10 plus dopo aver installato le VirtualBox Guest Additions 2.06_39755 con:
    cd ~
    cp /media/cdrom/VBoxLinuxAdditions-x86.run .
    sudo ./VBoxLinuxAdditions-x86.run
    -riavviato
    e aver montato la cartella condivisa con:
    sudo mount -t vboxsf ‘CondivisaXP’ ‘CondivisaUbuntu’
    mi da l’errore:
    /sbin/mount.vboxsf: mounting failed with the error: No such device
    ho provato a disinstallare il virtual box su ubuntu ma il problema rimane.
    ———-
    Stessa procedura identica con la 8.10 e funziona perfettamente
    dentro CondivisaUbuntu vedo i file che si trovano nella cartella CondivisaXP su XP
    ———–
    Chi mi può dare una soluzione.
    Grazie

  146. The Wise Dj scrive:

    Ecco cosa aggiungo per la personalizzazione dei temi da
    Sistema> Preferenze> Aspetto:
    (Il numero comprende anche le voci di default)

    – 29 Temi tra cui scegliere
    Personalizzazione tema:
    – 48 Controlli tra cui scegliere
    – 91 Bordi Finestra
    – 30 Set di icone
    – 80 Set di puntatori

    Il tutto è stato testato e corretto in caso di dipendenze / errori.
    Spazio occupato: 800 MB Circa.

    – Alex –

  147. The Wise Dj scrive:

    Aggiunti:
    – 50 Wallpapers da Gnome-Look
    – 350 Wallpapers 3D
    Spazio occupato: 100 MB.

    – Alex –

  148. The Wise Dj scrive:

    Aggiunti 14 Giochi da getdeb.net.
    – 3 macchine
    – 3 sparatutto
    – 8 vari
    Spazio occupato: 1,3 GB

    DVD Pieno😉

    – Alex –

  149. Paolo Sidoli scrive:

    Compllimenti innanzi tutto. Sono un utilizzatore di ubuntu dalla versone 6, installata sul mio dell inspiron. Ho messo su pen driver avviabile e modificabile ubuntu 8.10 plus per usarla sul asus aaa 900, con xp preinstallato, non volendo toccare il disco fisso per via della garanzia. Purtroppo non funziona il wifi (il resto va benissimo). Sapreste indicarmi una soluzione?
    Grazie e Bun Natale
    Paolo

  150. Antonio Doldo scrive:

    @antoniocantaro
    Gran bel lavoro professore. Per chi non conosce Gimp (e anche per chi lo conosce) è uno strumento davvero utile.

  151. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    Ciao, scusa se per ora non ti seguo, ma questi sono giorni faticosi😦
    vedo che hai aggiunto molti pacchetti interessanti e personalizzazioni non comuni. sarebbe il caso di provare questa ISO a 64bit, e se trovi il modo di fare l’upload su qualche sito, anche splittandola, fammelo sapere. Mediafire per esempio accetta files di 90MB, quindi puoi usare ad esempio
    split -b 85000000 ubuntu-8.10-OOo3_5-desktop-i386.iso ubuntu-8.10-OOo3_5-desktop_split_
    Non so che tipo di collegamento hai, ma l’upload ammesso è di solito di qualche decina di KB/S (pochi, quindi)
    Anch’io ho visto che è meglio non installare i drivers nvidia o ati, però installa almeno il pacchetto linux-restricted-modules
    Ciao,
    Antonio

  152. Antonio Doldo scrive:

    @Roberto
    in effetti ho riprovato e l’errore rimane:
    vboxvfs: no symbol version for vboxadd_cmc_open

    [ 199.035721] vboxvfs: Unknown symbol AssertMsg2
    [ 199.035994] vboxvfs: no symbol version for AssertMsg1
    [ 199.037119] vboxvfs: Unknown symbol AssertMsg1
    $ sudo modprobe vboxvfs
    FATAL: Error inserting vboxvfs (/lib/modules/2.6.27-7-generic/updates/dkms/vboxvfs.ko): Unknown symbol in module, or unknown parameter (see dmesg)
    Da quello che ho visto su internet sembra sia legato a dkms, cii sonoo alcune discussioni in atto sul forum di virtualbox, vedi ad esempio:
    http://forums.virtualbox.org/viewtopic.php?t=11869&sid=878a60654d091cede73834c51aeb9dd5
    ho anche rimosso tutti i pezzetti delle GA, reinstallato, compilato il modulo in /usr/src/vboxvfs-2.0.6, ma a me il problema rimane, al contrario di chi scrive nel forum.
    Appena posso provo a usare la guest in ubuntu host, ma non credo che le cose cambino😦
    Ciao e grazie,
    Antonio

  153. Antonio Doldo scrive:

    @Roberto
    rimuovendo dkms, che si porta via anche per le dipendenze anche i drivers nvidia, e smanettando dopo varie prove di rimozione delle GA, adesso funziona, ma non saprei dirti qual’è l’inghippo
    $ lsmod |grep vb
    vboxvfs 39712 0
    vboxadd 63200 5 vboxvfs

    $ sudo mount -t vboxsf ‘CondivisaXP’ ‘CondivisaUbuntu’

    $ df|grep CondivisaXP
    CondivisaXP 124712588 25432684 99279904 21% CondivisaUbuntu

    $ ls -l /lib/modules/2.6.27-7-generic/misc/
    totale 136
    -rw-rw-r– 1 root root 74330 2008-12-11 16:12 vboxadd.ko
    -rw-rw-r– 1 root root 52055 2008-12-11 16:13 vboxvfs.ko

    vedi:

  154. Antonio Doldo scrive:

    @Armin
    Grazie del commento,
    come avrai visto per ora non ho seguito molto il blog e infatti ti rispondo con ritardo.
    le idee sono venute fuori e The Wise Dj di suo sta lavorando su una versione a 64bit che pullula di software aggiunto, speriamo che potremo trovare il tempo per fare la stessa cosa a 32bit pubblicare a breve una versione remix.
    Sono contento e ti faccio i complimenti per la tua scelta aziendale. Se invece hai proposte per noi faccelo sapere, saremo contenti di aggiungere e recepire i suggerimenti.
    Ciao e grazie,
    Antonio

  155. Antonio Doldo scrive:

    @Paolo Sidoli
    ti ho risposto nell’altro post. Ciao e grazie,
    Antonio

  156. antoniocantaro scrive:

    @Paolo Sidoli

    Ciao Paolo, puoi provare a fare quanto sotto (a molti ha risolto il problema).

    Scarica questo oppacchetto:

    http://www.istitutomajorana.it/scarica/wicd_1.5.3_all.deb

    Da Synaptic rimuovi network-manager (altrimenti avrai dei conflitti e non puoi installare Wicd). Dopo fai doppio click sul pacchetto (è un deb) e procedi con l’installazione. Finita l’installazione vai in Applicazioni / Internet e vi trovi Wicd. Lancialo e smanetta un pochino è molto semplice ed intuito. Facci sapere.

    ________________

    @Antonio Doldo
    Grazie per il commento sulle videoguide a Gimp.
    Quando avrai più tempo vediamo di mettere a punto la Plus Remix.

    Saluti a tutti, Antonio Cantaro.

  157. Alessandro scrive:

    Fantastico ma non riesco a scaricarlo… o meglio… ho fastweb scarico a 600Kb e non riesco a scaricare completamente il file.
    quando riuscirò a scaricarlo vorrei metterlo dentro al mio asus eee pc 10 pollici.. che dite funzionerà tutto?

  158. The Wise Dj scrive:

    Credo che la rimozione del network manager predefinito dia problemi di caricamento (da live).
    Appena possibile proverò a vedere se si risolve rimettendolo.

    – Alex –

  159. Antonio Doldo scrive:

    @Alessandro
    per scaricare se hai windows puoi usare un download manager free come FDM:
    http://files.freedownloadmanager.org/lite/fdminst-lite.exe
    da linux invece puoi usare wget da terminale con l’opzione -c che continua da dove si era fermato, per cui il comando corretto, salvando anche il log sarebbe:
    wget -c http://www.istitutomajorana.it/scarica/ubuntu-8.10-OOo3_5-desktop-i386.iso -o ubuntu.log &
    Per Ubuntu su asus EEE non so dirti molto, penso che funzioni tutto, ma occorre vedere i forum di eee nel caso di problemi. Facci sapere.
    Ciao,
    Antonio

  160. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    mi sembra di aver letto qualcosa sulla rimozione di NM, prova a partire senza quiet e splash e vedi se noti “intoppi” su qualche modulo.
    A presto,
    Antonio

  161. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio

    Avevo già provato e mi si bloccava esattamente a :

    Confinguring Network Interface

    Ho letto una guida che diceva come disabilitare il problema, solo che, sul mio sistema installato ha avuto effetto (applicata dopo installazione), mentre da live (applicata prima) pare dare problemi.
    In particolare, dopo aver caricato le impostazioni iniziali, al momento che la barra di caricamento inizia a crescere, lo schermo diventa nero, quindi devo dare CTRL+ALT+F1 per far venir fuori una serie di init: tty2 error, e al login mi compare da inserire username e password (che non posso avere)…
    – Alex –

  162. Renzo scrive:

    Innanzitutto grazie prof. Cantaro delle guide, dei consigli pubblicati nel sito e di Ubuntu 8.10 plus, veramente bellissimo, in italiano e molto più completo del solito Ubuntu 8.10. Un ringraziamento anche al prof. Doldo che ha collaborato con lei nella realizzazione di Ubuntu Plus che ho appena terminato di installare nel computer portatile, eseguendo gli aggiornamenti e installando dal cd anche molti altri applicativi. Purtroppo Firefox nel portatile non riesce a contattarmi il server e pertanto ricevo l’errore di caricamento pagina, mentre i programmi che non richiedono connessione a Internet mi funzionano tutti alla grande. Con lo stesso cd usato in live dal portatile o installato nell’altro computer (quello fisso), non ho problemi e funziona tutto perfettamente. Cosa mi consiglia di fare per risolvere il problema di connessione che ho con Firefox nel portatile? A suo avviso da cosa potrebbe dipendere?
    La ringrazio professore dei consigli che vorrà darmi e giungano a lei e al prof. Doldo i miei più cordiali ringraziamenti e auguri di buon Natale

  163. Antonio Doldo scrive:

    @Renzo
    molto probabilmente le schede di rete non sono riconosciute, se hai marca e modello possiamo vedere quali sono i chip, intanto puoi controllare a vedere che tipo sono le schede ethernet con il comando
    lspci|grep -i ethernet
    se invece il problema è la scheda wireless, una soluzione (oltre a avere il firmware giusto) è quella di usare wicd:
    http://kent.dl.sourceforge.net/sourceforge/wicd/wicd_1.5.6_all.deb
    Ciao, facci sapere,
    Antonio

  164. Dario scrive:

    @Zero ed altri 64 bittiani
    è possibile avere un versione del PLUS a 64 bit???
    Ho visto che Zero si è cimentato in una versione che mi piace molto.
    A dire il vero quella di Antonio sarebbe stata perfetta per me, ma purtroppo e soltanto a 32 bit.
    Chi sarebbe disposto ad offrirmene una a 64 bit.
    Grazie

    Dario

  165. The Wise Dj scrive:

    @ Dario

    Io sto lavorando alla versione a 64 Bit, purtroppo ho avuto alcuni errori, e il processo di spacchettamento / modifica / ricostruzione è davvero tanto ( La iso è da 3.8 Gb).
    Appena possibile riproverò da zero.

    – Alex –

  166. Dario scrive:

    @The Wse DJ

    Io rimango in attesa, non posso fare diversamente.
    Non saprei farne una da solo.
    Grazie, aspetto Vs. nuove.

    Dario

  167. Antonio Doldo scrive:

    @Dario
    chi è Zero?😀

    Come ha detto alex, per la versione a 64bit ci sta lavorando lui,
    se poi avremo tempo non è detto che una versione più piccola e meno ricca non veda la luce😉

    @The Wise Dj
    coraggio, so che è faticoso, ma penso che ti è servito molto vedere come costruire la iso e hai insegnato anche a noi diverse cose.
    Ciao,
    Antonio

  168. giglioavvmarcello scrive:

    mi scuso per l’uso improprio, ma vprrei domandare se l’intrepid plus è indicato anche per l’eee asus
    con l’8.10 hp incontrato dei problemi, non definitivamente risolti, con i driver della scheda wiireless atheros
    pensavo di reinstallare l’8.10 ma la mia curiosità mi spingerebbe ad esplorare la novità, a maggior ragione in quanto proveniente dalla Sicilia, ila mia isola preferita
    graze per l’attenzione

  169. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    In effetti mi chiedevo anche io chi fosse Zero! O.o

    Finisco le lezioni questo venerdì, poi ho un esame il 22 (Matematica T_T), prima del 25 mi metto di buona lena, purtroppo è il tempo a bloccarmi non la difficoltà ^^

    – Alex –

  170. Dario scrive:

    @Antonio Doldo
    @The Wise Dj

    Scusate ma avevo letto male in un precedente post, pensavo che il Nick di chi stesse lavorando alla versione 64 Bit fosse Zero.
    Chiedo scusa.

    Ne approfitto per un problema nato sul mio Desktop dove hio installato il Plus. In realtà il problema riguarda il Grub. Dopo aver installato il Plus su un Hard Disk e detto all’istallazione di mettere il Grub nell’MBR dell’HD di boot, riavvio ma il grub non paerte e mi da errore 3. Che fare?????????????

    Dario

  171. Antonio Doldo scrive:

    @Dario
    probabilmente Grub non legge correttamente i dischi/partizioni, ho trovato su Gnu.org il messaggio che sembra corrispondere a una decompressione errata durante il boot, la causa può essere il dvd che non è stato letto bene o qualunque file corrotto:
    http://www.gnu.org/software/grub/manual/grub.html#Troubleshooting
    3 : Bad or corrupt data while decompressing file
    This error is returned if the run-length decompression code gets an internal error. This is usually from a corrupt file.
    Puoi usare un qualunue live cd e ripristinare il grub, controllando su quale partizione è installato ubuntu, esempio se hai /dev/sda2 e vuoi reinstallare grub su /dev/sda dal livecd potresti usare:

    mkdir /mnt/sda2
    mount /dev/sda2 /mnt/sda2
    grub-install --root-directory=/mnt/sda2 /dev/sda

    Facci sapere,
    ciao,
    Antonio

  172. Antonio Doldo scrive:

    @giglioavvmarcello
    non ti devi scusare di nulla, anzi….
    Purtroppo non so dirti sull’eee se la scheda venga vista, la plus usa gli stessi pacchetti di ubuntu, quindi forse sui forum di eee/ubuntu ci potrebbe essere già la soluzione.
    Spero che tu possa trovare il modo provare la plus e darci il tuo feedback.
    Ciao,
    Antonio

  173. Dario scrive:

    @Antonio Doldo

    Grazie per la dritta,
    stasera al rientro proverò, ti faccio sapere senz’altro.

    Dario

  174. Grazie Antonio Doldo ed Antonio Cantaro!

    Buon Natale e spero continuiate la promozione di Ubuntu e del software
    libero come già state facendo così egregiamente, ho installato Ubuntu
    Plus su 3 computer (sotto virtualbox e sotto Wubi, dal prossimo pc anche su ext3) !!!

    Alessandro Morales

  175. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    ubuntu plus=peggio di un virus
    si sta replicando a dismisura😀

    scherzi a parte, ricambio gli auguri di Buon Natale e ti ringrazio per l’incoraggiamento.
    Antonio

  176. The WIse Dj scrive:

    Trovato l’errore (in realtà due):
    – Con wicd di default bisogna modificare un file o ti fa attendere 5 minuti per caricare (o.o!)
    – Mettendo le cartelle .Icons e .themes dai al sistema la strana notizia che all’avvio della live si può tranquillamente concedere il lusso di pretendere che tu sappia password e nome utente (che lui si è stabilito)

    Sto passando alla correzione di cui sopra.
    In più, per i 32 bit, segnalo questo post, un programma che ti fa scaricare i giochi che vuoi con un click (stranamente il deb è anche per 64 bit, i giochi no…)

    forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,243187.0.html

    Beh!
    I virus sono maligni, UIIP no ^^

    – Alex –

  177. The Wise Dj scrive:

    Eccomi da live cd ^^
    Effettivamente il problema principale era che avevo copiato in .icons e .themes anche i temi/icone di default, rimuovendoli è stato rimosso il problema ^^
    Se l’avessi saputo prima non cancellavo la iso completa T_T
    Vabbeh!
    Mi rimane quella precedente da 2 GB😉
    A presto allora per la definitiva.
    Auguri a todos🙂

    – Alex –

  178. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    “Con wicd di default bisogna modificare un file” quale?
    veramente una bella scoperta quella di .icons e themes, bravo!
    Ok, poi vediamo di cominciare a mettere su qualcosa😉
    Ciao e Buone Feste anche a te e a chi ti sta vicino…
    Antonio

  179. The Wise Dj scrive:

    Sbadato!
    Il file si trova in:
    sudo gedit /home/tmp/remastered-root/etc/rcS.d/S40networking per correggere wicd da terminale esterno, altrimenti
    sudo gedit /etc/rcS.d/S40networking per quello di UCK, e bisogna commentare queste righe (le ho già commentate, aggiungendo sopra e sotto due linee non commentate per dare un’idea di dove siano ^^):

    log_action_begin_msg "Configuring network interfaces"
    usplash_timeout 120
    #if [ "$VERBOSE" != no ]; then
    # if ifup -a; then
    # log_action_end_msg $?
    # else
    # log_action_end_msg $?
    # fi
    #else
    # if ifup -a >/dev/null 2>&1; then
    # log_action_end_msg $?
    # else
    # log_action_end_msg $?
    # fi
    #fi
    usplash_timeout 15
    net_flag_up

    Son contento che piaccia la cosa di .icons e .themes😉
    Ricambio gli auguri (che inoltro a tutti😉 )
    A presto.
    – Alex –

  180. Merka73 scrive:

    Ciao e complimenti per il lavoro svolto
    Ho appena installato Ubuntu 8.10 plus sul mio portatile e ho notato che i driver nvidia non sono installati (o mi pare così.. vedi immagine)

    Come mai?
    Come si può risolvere la cosa? Per ubuntu 8.04 avevo usato EnvyNG, vedi sito http://www.albertomilone.com/nvidia_scripts1.html ,che non è ancora stato aggiornato per la release 8.10.
    Non sono molto esperto di linux ma sono pronto ad imparare. Mi piacerebbe capire anche come si installano i drivers nvidia e tutte le dipendenze necessarie da codice sorgente tramite terminale. illuminami
    Grazie in anticipo

    Merka73

  181. The Wise Dj scrive:

    @Merka73
    Sistema> Amministrazione> Driver Hardware
    Si installano da lì

    @ TUTTI
    Bisogna lasciar perdere l’idea della mega ISO perché:
    Stavo tranquillamente compattando l’ISO da poco più di 4GB, quando allegramente UCK mi notifica che 4GB sono troppi => Imballaggio ISO fallito T_T

    – Alex –

  182. Antonio Doldo scrive:

    @Merka73
    Mi sembra solo che non siano attivati.
    Nella live sono inseriti i pacchetti
    nvidia-177-kernel-source nvidia-glx-177 nvidia-glx-177-dev
    come risulta da una ricerca durante la sessione live:
    http://pastebin.com/m4fa3d46

    In alternativa se volessi usare la versione rilasciata da poco, anche se in beta, puoi scaricare i drivers da:
    ftp://download.nvidia.com/XFree86/Linux-x86/180.16/
    ftp://download.nvidia.com/XFree86/Linux-x86/180.16/README/index.html
    installandoli in una console testuale, senza X in funzione.
    Ciao,
    Antonio

  183. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    si forse è meglio rimanere comunque anche i sotto tre, il problema dei quattro si potrebbe forse risolvere controllando lo script di mkisofs, ma non è il caso.
    Curiosità: hai rimosso la cache dei pacchetti? (sudo apt-get clean)
    ma immagino di si🙂
    Ciao e buona serata,
    Antonio

  184. The Wise Dj scrive:

    Ho dato:
    apt-get autoremove / autoclean
    ^^
    Ma lo stesso rimango sopra i 5.6 O.O

    – Alex –

  185. The Wise Dj scrive:

    @ Tutti:

    Soluzione:
    Non impacchetta?
    Va bene!
    Ma i file in “Remastered-newfiles” ci sono tutti!
    Quindi, CTRL+h (mostra file nascosti), si copia tutto in una partizione con WINDOWS sopra (Linux non supporta a quanto pare ISO maggiori di 4 GB), si entra in WIN, e con POWERISO (io avevo questo ma in caso fate voi) => Crea immagine ISO, e così funzionò ^^

    – Alex –

  186. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    capisco che non è un problema usare windows, solo che mi sembra strano che mkisofs/growisofs non gestiscano files più grandi di 4GB, ho cercato su google e il problema mi sembra diffuso.
    PS non è Linux che non supporta, semmai mkisofs

  187. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    la soluzione sembra sia UDF:
    http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1356118
    http://grigio.org/how_burn_file_4gb_dvd_udf
    http://grigio.org/come_masterizzare_un_file_4gb_anche_linux
    domani farò delle prove anch’io.
    Ciao

  188. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Ah non so davvero cosa mi abbia dato quella notifica “ISO non supporta file maggiori di 4 GB”.
    Ho detto linux per farla breve, allora è mkisofs.
    Però, nè UCK né altri due programmi di creazione ISO che avevo mi han creato niente, mentre su win mi ha creato una ISO da 5.6 senza colpo ferire: mistero!

    @ TUTTI coloro che volessero sviluppare una plus

    Una ISO da 5.6 GB occupa su disco (ovviamente) il doppio dello spazio (dimensione ISO + dimensione file spacchettati), quindi, quando si vuole creare una ISO (che ne so) da 8 GB, sarebbe meglio averne liberi su disco 24+.

    – Alex –

  189. The Wise Dj scrive:

    Parto travagliato T_T
    Ora, sono riuscito col metodo di sopra a creare una ISO da 5.6 GB, e poi, tramite UCK ad aggiustarla a 4 GB, dimensione che UCK non supporta di nuovo (3.9 GB max).
    Va beh!
    Creo un’immagine ISO con K3B, la masterizzo, ma nè il portatile nè il fisso me lo riconoscono in fase di boot…
    Eppure se da xp/vista lo apro mi viene fuori l’invitante finestrella (installa etc), come lo rendo avviabile?

  190. The Wise Dj scrive:

    Ci siamo quasi ma ancora qualcosa manca T_T
    La ISO ora è da 3.9 GB in quanto ho letto che altrimenti da DVD non lo riconosce come avviabile (sopra tale dimensione).
    Ora si avvia, ma dopo aver caricato le impostazioni, proprio quando la barra dello splash (di default) si dovrebbe caricare in progressivo, appare una schermata nera…
    Suggerimenti?

    – Alex –

  191. The Wise Dj scrive:

    Dimenticavo: premendo CTRL+ALT+F1
    mi segnala (all’incirca)
    Init: tty1 closed
    Init: tty1 respawning too fast aborting
    ...
    Initi: tty6 closed
    ...

    Però poi si avvia

  192. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    probabilmente non carica correttamente i moduli in successione oppure cerca di leggere il canale IDE o altro.
    prova a inserire in /etc/modules i nomi dei moduli ide-core e ide-generic, poi ricrea il file initrd.gz con
    /usr/sbin/mkinitramfs -o /boot/initrd.img-2.6.27-7-generic
    non so se è una strada corretta, prendila con le molle.
    Come hai risolto il boot dell’ISO, ho letto alcune cose su genisomage, growisofs, udf bridge, ma ho una gran confusione😦
    sorry…

  193. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Semplice:
    Ho letto che in pratica per avviare immagini superiori a 3,9 GB (UDF quindi), servono lettori compatibili…
    Ecco perché non mi dava il boot!
    Ora invece vediamo di risolvere sta schermata odiosa di avvio >.<!
    A presto!
    – Alex –

  194. The Wise Dj scrive:

    @ Tutti

    Scrivo dalla DVD live:
    Togliendo i temi e le icone da .icons e .themes è sparito il messaggio di errore!
    Però la finestra nera permane T_T *GRRR*
    Va beh!
    Per il resto va tutto bene!
    (Anche se avere le icone in .icons e i temi in .themes era meglio -.-‘)
    Vi farò sapere!

    – Alex –

  195. The Wise Dj scrive:

    Ahahahahaha!
    Mistero:
    Da DVD Live non va la schermata iniziale…
    Da installato sì!
    ^^
    Vabbeh, vado a nanna più sereno😉
    Bye

    – Alessio –

  196. Carlo scrive:

    Ho installato con piacere il vostro lavoro, purtroppo ho dei problemi con i flash di Firefox, in special modo con Sky.it e Myspace, altri non ne ho ancora provati. Mi dareste una mano ? Io non ho ancora modificato nulla dall’originale per non incasinare di più. Suppongo derivi da Adobe.
    i siti in questione non vengono caricati riesco a recuperare qualcosa con la cache di Google. Grazie, comunque , per il vostro impegno che è manna per chi come me ha una “povera” ISDN.
    Buona giornata,
    Carlo

  197. Antonio Doldo scrive:

    @Carlo
    la versione di flash nella live è 10.0.12.36ubuntu1, ho provato a aprire questi siti, ma non so in quale sezione di da problemi, io non ho notato nulla di strano, però se il problema fosse il plugin flash prova a scaricare un’altra versione e estrarre il file libflashplayer.so in .mozilla/plugins/
    verifica con about:plugins la tua versione😉
    Buona giornata anche a te e Auguri🙂
    Antonio

  198. carlo scrive:

    Grazie per la sollecitudine….mi spiego meglio:
    it.myspace si blocca e carica a vuoto
    sky.it carico parzialmente http://fantascudetto.sky.it/ poi si blocca sll’immagine verde si sfondo segnalando un errore che non vedo.
    Con un webproxy – vtunnel funziona tutto a meraviglia.
    Non oso “pasticciare” più di tanto: sono 2 mesi che ho sto problema e nessuno mi ha aiutato ne slu forum di Ubuntu ne si quello di FF.
    In ogni modo, ho già fatto tutte ste prove e più volte senza risultati.
    Dalla 7.02 fino alla 8.04 andava tutto a meraviglia ma dopo un aggiornamento ..flop.
    Reinstallate più volte diverse versioni di Ububtu ed altre distro, sempre deb derivate.
    Ura sono con il Vs, Ubuntu.
    Configurazione rete ethernet: server Window Xp-home – Cient Ubuntu 8.10 plus in dhcp.
    Modem D-link ta+ usb coi soliti 192.168.0.1 – 255.255.255.0 – stampnti non condivise,
    Ping funzionanti.
    Mai trovati i driver per il modem sopracitato…..non credo esistano…allora mi sono “arrangiato” così e mai ho avuto problemi,
    Se ti servono dati, chiedi pure.
    Buonr Feste,
    Carlo

  199. carlo scrive:

    carlo@carlo-desktop:~$ ifconfig
    eth0 Link encap:Ethernet HWaddr 00:11:2f:2f:de:7d
    inet addr:192.168.0.87 Bcast:192.168.0.255 Mask:255.255.255.0
    inet6 addr: fe80::211:2fff:fe2f:de7d/64 Scope:Link
    UP BROADCAST RUNNING MULTICAST MTU:1500 Metric:1
    RX packets:13143 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
    TX packets:8381 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
    collisioni:0 txqueuelen:1000
    Byte RX:4867674 (4.8 MB) Byte TX:937859 (937.8 KB)
    Interrupt:17

    eth1 Link encap:Ethernet HWaddr 00:11:2f:2f:ea:f3
    UP BROADCAST MULTICAST MTU:1500 Metric:1
    RX packets:0 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
    TX packets:0 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
    collisioni:0 txqueuelen:1000
    Byte RX:0 (0.0 B) Byte TX:0 (0.0 B)
    Interrupt:16

    lo Link encap:Loopback locale
    inet addr:127.0.0.1 Mask:255.0.0.0
    inet6 addr: ::1/128 Scope:Host
    UP LOOPBACK RUNNING MTU:16436 Metric:1
    RX packets:808 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
    TX packets:808 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
    collisioni:0 txqueuelen:0
    Byte RX:32363 (32.3 KB) Byte TX:32363 (32.3 KB)

  200. The Wise Dj scrive:

    @ Carlo

    Guarda, io ho riscontrato (non con la plus) un problema simile, a quanto so ora mi dà problemi solo con facebook, le applicazioni si bloccano spesso, però youtube, veoh e tutti gli altri vanno benissimo.
    Ho sentito che forse dipende dalla versione 10 di flash, vorrei provare a vedere con la nove che succede, ma non la trovo!

    – Alex –

  201. carlo scrive:

    Esempio di Sk:

  202. Antonio Doldo scrive:

    @carlo
    il problema potrebbe essere quindi proprio il pluginflash rel 10, come dice The Wise Dj
    occorre tornare al plugin 9 per vedere se si risolve, le modalità possono diverse, basta che scarichi la versione 9 e (come ti suggerivo sopra), sostituisci o crea la cartella plugins in .mozilla copiandoci dentro il file libflashplayer.so
    qui una carrellata di siti da dove scaricare il 9:

    2006-10-16 ftp://ftp.urc.ac.ru/pub/OS/FreeBSD/distfiles/flashplugin/9.0r48/install_flash_player_9_linux.tar.gz
    2006-07-05 ftp://147.52.159.12/Linux/Adobe/install_flash_player_9_linux.tar.gz
    2007-10-21 ftp://greyone.tulatelecom.ru/pub/linux/adobe/install_flash_player_9_linux.tar.gz
    2008-05-10 ftp://ftp.net.pulawy.pl/pub/flash/install_flash_player_9_linux.tar.gz
    2007-07-05 ftp://ftp.tw.freebsd.org/pub/ports/distfiles/flashplugin/9.0r48/install_flash_player_9_linux.tar.gz
    2007-07-04 ftp://ftp.twaren.net/pub/BSD/FreeBSD/ports/distfiles/flashplugin/9.0r48/install_flash_player_9_linux.tar.gz

    oppure un archivio unico:
    http://fpdownload.macromedia.com/get/flashplayer/installers/archive/fp9_archive.zip
    vedi tu e facci sapere😉
    Buone feste,
    Antonio

  203. The Wise Dj scrive:

    Purtroppo tutti per 32 bit!
    T_T

    Auguri a tutti!😉

    – Alex –

  204. giken scrive:

    grazie per aver messo a disposizione ubuntu 8.10 plus,
    volevo sapere che scheda grafica non troppo costosa,
    va bene per compiz?
    se mi dici che modello di nvidia devo comprare x far si che funzionino gli effetti 3d,
    ps non gioco con il pc.
    ciao

  205. Antonio Doldo scrive:

    @giken
    sono contento tu che abbia trovato utile la 8.10 plus🙂
    Per la scheda grafica non soconsigliarti, sicuramente le ATI sono più problematiche, io mi sono trovato bene con le Nvidia economiche, considera che sul portatile ho una “misera” intel 915 integrata e compiz funziona bene. Dipende se hai il vecchio AGP, oppure PCI express, la geforce 8400 oppure la 9400 (io ho questa) non costano più di 40€, ma non vorrei sbagliarmi
    per i drivers proprietari puoi usare la versione beta 180.xx
    (http://www.nvidia.com/object/linux_display_ia32_180.17.html)
    Ciao,
    Antonio

  206. giken scrive:

    grazie per la risposta,ora vedo se le 2 nvidia sono pc express
    geforce 8400 9400.
    auguri di buon anno.
    perchè non fai una guida su come devastare un pc?🙂
    cioè volevo dire come aggiornare il bios?
    p.s

    è solo un consiglio.

  207. Antonio Doldo scrive:

    @giken
    hai detto bene, devastare un pc😀
    NON scriverò mai nulla su questo argomento, troppe responsabilità, forse su openbios😉
    Ciao e auguri anche a te di Buon Anno…
    Antonio

  208. The Wise Dj scrive:

    Nuovo Anno => Nuova Plus ^^
    Risolto finalmente il fastidioso errore ^^
    Le icone e i temi non vanno in .icons e .themes in quanto danno errore (se va bene sparisce lo splash, se va male non fai più l’accesso) ma in /usr/share/icons e themes .
    Rimangono da provare due cose (wallpapers di default nella finestra di ricerca e non in documenti; comandi compiz (forse risolvo con /etc/skel/.gconf))

    Buon 2009 ^^
    – Alex –

  209. The Wise Dj scrive:

    I wallpapers vanno aggiunti uno a uno al file:
    “/usr/share/gnome-background-properties/ubuntu-wallpapers.xml”
    Nella forma:

    NOMEIMMAGINE
    PERCORSO/FILE.jpf
    zoom
    solid

    Ovviamente essendo che i file possono essere centinaia, pensavo a questo trucco:
    Con un editor di nomi file (come lupus per win) rinominiamo tutti i file aggiungendo all’inizio per esempio WtW e alla fine TwT, così, quando fai ls ti appare un elenco:
    WtWimg1.jpgTwT
    ...
    WtWimgn.jpgTwT

    Copiamo su file di testo, sostituisci:
    “WtW” => “WallpaperPERCORSO/”
    “TwT” => “zoomsolid ”

    Facile no? ^^

  210. Pietro scrive:

    Ciao, ho provato per piu’ volte ad istallare ubuntu plus da windows ma dopo il secondo riavvio (dovrebbe apparire la schermata pass.)mi da (errno=-16). Puoi aiutarmi a risolvere il problema? Questo è quello che visualizzo .Grazie [boot loader]
    timeout=15
    default=multi(0)disk(0)rdisk(0)partition(1)\WINDOWS
    [operating systems]
    multi(0)disk(0)rdisk(0)partition(1)\WINDOWS=”Microsoft Windows XP Professional” /noexecute=optin /fastdetect

    c:\wubildr.mbr=”Ubuntu”

  211. Fausto scrive:

    Dopo un paio di anni sono tornato a linux grazie alla vostra iso Plus.Sicuramente è fuori luogo ma ho bisogno di un piccolo aiuto.
    Su punto informatico pag. 20 dowload sez linux c’è un programma si chiama JDarkRoom.Una volta scaricato risulta essere un archivio jar.Io l’ho spostato nella cartella home per comodità in una sottocartella chiamata USB.Se vado sull’archivio apri con..Sun Java…..tutto funziona .Se però vado a creare una nuova voce in applicazioni per creare un lanciatore, sebbene anteponga al percorso dove si trova l’archivio jar es…java-jar/home/brecht/Usb/JDarkRoom.jar non c’è modo di avviarlo.Vi ringrazio e un agurio di buon anno a tutti.

  212. The Wise Dj scrive:

    @ Fausto

    Successe anche a me, per una diversa applicazione (banale sh), chiesi a ben più esperti ubuntiani della mia facoltà (ing. info xD) ma nulla…
    Pare una cosa astrusa eppure!
    Prova a chiedere e vedere su ubuntu-it.
    – Alex –

  213. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    non sono molto bravo, ma con sed e awk si possono fare miracoli😉

  214. Antonio Doldo scrive:

    @Pietro
    non conosco purtroppo wubi, di solito preferisco installazioni native, ma il problema sembra il file c:\wubildr.mbr che contiene il l’avvio per ubuntu, forse hai più dischi oppure il disco sata non viene correttamente riconosciuto. Mi dispiace, forse wubi non riesce a installare ubuntu😦

  215. Antonio Doldo scrive:

    @Fausto
    adesso sono in debian, da terminale il programma parte, ma il lanciatore mi da solo schermo nero anche se vedo che ci sono i comandi F1-F2….,
    Non entro nel merito, ma mi sembra un editor minimale.
    Ciao e grazie a te…. Auguri
    Antonio

  216. Fausto scrive:

    Grazie per l’attenzione,non tutto può sempre funzionare al meglio,posso sempre attivarlo da dentro la cartella in fondo.Si hai ragione è un editor minimale ma in questo stà la sua bellezza,sembra di scrivere a macchina,ricorda un vecchio pc a caratteri fosforescenti.Il mio post in realtà voleva solo ringraziarti (anche al majorana)ora stò scrivendo dalla tua iso Plus, quindi tutto funziona al meglio.A presto.

  217. Antonio Doldo scrive:

    @Fausto
    Allora grazie dei complimenti,
    Ciae e scrivici quando vuoi.
    Antonio

  218. The Wise Dj scrive:

    @ Tutti:

    Fine lavoro ^^
    Ecco come fare il tutto:
    Link alla guida
    In fondo a quella guida vi è un altro link alle modifiche alla plus con in fondo un elenco di immagini del risultato ^^

  219. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    Ho letto (anche se conoscevo quasi tutto quello che hai fatto) e mi sembra un ottimo risultato, complimenti quindi per la ISO a 64bit, speriamo di poterla provare presto.
    Ciao,
    Antonio

  220. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Beh lo supponevo ^^
    Purtroppo io ho meno esperienza e quindi ci ho messo di più! T_T
    Faccio due correzioni (sono precisino io ^^) e poi vedo come metterla in rete😉
    Ah, le immagini sono piaciute?
    Se hai visto ho messo un link a questa pagina su firefox ^^
    Saluti.

    – Alex –

  221. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    ti ho mandato una e-mail, riguardo alle immagini…😉

  222. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Grazie per il lavoro😉
    Venuto davvero bene!
    Va benissimo, metti pure il link!😉

    – Alex –

  223. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    ho pubblicato il link come post veloce:
    https://adoldo.wordpress.com/2009/01/03/quickpress-ubuntu-plus-64bit-photo-album/
    🙂
    Grazie a TE🙂

  224. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Beh la presentazione è stata molto gentile da parte tua😉

    @ Tutti

    Ecco dove metterò le parti della plus:
    (Abbiate pietà, le ho divise con split, ma invece che 100 MB mi ha fatto 104 MB, quindi il sito in cui uppo non me li accetta e ho dovuto anche comprimerli in rar! (Tranne l’ultimo (già presente) che era di soli 30 MB)
    Mi spiace dell’inconveniente… Le avrei rifatte se non fosse che per uppare mi tocca stare su vista dato che su ubuntu mi crasha T_T)

    Ubuntu Intrepid Ibex Plus 64 Bit

    Istruzioni (superflue ma va beh ^^ sono precisino ihih):
    In caso di mancanza di rar su ubuntu:
    sudo apt-get install rar unace
    Per ricomporre il file, nella cartella dove avete i 40 files:
    cat ubuntu_IIP64_* > "Ubuntu Intrepid Ibex Plus 64 Bit.iso"

    Notte a todos, domani vedrò di upparne il più possibile (ogni file da 100 MB ci impiega 30 mins, per 39 parti, fa 19 h 30 mins di upping)
    Stay tuned😉

    – Alex –

  225. The Wise Dj scrive:

    @ Tutti:

    Mi sono accorto poi che la compressione non mi toglieva quei 4 MB eccedenti, quindi ho rifatto tutto da 90 MB e buona notte a tutto ^^
    Ora i files sono 44.

    – Alex –

  226. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    forse si potrà considerare di pubblicare il .torrent, aspettiamo però di fare dei test😉
    ciao,
    Antonio

  227. The Wise Dj scrive:

    Tra errori di upload vari sono riuscito ad upparne solo 14 T_T
    Ho creato uno scriptino per riassemblare il tutto in automatico:

    #!/bin/bash
    cat Ubuntu_IIP64_* > "Ubuntu Intrepid Ibex Plus 64 Bit.iso"

    A presto

    – Alex –

  228. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    sarebbe meglio allegare anche il file md5sum dell’immagine ISO, per verificarne l’integrità una volta riassemblata😉
    Non ti preoccupare, non avere fretta, è molto quello che stai facendo🙂
    Ciao,
    Antonio.

  229. The Wise Dj scrive:

    Secondo K3b risulta:

    e460f674020606fc1432af58ddefa195

    Ora lo uppo, sempre che da k3b vada bene lo stesso..

    – Alex –

  230. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    Si è quello, ho fatto la prova con una ISO, ma d’altronde la somma MD5 è standard, in k3b non avevo fatto caso che ci fosse, di solito uso il terminale.
    Ciao,
    A.

  231. The Wise Dj scrive:

    L’up procede bene, ho scoperto che esnip fornisce un upper che non lavora con flash (un programma), così almeno evito errori…
    Anche se la velocità rimane sempre 50 KB/S T_T
    25/44 ^^

    – Alex –

  232. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    ho già scaricato 14 frammenti, anche contemporaneamente senza registrazione😉 basta tornare indietro e ricliccare sul link😀
    eheheh

    ciao….
    A.

  233. The Wise Dj scrive:

    Non penso serva la registrazione per downlodare😉
    Comunque mi notifica che ho due download fino alla 19 boh!😉
    Domani sorpresa per la befana😛

    – Alex –

  234. fausto scrive:

    Torno ogni tanto in cerca di novità,molte delle cose che leggo per mia sfortuna non le capisco.Ho navigato molto in questi giorni,tutto funziona bene,configurato Evolution(non lo conoscevo),installato MOC (il più minimale dei lettori audio che ho trovato),installato Monsoon (client Torrent ),Pytube(down youtube),Gloobus (preview/coverflow),Picasa 3 (lo usavo già,solo in inglese,font dei menù piuttosto brutti,meglio F-spot)…AWN continua con i fastidiosi quadrati bianchi che scompaiono solo al passaggio del mouse???…per il resto solo divertimento.
    PS-forse non contribuisco molto !!!

  235. Antonio Doldo scrive:

    @fausto
    awn in effetti non funge benissimo, sarebbe meglio cairo-dock per chi ama le “dock”, per picasa in effetti i fonts sono inguardabili😦
    grazie della testimonianza, è importantissimo!
    Ciao,
    Antonio

  236. The Wise Dj scrive:

    @ Fausto, per AWN se cerchi sul forum ubuntu-it trovi molti col tuo problema, e suppongo sia stato anche risolto, (mi è capitato sott’occhio un post del genere almeno 4 volte xD).

    @ Tutti
    Per le sei sarà completato l’up, buona befana ^^

    – Alex –

  237. The Wise Dj scrive:

    Upload completo!
    Ora lascio a voi le prove ^^
    Enjoy!
    (Finalmente di nuovo su ubuntu ^^)
    – Alex –

  238. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    ho scaricato i 44 pezzi, uno di questi è leggermente più grande degli altri:

    94371840 2009-01-05 16:52 Ubuntu_IIP64_ap
    94461840 2009-01-05 17:01 Ubuntu_IIP64_aq
    94371840 2009-01-05 17:03 Ubuntu_IIP64_ar

    3fbb9b4f3fa9eacb1b70084b31cfeaf9 Ubuntu_IIP64_ap
    a7aaf177e464112e35f35f6ccd4a683b Ubuntu_IIP64_aq
    0fd7bc38bca236561c29bbebf5434a8e Ubuntu_IIP64_ar

    e infatti la ISO è corrotta😦

    sto riscaricando il file Ubuntu_IIP64_aq, speriamo che sia solo quello…
    verifica intanto quel file😉
    Ciao…
    A.

  239. The Wise Dj scrive:

    Cavoli non avevo notato!
    Dimmi se riesci a ricomporlo!
    Se no.. proviamo direttamente con torrent, io sto provando a vedere come fare…
    – Alex –

  240. The Wise Dj scrive:

    Prova questo.
    E’ il torrent…

    – Alex –

  241. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    quale comando hai usato per splittare? di solito vengono creati files uguali (sullo stesso filesystem).
    Se riuscissi a vedere se i files sono corretti, basterebbe sostituire quello rovinato
    pensa che la dir isolinux era illegibile e l’ho sostituita, ma non è bastato😦

    split -b 90000000 immagine.iso immagine-split_
    (ammettendo che tu abbia usato 90000000)

    e se i files sono uguali mi passi solo quello, mi eviterei il download di 4G ;(

    Altrimenti rimane il torrent che però penso che il tuo computer debba rimanere acceso per giorni
    Ciao,
    Antonio

  242. The Wise Dj scrive:

    “split -b 90M img.iso img_”
    Un giorno e qualche ora col torrent!
    Che file devo passare?
    Scrivimi pure per mail, io ti riuppo la parte che ti serve😉

  243. Antonio Doldo scrive:

    @tutti
    ho creato una nuova pagina visibile su:

    https://adoldo.wordpress.com/ubuntu-810-plus/

    cercherò di tenere allineati i commenti di questo post con la pagina.
    Credo che così ci sarà maggiore visibilità a questo post.
    Saluti a tutti e grazie,
    Antonio

  244. The Wise Dj scrive:

    ATTENZIONE: Per chi ha già scaricato tutte le parti, alcune di esse hanno subito un difetto in upload, ora corretto, queste sono le parti da riscaricare:
    ai, aq, av, ax, be, bn

    – Alex –

  245. andrea scrive:

    Buongiorno a tutti ,ho deciso di passare al tuo Ubuntu 8.10 plus,vorrei se possibile sapere come poter installarlo su un netbook Samsung nc 10 di mia figlia e creare una rete domestica appoggiata ad un dgn2000 netgear,scusami,ma sono un neofita,grazie in anticipo anche se non potessi rispondermi.ciao

  246. Antonio Doldo scrive:

    @andrea
    Ciao, benvenuto innanzitutto. Proprio oggi il Prof. Cantaro (che ringrazio per la dedica) ha messo a disposizione una nuova distribuzione ampliata che sto provando in questi minuti, quindi adesso avrai un’altra scelta, vedi:
    http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=658&Itemid=33

    Non conosco l’hardware di questo Samsung, ma googlando ho visto che usa un processore atom e sul forum di ubuntu-it ci sono tei topic aperti, tipo questo:
    http://forum.ubuntu-it.org/index.php?topic=232405.0
    in sinstesi non credo che avrai problemi, vedi già partendo con la live (anche se non ha il cd, puoi crearti la pendrive su un altro computer) e renditi conto di come va, sicuramente l’installazione migliorerà lo stato delle cose. Per il router, dipende solo da come imposti la sicurezza, wpa o wpa2, eviterei wep a meno che non abiti in una tenuta agricola con la casa più vicina a 10km😉
    scherzi a parte di solito i router non sono la causa dei problemi, tranne il mio che mi fa impazzire con alti e bassi, ma qui c’è lo zampino del provider 8)
    Ciao e fammi sapere,
    Antonio

  247. The Wise Dj scrive:

    Wow!
    Mica male la plus 2!
    Ottimo lavoro davvero😉

    – Alex –

  248. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    Si, vanno fatti i complimenti al Prof cantaro, spero di poter scrivere quanto prima di questa opera, sicuramente i tuoi suggerimenti sono stati utili. Sono contento che sia uscita questa nuova versione, il kit poi permette di aggiungere in un colpo solo diverse personalizzazioni.
    Ciao,
    Antonio

  249. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Beh, i suggerimenti sono partiti da voi quindi😛
    Bisogna rallegrarsi della nuova PLUS 2!
    Ora si è quasi al completo, manca solo la 64, sicuramente la mia bozza nelle vostre mani verrebbe bene!
    Ah!
    Per i giochi, non so se l’abbia preso questo spunto, ma c’era un programma che ti dava l’elenco e con un click si installavano!
    Io non l’ho messo perché, benché il deb sia anhe per 64 bit, i giochi sono solo per 32😛
    (Io ultimamente ho voluto creare (modificando un tema già esistente) un set icone stile vista, per i nostalgici, ma non solo! Per far vedere le possibilità grafiche, a parità di aspetto, i consumi? xD La risposta è ovvia! Win consuma meno… oddio! Basta bere xD!)

    – Alex –

  250. The Wise Dj scrive:

    P.S. no che magari ci si crede!
    Linux stile vista 500 MB massimo, vista stile vista 1000 MB ^^
    – Alex –

  251. The Wise Dj scrive:

    Ecco il video del test dell’Ubuntu stile Vista 😉
    – Alex –

  252. francok scrive:

    salve, io uso da 4 mesi ubuntu 8.10 plus, peccato che non è lts🙂
    comunque,ho provato diverse volte a fare il backup del sistema compreao la home, con remastersys ho fatto 3 copie masterizzando con brasero su dvd al minimo della velocità, ma sempre appena provo ad avviare il dvd ho error 20.
    quale potrebbe essere la causa? la prima volta che ho masterizzato ubuntu plus l ho fatto con nero 7,ora non posso + perchè ho levato xp,mi ero stancato a conbattere con uno spyware che rispuntava ad ogni riavvio.

  253. Antonio Doldo scrive:

    @francok
    Per la versione LTS, dovremo aspettare la 9.04, proprio oggi ho installato (o meglio aggiornato) sul portatile la alpha4.
    Non conosco remastersys e non so quale possa essere l’errore 20, penso che se hai spazio sarebbe meglio prima creare l’immagine ISO, per poi masterizzarla anche con k3b o brasero.

    Se hai invece spazio su un disco esterno ti consiglio di crearti un backup con tar o meglio con rsync, che è la soluzione migliore, visto che puoi copiare ogni volta solo le cose più nuove😉
    Per rsync sarebbe meglio usare la partizione ext3 per evitare errori sui symlink e ii permessi. Ti spiego: metti che vuoi sincronizzare la tua home su un un altro percorso, basta che usi

    rsync -av /home/francok/ /media/disk/home/francok/

    questo permette di ripristinare il tutto anche installando ex-novo il sistema, ma è chiaro che è opinione personale e forse l’approccio remastersys non è male.
    Ciao,
    Antonio

  254. francok scrive:

    grazie x la risposta,io vorrei usare remastersys perchè è facilissimo,io credo che l errore sia nel masterizzare,ho usato brasero perchè ancora kbe non lo avevo in italiano,errore 20 l ho da appena inserisco il dvd masterizzato e cerco di farlo girare.remastersys crea una iso nella sua cartella che sta in home,e poi basta masterizzarla,ora provo kb3.ciao

  255. francok scrive:

    nel forum ubuntu dicevano che la prossima era nel 2010,bho?

  256. Antonio Doldo scrive:

    @francok
    Da quello che so le versione X.04 sono LTS, anche se in questa pagina
    https://wiki.ubuntu.com/Releases
    il termine LTS non appare.
    Per la masterizzazione non saprei dirti, tutti sono interfacce a wodim (cdrecord), che funziona anche terminale, esempio:
    cdrecord -v -eject speed=12 dev=/dev/cdrom immagine.iso

    Ciao,
    Antonio

  257. Antonio Doldo e Cantaro, che ne pensate di KDE 4.2? Potreste realizzare una versione Plus 3 che permetta di scegliere fra i 2 desktop environment, potenziati con il software aggiuntivo più utile, come nelle vostre attuali versionI…

  258. francok scrive:

    grazie x la spiegazione

  259. Antonio Doldo scrive:

    @Alex – Microsmeta
    credo che sia fattibile, anche se per kde basterebbe kubuntu plus, però è un’idea, vedremo. Anche secondo me è meglio aspettare la 9.04😉
    Saluti,
    Antonio

  260. The Wise Dj scrive:

    A quanto so la 9.10 è LTS, la 9.04 non parrebbe.
    (Tra l’altro non vedo l’ora, ci sarà un bel cambiamento per lo splash che verrà sostituito da una versione più carina animata :P)
    – Alex –

  261. francok scrive:

    salve.volevo farti notare una cosa che penso ti faccia piacere, stamattina vado dal giornalaio x comprare una rivista in cui era uscito un’articolo su ubuntu,mentre la cercavo,vedo un mensile ( nuova ubuntu facile ) a pagina 4 [ibm e ubuntu sfidano microsoft],e appena sotto un’articolo a parte [ubuntu alla siciliana] in cui parlano di plus 8.10.

    edizione di febbraio

  262. fabrizio scrive:

    molto bene , non è da molto che uso ubuntu e quindi ho trovato il vostro sito molto utile per , ho una domanda : si può masterizzare il vostro 8.10 Plus su cdrom invece che su dvd??
    lo chiedo perché molti pc su cui installo ubu sono vecchiotti e non sempre con lettore dvd…
    bravi e grazie,ciao

  263. Antonio Doldo scrive:

    @fabrizio
    Purtroppo le dimensioni dei files ISO, sia PLUS che PLUS2 occupano più di 1 gigabyte:

    1129698 ubuntu-8.10-OOo3_5-desktop-i386.iso
    1074024 Ubuntu-Plus-2.iso

    proprio perché sono stati aggiunti diversi pacchetti sulle versioni standard
    Sarebbe possibile fare l’installazione da pendrive USB, ma immagino, vista l’eta dei pc in questione, che non abbiano la possibilità di partire da USB.
    Se comunque c’è un controller USB2, sul sito del Majorana trovi la procedura per creare un CD bootabile che leggerà il contenuto dell’USB:
    http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=692&Itemid=33

    Ciao,
    Antonio

  264. The Wise Dj scrive:

    Ciao a tutti😉
    Rieccomi!
    Sto scrivendo dalla versione alfa di Jaunty Jackalope, niente male ma neanche niente di che, uff!
    Comunque!
    Per la prossima versione alcuni suggerimenti:
    – Djl > permette di installare giochi da un’elenco di proposte (quelli che ci sono su getdeb e altri)
    – Gnomeart > permette di installare temi e altro da gnome-look
    (purtroppo, per ora, la versione ng (la nuova) non è compatibile con jaunty =( )

    Poi il resto va bene =)

    Saluti

    – Alex –

  265. Antonio Doldo scrive:

    @The Wise Dj
    sembra che la alpha5 sia più di una versione di test. Anche a me sembra che sia più snella, il kernel è più reattivo. Pensi sempre di lavorare su 64bit?
    Un caro saluto,
    Antonio

  266. The Wise Dj scrive:

    @ Antonio D.

    Ora come ora ho installato una versione a 32, ma in caso posso farmi una partizioncina per la 64, vedon😉
    (Ora come ora mi dedico a lavori su gnome-look =) )
    Saluti

    Alex

  267. mattia scrive:

    Ciao a tutti,

    rispetto ai messaggi precedenti la mia domanda è molto semplice. In passato ho già smanettato con Ubuntu 7.04 sul pc vecchio, ma ora mi piacerebbe montarlo su quello nuovo. Ho visto la vostra fantastica realease, ma non riesco ad installarla, ovvero una volta che seleziono di provare il sistema in live o di installarlo, dopo la visione della barra di caricamento, vengono stampati una sfilza di errori.

    Se Interessa volevo montarlo in parallelo ad xp, su un secondo hard disk….

    Grazie mille e continuate così !!!

    Mattia

  268. Antonio Doldo scrive:

    @mattia
    forse la tua scheda soffre del bug sull’ACPI, prova a aggiungere al boot (tasto F6–>Altre opzioni)
    noacpi noapic

    “sfilza di errori…” non aiuta a capire😉
    Ciao,
    A.

  269. Emanuele scrive:

    Ciao Antonio, girando in rete masochisticamente alla ricerca di nuove distribuzioni linux (lo dico perchè ho usato ubuntu e kubuntu per qualche mese rimanendo strabiliato ogni secondo dalla bellezza e stabilità di questo sistema operativo fantastico) mi sono imbattuto in questa distro e nel nome del suo creatore.
    Non avendo ancora trovato una guida seria, mi sono detto “ma si, proviamoci, è uno sviluppatore linux, è uno che smanetta due milioni di volte più di me, tentar non costa nulla…” Sono proprietario di un macbook 13.3, con osx e windows xp pro su un hd di 500 gb (Dio sa, quanto ne vorrei regalare un centinaio alla tua disto!!!) Da un paio di mesi mi ero arreso all’idea di non poter avere linux insieme agli “altri 2” sul mio macbook. Le ho provate tutte, anche mettere winzozz sulla quarta partizione, swap/non swap, mbr, guid, partizioni su partizioni, gparted, refit, reinstallazioni infinite e un miliardo di altri problemi… Sai di una guida passo passo finale, di un trucco per ingannare l’mbr, dell’esistenza di acqua santa masterizzata in dvd, conosci il santo protettore degli smanettoni, conosci qualcuno che vende un macbook coi tre sistemi già installati anche a 2000 euro???

  270. Emanuele scrive:

    Ovviamente, male che vada, lo sto già scaricando. Quantomeno lo installo DENTRO windows (masterizzandolo si può, vero?)

  271. Emanuele scrive:

    Ce l’ho fatta, ho finalmente il mio triplo boot sul mac e una versione di ubuntu che già adoro. L’unico problema che ho è che non riesco a collegarmi ad airport. Pensavo avrebbe risolto LUI da solo, collegandolo al cavo ethernet, ma… NON si collega. Qualcuno ha dei suggerimenti? E’ possibile scaricare un pacchetto tramite winzozz o osx, piazzarlo su una pennetta usb e passarlo poi in ubuntu? Scusate l’insistenza nel commentare, ma questo posto mi sta dando infinite risposte sul mondo linux e ormai è stabilmente tra i più visitati. Ciao a tutti.
    P.S.: Anto, qualunque sia la natura dei tuoi problemi personali ti faccio il mio personale in bocca al lupo. Poca cosa, ma di cuore. Ciauz

  272. brujo scrive:

    ho istallato ubuntu 8.10 plus , ma la navigazione in internet è lentissima come posso risolvere questo problema grazie in anticipo

  273. The Wise Dj scrive:

    Lavoro iniziato!
    L’unica scocciatura con uck su jaunty è che non va (per ora) la console.
    Altra seccatura, wicd su jaunty, sempre per ora, non è compatibile.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: