Slax 6 RC3, moduli per 28 lingue. Boot da USB


Slax 6 RC3 LiveCD boot da pendrive USB.

slax pngLa versione 6.0 RC3 di Slax di Tomáš Matějíček ci sorprende per la sua continua evoluzione e per le performances, considerando anche il poco spazio che occupa (200MB). Tra le nuove caratteristiche c’è la possibilità di impostare al boot la lingua italiana, oltre al kernel 2.6.21.1 e la scrittura “persistente” su ntfs.

Per la lingua italiana dobbiamo scaricare i files italian.lzm e initrd.gz e copiarli rispettivamente in /slax/modules e in /boot/ (initrd.gz va sostituito).

Sullo stesso sito ftp nel file README sono elencati i cambiamenti, i fix e le nuove caratteristiche.

Su Ubuntu per installarla su pendrive USB, ho eseguito l’installazione partendo dal file slax-6.0.0rc3.tar, aggiungendo nella directory /slax/modules/ i moduli convertiti (da una slax funzionante) nel formato .lzm: il driver della scheda wireless ipw2200, mozilla firefox e la lingua italiana (italian.lzm), così verranno caricati all’avvio.

montiamo la penna, se non è già montata, e scompattiamo il file con:

$ sudo mount /dev/sdb1 /media/USB2
$ cd /media/USB2
$ sudo tar -xvf /home/Software/slax-6.0.0rc3.tar

Per rendere bootabile la pendrive è necessario eseguire lo script bootinst.sh. Va però creato il link corretto della shell /bin/sh:

$ sudo sh ./boot/bootinst.sh
./boot/bootinst.sh: 23: Syntax error: Bad substitution

$ sudo ln -sf /bin/bash /bin/sh
$ cd /media/USB2
$ sudo sh ./boot/bootinst.sh

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-
Welcome to Slax boot installer
-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-

This installer will setup disk /dev/sdb1 to boot only Slax.

Warning! Master boot record (MBR) of /dev/sdb will be overwritten.
If you use /dev/sdb to boot any existing operating system, it will not work
anymore. Only Slax will boot from this device. Be careful!

Press any key to continue, or Ctrl+C to abort...

Finita la copia di files e la procedura di boot, dobbiamo creare il file loop dove poter salvare i cambiamenti, sfruttando l’opzione persistente changes=slax/slaxsave.dat, come si legge nel file /boot/syslinux/syslinux.cfg:

PROMPT 0
TIMEOUT 600
DEFAULT /boot/vesamenu.c32

LABEL slax
MENU LABEL Slax Console mode
KERNEL /boot/vmlinuz
APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 changes=slax/slaxsave.dat rw

LABEL xconf
MENU LABEL Slax Graphics mode (KDE)
KERNEL /boot/vmlinuz
APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat autoexec=xconf;kdm

LABEL copy2ram
MENU LABEL Slax Graphics mode using Copy To RAM
KERNEL /boot/vmlinuz
APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat copy2ram autoexec=xconf;kdm

LABEL startx
MENU LABEL Slax Graphics VESA mode (1024x768)
KERNEL /boot/vmlinuz
APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat autoexec=kdm

LABEL memtest86
MENU LABEL Run Memtest utility
KERNEL /boot/mt86p

Nel file /slax/slaxsave.zip sono già presenti 4 files da 128, 256, 512 e 1024 MB

$ cd /media/USB2/slax/

$ sudo unzip -l slaxsave.zip
Archive: slaxsave.zip
Length Date Time Name
-------- ---- ---- ----
1031 07-13-06 15:08 README
1043760 07-13-06 15:04 save1024.zip
132332 07-13-06 15:04 save128.zip
262820 07-13-06 15:04 save256.zip
523730 07-13-06 15:04 save512.zip
-------- -------
1963673 5 files

Per avere il file da 256 MB digiteremo quindi:

$ cd /media/USB2/slax/
$ sudo unzip slaxsave.zip save256.zip

Archive: slaxsave.zip
inflating: save256.zip

$ sudo unzip save256.zip
Archive: save256.zip
inflating: slaxsave.dat

Buon boot.
Enjoy🙂






Info Antonio Doldo
www.toolinux.it - www.virtualboxes.org - adoldo.wordpress.com - Linux user & Android fan

41 Responses to Slax 6 RC3, moduli per 28 lingue. Boot da USB

  1. Pingback: Boot da disco/pendrive USB su Slax 6 con ext3 « Antonio Doldo Linux Blog

  2. Peter scrive:

    I’m also a big fan of SLAX in my opinion there is one package Thomas should add to the base system and that is vi. Thats why I created my own vi lzm module. This can be downloaded from my side.

  3. Antonio Doldo scrive:

    @Peter
    Thanks for you comment. I hope that Thomas receipt your suggestions and add at the base system slax your work. Bye, Antonio

  4. dax scrive:

    Ciao Antonio, da molto poco pratico linux e mi sono trovato benissimo con slax, veramente fatto bene.
    Ho testato con successo sia il live cd, pen boot ed ora slax su pendrive in avvio da win. Trovo utile slaxsave e vorrei rendere definitivi i cambiamenti che ho apportato per fare il mio slax.iso. Partendo dal slaxsave, dove ha gia’ tutto quello che mi serve, come posso fare? Scusate l’ignoranza, ma imparo in fretta. Grazie, Dax

  5. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    non ho capito bene, vuoi salvare i dati su slaxsave.dat e rimasterizzare l’ISO? al boot occorre usare <strong>changes=slax/slaxsave.dat</strong>, mentre per ricreare l’ISO si deve usare lo script make_iso.sh dalla dir /slax
    in pratica esegue:
    mkisofs -o “$ISONAME” -v -J -R -D -A “$CDLABEL” -V “$CDLABEL” \
    -no-emul-boot -boot-info-table -boot-load-size 4 \
    -b boot/isolinux/isolinux.bin -c boot/isolinux/isolinux.boot ../.

    Fammi sapere, Antonio.

  6. dax scrive:

    Grazie della risposta Antonio. Inizio ad avere una grande confusione….. Ho fatto tre esperimenti:
    1- ho creato il live cd ho fatto il boot e tutto bene.
    2- Poi ho fatto il live”pen” da boot e anche qui tutto bene.
    3- Dopo ancora ho letto che era possibile fare qemu da win, tutto ok, ma ho notato una certa lentezza nelle aperture e chiusure dei prg ma me lo aspettavo perche’ e’ una emulazione. Ma la cosa che mi ha attratto e’stato il slaxsave.iso, funzionantissimo.

    Mi sarebbe piaciuto , optando per il punto 2, avere un boot da pendrive che mi dava la possibilita’ di salvare i files e le configurazioni effettuate.
    Ho scompattato in root slaxsave.dat da 512mb ma al boot sucessivo torna tutto come prima.
    Allora ho provato a salvare dal terminal con il cmd “configsave /mnt/sda1/slaxconf.mo ” ma non funziona neppure lui. Ho trovato un bug il cmd giusto e’ configsave /mnt/sda1_removable/slaxconf.mo. Ma non basta per avere i settaggi giusti il modulo deve essere copiato nella cartella ” modules ” e finalmente tutto inizia a funzionare…..ma……appena faccio un nuovo cambiamento al desktop e salvo mi torna il salvataggio precedente. Non capisco piu’ niente. Come posso fare? Scusa ancora per l’inesperienza. Dax

  7. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    devi stare attento: la riga “changes=slax/slaxsave.dat” deve essere passata come argomento al boot e il file slaxsave.dat deve essere salvato nella directory slax, Il file è un filesystem xfs
    Nel file syslinux,cfg è specificato: changes=slax/slaxsave.dat
    qui viene spiegato meglio cos’è:
    http://www.krelay.com/slaxhelp2.html
    Ciao,
    Antonio

  8. dax scrive:

    Grazie l’ho letto, non e’ per me semplice ma mi ci butto. Ho capito pero’ perche’ Wmp in Xp non funziona piu’. Formatto, rinstallo e ci riprovo. Dax

  9. dax scrive:

    Alto mare….trattami da principiante Antonio! Slaxsave.dat e’ salvato nella root ( 512mb ), ma sicuramente sbaglio qui: come faccio letteralmente a passare “changes=slax/slaxsave.dat” come argomento al boot? Conosco java,asp ed altro ma non linux, sto imparando…Dax

    P.s.: Tutti i moduli che ho installato ( Opera, OpenOffice, Vlc, etc..) sono perfetti e funzionanti e dopo ogni boot li ritrovo!

  10. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    ciao dax, non ti preoccupare, io non conosco nè java nè asp😉
    forse non stai “puntando” il percorso giusto, la riga dovrebbe essere inserita nel file syslinux.cfg e se hai messo il file nella root, basta editare syslinux.cfg e modificarlo in changes=/slaxsave.dat o forse anche changes=slaxsave.dat. Quindi ricapitolando nel file syslinux.cfg la tua sezione dovrebbe essere:
    LABEL slax
    MENU LABEL Slax Console mode
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 changes=slaxsave.dat
    a risentirci,

    Antonio.

  11. dax scrive:

    Caro Antonio grazie ancora per la dritta, che seguiro’ e poi ti dico.
    Girovagando in slax.org mi sono imbattuto in questa applicazione eccezionale. Ho portato l’icona savechanges sul desktop e dopo le modifiche ho salvato cliccandoci sopra. Crea una cartella denominata “changes” in modules e poi il file di aggiornamento. Ogni nuovo “save” ha una data e si puo’ anche tornare con facilita’ al restore che si vuole. Reboot e …Fantastico!

    http://www.slax.org/modules.php?category=system&id=1394&name=Slax_Utilities

    Slax e’ ottimo e credo che ormai Linux e’ sulla buona strada per essere totalmente wysiwyg.
    Ultima domanda per ora, dove posso trovare un buon manuale di linux in ita?
    From Xp2Slax. Thanks Dax

  12. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    su linux c’è così tanta documentazione che wikipedia a confronto è un manualetto tascabile🙂
    http://a2.pluto.it/a21.htm
    http://www.pluto.it/ildp
    http://linuxfacile.medri.org/
    ecc … …
    per l’utility slax la proverò presto.
    Enjoy,
    antonio

  13. dax scrive:

    Ho dato un’occhiata, mi sembrano molto buoni. Sta andando tutto a meraviglia con slax e l’applicazione e’ ottima. Ora litigo con “wine” e “irfan” e le e possibilita’ di utilizzare programmi open source di windows ma non eseguibili in linux. Ti faro’ sapere. Ciao

  14. dax scrive:

    Ciao Antonio, eccomi con un nuovo disturbo … ho usato wine senza problemi con irfan e con una installazione di foobar2000. Ho riavviato, non funziona piu’ e quando lo cerco in terminal la risposta e’ questa:
    root@slax:~# wine
    wine: error while loading shared libraries: libwine.so.1: cannot open shared object file: No such file or directory

    che devo fare? dax

  15. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    non posso controllare adesso, ti consiglio di controllare che le librerie siano correttamente linkate, esempio:

    ldd /usr/bin/wine
    cd /usr/lib
    ln -s libwine.so.1.0 libwine.so.1
    ciao e a risentirci.
    Antonio

  16. dax scrive:

    Perfetto, funziona, ma devo farlo ad ogni riavvio da boot o e’ automatico? Alla prox. dax

  17. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    non credo, il link simbolico dovrebbe rimanere, però non ci giurerei. Alla prossima. Alla salute🙂

  18. dax scrive:

    Ciao Antonio, c’e’ modo di farlo avviare da boot? Sarebbe utilissimo. Ho installato: divx, qt, real, virutaldub, foobar, vlc, smartftp e molto altro. Sto anche utilizzando dei prg leggerissimi presi dal sito http://www.mypendrive.com
    . dax

  19. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    il sito che hai riportato è sbagliato. Comunque i cambiamenti possono essere salvati (librerie e link compresi) se si usa il file slaxsave.dat o meglio ancora una partizione formattata xfs (sul forum di slax ci sono vari messaggi).
    Se avrò tempo nei prossimi giorni preparerò un post su questo argomento, stay tuned🙂
    Antonio

  20. dax scrive:

    scusa quello giusto e’ questo: http://www.wininizio.it all’interno si trovano delle suite di programmi win non-istallanti, on-fly, Sono molto leggeri e privi di installazione quindi penso che siano ottimi per compilare linux cd-live e pen usb. Da vedere anche http://www.mypendrive.org (simile).

    p.s.: le librerie si attivano anche con:
    ldconfig
    wine

    e forse con winecfg si riesce a fare qualcosa ma non ho ancora capito. Riparto con slaxsave.dat.
    See you, Dax

  21. dax scrive:

    Ho modificato changes= slaxsave.dat in changes=/slaxsave.dat o changes=/slax/slaxsave.dat in syslinux.cfg e in altri vari modi, ma non mi funziona.
    Queste le modifiche:

    display splash.cfg
    default slax
    prompt 1
    timeout 40
    F1 splash.txt
    F2 splash2.txt
    F3 splash.cfg

    label slax
    kernel vmlinuz
    append vga=769 changes=/slaxsave.dat max_loop=255 initrd=initrd.gz init=linuxrc load_ramdisk=1 prompt_ramdisk=0 ramdisk_size=4444 root=/dev/ram0 rw

    label linux
    kernel vmlinuz
    append vga=769 changes=/slaxsave.dat max_loop=255 initrd=initrd.gz init=linuxrc load_ramdisk=1 prompt_ramdisk=0 ramdisk_size=4444 root=/dev/ram0 rw

    label memtest
    kernel memtest

    Sono altamente depresso. dax

  22. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    ti assicuro che funziona, prova a ricreare il file partendo da quello zip e spostalo nella pendrive/disco nella dir /slax
    # unzip slaxsave.zip save256.zip
    # unzip save256.zip
    dovresti avere un file slaxsave.dat da 256MB, se hai una partizione libera crea una directory /slaxsave e usa changes=slaxsave al boot
    ciao…. Antonio

  23. dax scrive:

    ciao Antonio, ho rifatto tutti i passaggi ma niente… sicuramente sbaglio e non capisco dove. In parole povere come faccio a dare changes=slaxsave al boot? E quando facio la partizione all’ultimo mi dice che non esiste la cartella “tmp” e si blocca. Sto preparando una distro tutta in italiano e mirata al multimediale, se riesco a fare l’iso te la faccio vedere. Dax

  24. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    puoi dirlo nel file /boot/syslinux/syslinux.cfg:
    PROMPT 0
    TIMEOUT 600
    DEFAULT /boot/vesamenu.c32
    LABEL slax
    MENU LABEL Slax Console mode
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 changes=slaxsave rw
    con il tasto [TAB] puoi editare al boot la riga di partenza come si vede da questa immagine:

    domani spero di postare su “slax 6 permanente su USB fat32/xfs”
    Bye,
    Antonio

  25. dax scrive:

    ok ok forse ho capito: io non ho nella pen in boot la cartella “syslinux/syslinux.cfg”!

    ho salvato le due schermate relative al mio slax:
    Con pen aperta vedo cosi’: http://www.panoramas.it/schermata1.png
    quando apro boot e’ cosi’: http://www.panoramas.it/scermata2.png

    forse qualcosa e’ andato storto all’inizio? Posso ricreare manuakmente la cartella “syslinux” e copiarci dentro”syslinux.cfg”?

    ti invio anche la schermata di quello che sto facendo, se puo’ essere interessante:

    http://www.panoramas.it/kde_dax.png
    Anto’ prima o poi ci arrivero’. Dax ( sono di Milano se sei o se passi di qui ti offro volentieri una birra)

  26. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    ALT! ma le schermate sono di slax 5.1.x! dai un’occhiata al post:
    https://adoldo.wordpress.com/2007/01/22/boot-di-knoppix-51-e-slax-518-dalla-stessa-pendrive/
    devi copiare isolinux.cfg in syslinux.cfg e usare:

    label slax
    kernel boot/vmlinuz
    append vga=769 changes=slaxsave.dat max_loop=255 initrd=boot/initrd.gz init=linuxrc load_ramdisk=1 prompt_ramdisk=0 ramdisk_size=4444 root=/dev/ram0 rw

    ma a questo punto (e a quest’ora) la confusione è grande anche per me …
    Dale schermate mi sembra un lavoro notevole, dai uno sguardo anche al forum di slax, si trovano cose veramente utili e ben fatte:
    http://www.slax.org/forum/
    ciao,
    Antonio

    Cit.
    Quanto manca alla vetta ? ; Tu sali e non pensarci! ( Nietzsche )

  27. dax scrive:

    Molte cose si spiegano. Il mio boot si apre con “F1” non con “tab”, ho apportato le modifiche ma come se nulla fosse……mi scarico l’iso giusto e riprovo.
    cit.:
    chi non si aspetta l’inaspettato, si aspetti l’inaspettabile.
    ( non mi ricordo piu’ chi l’ha detto ma qualcuno l’ha detto )

  28. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    okkio che i moduli di slax5 devono essere convertiti per la slax 6 con lo script “mo2lzm”😉

    https://adoldo.wordpress.com/2007/02/15/slax-6-live-cd-pre6/#more-61

    enjoy

  29. dax scrive:

    Ciao Antonio, tutto rifatto, versione giusta, slaxsave.dat funzionante ma……
    ogni volta al boot con tab devo riscrivere changes=slax/slaxsave.dat. Perche’ quando seleziono tab vedo solo changes= e non changes=slax/slaxsave.dat? Se non lo scrivo ritorna tutto come appena installato. Dax

  30. dax scrive:

    Ho trovato dei moduli lzm gia’ pronti http://www.nekserve.de/mirror/Module/lzm/

  31. dax scrive:

    Con la slax 5.1 killbill funziona tutto ( wine compreso ) e con l’applicazione save-restore di cui sopra. Sicuramente la versione piu’ stabile. Slaxesave.dat e’ confugurabile per ogni singola postazione, ognuno deve farsi la propria. Pieno di bugs. La slax 6.3 non e’ neanche una beta, ma un’alpha. Linux ha fatto grandi passi avanti ma e’ ancora ben lontano da essere alla portata di tutti. Meno codici in terminal e piu’applicazioni “file.mo” che eseguano gli scripts. Allora avra’ una notevole adesione. Grazie per l’aiuto, Dax

  32. Antonio Doldo scrive:

    @dax
    Ciao Dax, ormai credo sia un colloquio a due tra me e te🙂
    Capisco le tue perplessità e a volte credo anch’io che c’è molta strada da fare, ma proprio per questo motivo avrai potuto notare l’evoluzione del click & go su Linux ha fatto passi da gigante, mantenendo il cuore di un sistema solido, Su Ubuntu, per esempio, in poco tempo è stato stravolto il panorama informatico, almeno per ciò che riguarda Linux. Ritornando a Slax, devi sapere che il progetto è portato avanti solo da una persona (Tomáš Matějíček), anche se affiancato da un nutrito nugolo di appassionati che scrivono sul forum e partecipano con lui alla soluzione dei bugs. La versione 6 RC3 è stata da lui definita Release Candidate 3, immagino quindi che la fase alpha sia stata superata😉
    A mio modesto parere (non me ne vogliano gli slaxisti/slackware) l’uso di slax è consigliabile come sistema alternativo e validissimo per la trasportabilità e operabilità, ma rimane ancora rigido per la fruibilità immediata, io lo uso spesso per interventi, virtualizzazioni e test. E’ incredibile però che tutto giri in pochi centinaia di MB🙂 permettendo personalizzazioni che sono impensabili in altri ambiti.
    Alla prossima,
    Antonio

  33. dax scrive:

    Passi da gigante. La rabbia e’ che anch’io lavoro nelle reti e vorrei passare a Linux definitivamente. Mi e’ ancora difficile proporre agli utenti della rete Linux, perche’ gia’ incapaci con i sistemi Windows figuriamoci con Linux. Ubuntu l’ho installato in partizione su hd ai sons e va molto bene. Non ho avuto quasi nessuna difficolta’ a farglielo usare. Trovo che slax su pen sia unico, ne ho provati tanti, Ed e’ il piu’ wysiwyg di tutti. Con il tempo a disposizione contino ad usare ed apprendere Linux. Io stesso sono “open source” e ne adotto la filosofia su tutti i pc a cui metto mano. Installo solo prg open source in win e li trovo addirittura piu’ validi di quelli a pagamento. Vorreic ambiare anche il SO. Dax

  34. omino_stanco scrive:

    invece di farvi pippe mentali, perché non usate la maniera facile alle cose difficili? Sotto Windoze gira un simpatico programmio, “MySlax Creator”. Perché non perdete tempo per dargli un’occhiata?

    http://myslax.bonsonno.org/

    ciao

  35. Antonio Doldo scrive:

    @omino_stanco
    Ti ringrazio della tua precisazione, ma quel programma lo conosco e mi sia un po’ vecchiotto e non compatibile con la struttura di slax 6 (compressione lzm dei moduli.
    Questo tra l’altro è un blog dedicato a Linux non mi interessa risolvere i problemi in ambiente windows ne discuterli ne tantomeno fare polemiche.
    Antonio

  36. Emiliano scrive:

    Ho seguito la tua ottima guida (monto anch’io Ubuntu), ma essendo un novellino totale di slax sono ovviamente incappato in un errore: vedo la schermata di boot, seleziono la modalità che preferisco, mi carica praticamente tutto e sul più bello compare questo

    Fatal error – slax data not found.
    You are maybe using an unsupported boot device (eg. SCSI or old PCMCIA).
    Workaround: Copy the directory slax from your boot device to an IDE/SATA disk, eg. to /mnt/hda1/slax or C:\slax. Then try to boot again.
    * Something went wrong and we can’t continue. this should never happen.
    * Please reboot your computer with Ctrl+Alt+Delete …

    Nel web ho trovato solo questo, ma pur capendo l’inglese non ho capito bene il contesto. Ogni consiglio è bene accetto: grazie da subito! Ciao.

  37. Emiliano scrive:

    dimenticavo il link al sito che ho trovato (l’unico):
    http://slax.linux-live.org/forum/viewtopic.php?p=90229&sid=0ec69fce977021f4991e5a8a02b20987

  38. Antonio Doldo scrive:

    @Emiliano
    Sembra che non trovi il file per i salataggi. Occorre controllare il file syslinux.cfg facendo una copia di isolinux.cfg, e il mio è così:
    $ cat boot/syslinux/syslinux.cfg

    PROMPT 0
    TIMEOUT 200
    DEFAULT /boot/vesamenu.c32

    LABEL xconf
    MENU LABEL Slax Graphics mode (KDE)
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat chexpand=256 autoexec=xconf;kdm

    LABEL copy2ram
    MENU LABEL Slax Graphics mode, Copy To RAM
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat chexpand=256 copy2ram autoexec=xconf;kdm

    LABEL startx
    MENU LABEL Slax Graphics VESA mode (1024×768)
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat chexpand=256 autoexec=kdm

    LABEL slax
    MENU LABEL Slax Text mode
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=normal initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 changes=slax/slaxsave.dat chexpand=256 rw

    il file slaxsave.dat in questo caso deve essere nella cartella /slax oppure usa changes=

    oppure potrebbe essere che la partizione non venga vista (kernel?, controller SATA ultima generazione?, congiunture lunari???)
    ciao,
    Antonio

  39. Emiliano scrive:

    Grazie della risposta rapida: allora ho controllato syslinux.cfg, era come il tuo, ho provato ad usare isolinux.cfg (sostituendolo con syslinux.cfg), ma non è cambiato niente: identico errore.

    Se installo sulla usb il Live-CD (della 5 però) funziona perfettamente, ma io ovviamente volevo installarlo asd.

    Se ti viene in mente altro bon, se no grazie mille ugualmente.

    Ciao.

  40. Marco scrive:

    Non riesco a slavare i dati; slaxsave.dat c’è, è da 1024 ecco l’inizio del mio syslinux.cfg:

    TIMEOUT 600
    DEFAULT /boot/vesamenu.c32

    LABEL slax
    MENU LABEL Slax Console mode
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 changes=slax/slaxsave.dat rw autoexec=xconf;kdm

    LABEL xconf
    MENU LABEL Slax Graphics mode (KDE)
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=slax/slaxsave.dat. autoexec=xconf;kdm

    Ho modificato la modalità testuale, la grafica parte ma i combiamenti, tipo lo sfondo no

  41. Antonio Doldo scrive:

    @Marco
    Prova a cancellare il file (se non hai dati importanti) e crearlo da 256 o 512 MB partendo dal file slaxsave.zip:
    unzip slaxsave.zip save256.zip
    unzip save256.zip
    usando il comando “file” vedrai che il file è formattato XFS.

    file slaxsave.dat
    slaxsave.dat: SGI XFS filesystem data (blksz 4096, inosz 256, v2 dirs)

    Usa questa label (presa dall’ISO di slax6) e vedi come va:

    LABEL pchanges
    MENU LABEL Slax Graphics mode with Persistent Changes
    KERNEL /boot/vmlinuz
    APPEND vga=769 initrd=/boot/initrd.gz ramdisk_size=6666 root=/dev/ram0 rw changes=/slax/slaxsave.dat autoexec=xconf;kdm

    Ciao,
    Antonio

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: