Macchine virtuali VirtualBox®, sistemi liberi pronti all’uso



Pochi giorni fa ho appreso da questo post sul blog di Calogero Sanfilippo di un progetto nato per merito di Emanuele Cipolla che riguarda la pubblicazione di immagini macchine virtuali VirtualBox.

Il sito del progetto è VirtualBox® Images e ho chiesto di poter contribuire.

Su internet finora vi era una grande disponibilità di appliances per VMware, mentre per VirtualBox, pur essendo open source, si trovava ancora poco.

Una immagine recente riguarda DreamLinux 3.1 e questo è il video fatto da me:

In pratica vengono pubblicati i files compressi in formato p7zip per avere una dimesione ridotta del file finale. I files scaricati da uno dei mirrors di sourceforge contengono il file del disco virtuale (file VDI) e una directory con il file .xml relativo alla macchina stessa, per esempio si può listare il contenuto:
$ 7z l dsl-4.2.5-x86.7z
7-Zip 4.57 Copyright (c) 1999-2007 Igor Pavlov 2007-12-06
p7zip Version 4.57 (locale=it_IT.UTF-8,Utf16=on,HugeFiles=on,1 CPU)
Listing archive: dsl-4.2.5-x86.7z
Method = LZMA
Solid = +
Blocks = 1
Date Time Attr Size Compressed Name
------------------- ----- ------------ ------------ ------------------------
2008-04-02 16:11:40 ....A 2809 56147329 Machines/dsl-4.2.5-x86/dsl-4.2.5-x86.xml
2008-04-02 16:11:40 ....A 244335104 VDI/dsl-4.2.5-x86.vdi
2008-04-02 16:12:38 D.... 0 0 VDI
2008-04-02 16:12:27 D.... 0 0 Machines/dsl-4.2.5-x86
2008-04-02 16:12:24 D.... 0 0 Machines
------------------- ----- ------------ ------------ ---------------------

Invece per estrarne il contenuto è necessario usare l’opzione “x”
Usage: 7z <command> [<switches>...] <archive_name> [<file_names>...]
[<@listfiles...>]
<Commands>
a: Add files to archive
b: Benchmark
d: Delete files from archive
e: Extract files from archive (without using directory names)
l: List contents of archive
t: Test integrity of archive
u: Update files to archive
x: eXtract files with full paths

Una volta scaricato il file per poter aggiungere la macchina virtuale a VirtualBox, sia in Linux che in MacosX oppure in Windows la via più facile è di creare una nuova macchina e aggiungere il disco VDI registrandolo, vedi http://virtualbox.wordpress.com/doc/loadimage

Se però analizziamo il file xml della macchina appena scaricata e quello generale VirtualBox.xml potremo avventurarci nell’editing dei files xml andando a scoprire che una differenza tra i sistemi si intravede nella stringa version=”1.2-linux” che diventa version=”1.2-windows” oppure version=”1.2-macosx”

Un elemento importante è l’identificativo unico della macchina che inizia con uuid: uuid=”{ae0dd567-523b-4178-3faf-1c8b75af5b27}”

In pratica è possibile editare (facendo ATTENZIONE a chiudere i tags) il file VirtualBox.xml e all’avvio VirtualBox vedrà come registrati sia la macchina che il disco😉

Prima di avventuraci è sempre meglio EFFETTUARE una copia di VirtualBox.xml

La riga che ci interessa andrà nella sezione “MachineRegistry”:

MachineEntry src=”Machines/DL_3.1/DL_3.1.xml” uuid=”{ae0dd567-523b-4178-3faf-1c8b75af5b27}

mentre la sezione del disco sarà:

HardDisk type=”normal” uuid=”{c41d67e6-62b3-40a7-ea9f-bd2f2f592c4a}”
VirtualDiskImage filePath=”VDI/DL_3.1.vdi”
HardDisk

PS: Causa wordpress, HO TOLTO APICI E SLASH, ma è facile individuare quelle corrette nel votro file xml😉

E’ importante che se ci fossero errori nel file xml, virtualbox segnala il problema e con una volta corretto, il pulsante “aggiorna” ne verifica l’integrità.

Le immagini sono quasi sempre standard, con l’installazione base e impostazioni di default, con la lingua inglese impostata per ovvie ragioni internazionali. E’ chiaro che una volta scaricate l’utente potrà aggiungere o rimuovere ciò che reputi necessario.

Buon download,

Enjoy🙂

virtualbox1

virtualbox DL 3.1

macchina virtualbox xml

virtualbox xml

Info Antonio Doldo
www.toolinux.it - www.virtualboxes.org - adoldo.wordpress.com - Linux user & Android fan

11 Responses to Macchine virtuali VirtualBox®, sistemi liberi pronti all’uso

  1. LuNa scrive:

    finalmente ! ottima segnalazione grazie, in effetti mi sono sempre chiesto perchè mai non esistesse un deposito di immagini stile vmware🙂

  2. LuNa scrive:

    approposito (scusa il doppio commento) a me dreamlinux non si è mai avviato in 3 pc su 3😦
    ne in virtualbox, ne in real mode.

  3. Antonio Doldo scrive:

    @LuNa
    Anch’io avevo questa esigenza e ho accolto con entusiasmo il progetto di Emanuele🙂
    grazie,
    Antonio

  4. Antonio Doldo scrive:

    @Luna
    Su VirtualBox mi sembra strano, ma ti riferisci alla versione 3.1?
    A me per esempio gOS 2.9 rimane “black” e in vmware è lentissimo, come si dice a Roma: vai a sapè!

  5. LuNa scrive:

    si 3.1, niente da fare, l’ho anche scaricata da un diverso mirror e rimasterizzata .. kernel panic e basta senza tante spiegazioni ne log visibili, e su 3 pc😦
    gOS 2.9 invece mi parte sia in reale che su virtualbox

  6. Serendippo scrive:

    acc, mi ero appena scaricato la iso di Dreamlinux… vabbè, grazie lo stesso, vedremo cos’altro ci hanno messo a disposizione!😉

  7. Antonio Doldo scrive:

    @Serendippo
    il lavoro è stato ben recepito, da quello che mi risulta è il primo sito che mette a disposizione immagini virtualbox “click and go”, per questo ho accolto con piacere la nascita di questo progetto🙂

  8. paolo scrive:

    Ciao,
    non so se è giusto scrivere a te ma visto la notevole preparazione su virtualbox, ci provo.
    in pratica con Ubuntu 8.4, ho asppena installato virtualbox perchè ho bisogno di riutilizzare XP sul mio Acer aspire 5000.
    Però tutto è procedito bene ma quando avvio per la prima volta la macchina virtuale da installare e mi chiede di inserire il CD, fa lo start del disco correttamente, ma poi compare una maschera che dice che i CD sono “used by Acer only”
    In effetti io possiedo SOLO i CD originali di installazione di ACER. Come posso fare?
    grazie,
    Paolo

  9. Antonio Doldo scrive:

    @Paolo
    grazie del complimento, purtroppo per te però non credo che la versione in tuo possesso sia installabile nell’ambiente virtuale, infatti queste versioni sono customizzate per hardware specifico, per la presenza di alcuni files sul cd😦
    Mi dispiace…
    Ciao,
    Antonio

  10. simone scrive:

    Prendo grazieee !

    Cominciano ad esserci un sacco di macchine !!

  11. Antonio Doldo scrive:

    @simone
    Bene!
    Purtroppo è molto difficile per la dimensione dei files e la lentezza di sourceforge aggiungerne altre, ho da parte una decina di VM che non abbiamo pubbilcato😦
    Grazie,
    Antonio

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: